Gaianews

Freddo record e abbondanti precipitazioni causa del riscaldamento globale

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 24.12.2010

Riscaldamento globaleParigi sotto il ghiaccio, migliaia di passeggeri fermi negli areoporti di mezza Europa, disagi e esondazioni. Con il record di freddo in Europa, ecco ricomparire ancora una volta le risate dei negazionisti: “Se è vero che siamo nel bel mezo di un riscaldamento globale, come mai è così freddo?”

La risposta è complicata, ma i ricercatori ce l’hanno, se si ha la pazienza di ascoltare. Esiste una ricerca, ad esempio, che mostra come ondate anomale di freddo si possono formare a livello regionale, anche quando l’intero pianeta ha avuto nel 2010 il più caldo novembre da quando esistono le registrazioni delle temperature.

In particolare, la Baia di Hudson, in Canada – un corpo enorme di acqua nella regione subartica, normalmente coperto completamente da ghiaccio in questo periodo dell’anno-, è libera dai ghiacci. L’acqua liquida assorbe la luce solare e mantiene la regione più calda, mentre il ghiaccio riflette la luce solare ed isola l’acqua dall’aria, consentendo temperature dell’aria a livello del mare inferiori allo zero. Una regione calda sulla baia di Hudson potrebbe aver causato una massa di aria insolitament fredda sull’Europa.

Il clima anomalo del Nord Europa nel mese di novembre sta proseguendo in questi giorni, apparendo anzi rafforzato dalla prima metà di dicembre. In combinazione con l’inverno del 2009-2010 insolitamente freddo nell’Emisfero Nord alle medie latitudini, questo clima regionale freddo ha causato i commenti diffusi di molti scettici che il riscaldamento globale è finito. Che non è affatto il caso. Al contrario, lo scorso novembre 2010 è stato il più caldo di sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Piero Iannelli scrive:

    Qualcuno informi gli allarmisti del riscaldamento globale a rintanarsi
    in una stanza da qualche parte , il dibattito a vicenda sul fatto che il
    riscaldamento globale provoca gravi ondate di freddo più frequenti o
    meno frequenti , e poi fateci sapere quando hanno una risposta coerente .
    Nel frattempo , il resto di noi attenderà per Sasquatch , l’
    abominevole uomo delle nevi , e il riscaldamento globale indotto
    invasione UFO .

    http://news.heartland.org/newspaper-article/2014/02/16/climate-alarmists-sink-comedic-low-explaining-historic-cold

    Secondo
    questa nuova moda del riscaldamento globale , il riscaldamento globale
    provoca presumibilmente un indebolimento delle correnti d’aria artica
    che mantengono l’aria fredda intrappolata nel lontano nord . Come
    risultato , l’aria fredda artica può ora uscire e selvagge climi caldi come in precedenza uno zombie apocalisse folle .

    – IPCC dice il contrario –

    Naturalmente,
    se allarmisti del riscaldamento globale davvero avevano previsto il
    riscaldamento globale potrebbe causare più frequenti e gravi epidemie
    freddi ( via Mutant Polar Vortici , yeti , o qualsiasi altra cosa ) ,
    vedremmo che le previsioni di tutto il Gruppo intergovernativo di
    esperti delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico ( IPCC ) le
    relazioni . Il problema è che non ci sono. Da nessuna parte . Nada .
    Nunca . Nein . Nyet .

    Ecco
    cosa IPCC ha da dire sul tema del riscaldamento globale e invernali
    focolai freddo : In dell’IPCC Working Group II : ” . Inverni più caldi e
    meno ondate di freddo , a causa del cambiamento climatico” Impatti ,
    adattamento e vulnerabilità , ci viene detto non ci sarà

    Questa
    è l’ IPCC . Gli allarmisti costantemente predicano che IPCC è il
    unificate di posizione – quasi tutti gli scienziati del clima regolati
    scientifica del mondo. E IPCC dice esattamente il contrario di quello
    allarmisti del riscaldamento globale ora ci dicono che ” sempre previsto
    ” sul riscaldamento globale e invernali focolai freddo .

  • Fabio scrive:

    Fa freddo. Colpa del riscaldamento globale.
    Fa caldo. Colpa del riscaldamento globale.
    Chimarla interpretazione e’ dire poco.