Gaianews

Clima

  • Deforestazione nel passato più forte di Gengis Khan e della grande peste

    Gengis Khan e le sue orde mongole hanno avuto un impatto sul ciclo globale del carbonio grande quanto la domanda annua di benzina oggigiorno. D’altra parte, la peste che decimò la popolazione europea nel XIV secolo – la cosiddetta Morte Nera –  andava e veniva troppo in fretta per poter influenzare l’aumento di emissioni di […]

  • Inondazioni in Austrialia e Brasile causate da La Niña?

    Le mortali inondazioni in Australia e Brasile si sono rivelate devastanti per entrambi i paesi nelle ultime settimane. E mentre in Brasile le inondazioni sono viste come un evento atmosferico normale, i climatologi hanno determinato una ragione per quelli in Australia: un fenomeno meteorologico regolare chiamato “la Niña”. C’è un dibattito sul fatto che il […]

  • Ghiacciai alpini si scioglieranno in questo secolo

    Sono usciti due studi, comparsi sulla rivista Nature Geoscience, che mostrano due aspetti dei cambiamenti climatici, che sono collegati tra loro, relativi all’impatto sui ghiacciai e all’effetto a lungo termine sul clima che avrà l’emissione massiccia di gas serra da parte dell’uomo. Il primo studio ha stimato che in tutto il mondo, i ghiacciai delle […]

  • I vetri rotti ci fanno capire meglio il cambiamento climatico

    I vetri rotti potranno predire il futuro dei cambiamenti climatici, ma a leggere non sarà un mago o uno stregone, bensì i nostri scienziati. Uno studio apparso questa settimana in Proceedings of the National Academy of Sciences, infatti, ritiene che il processo di formazione delle microscopiche particelle di polvere dalla terra segua modelli simili ai […]

  • Sotto il Mar Morto i segreti dei cambiamenti climatici degli ultimi 500mila anni

    Trivelleranno  attraverso quattro ere glaciali, in cui sono avvenute tempeste di sabbia epiche, migrazioni del genere umano dall’Africa al Nuovo Mondo, e la più grande siccità nella storia. L’Università di Tel Aviv sta guidando uno studio internazionale che per la prima volta si scava in profondità sotto il Mar Morto, per 500 metri al di […]

  • Freddo record e abbondanti precipitazioni causa del riscaldamento globale

    Parigi sotto il ghiaccio, migliaia di passeggeri fermi negli areoporti di mezza Europa, disagi e esondazioni. Con il record di freddo in Europa, ecco ricomparire ancora una volta le risate dei negazionisti: “Se è vero che siamo nel bel mezo di un riscaldamento globale, come mai è così freddo?” La risposta è complicata, ma i […]

  • Cambiamento climatico, separazione tra habitat minaccia specie viventi intolleranti al caldo

    Lo studio del clima e dei cambiamenti climatici del passato è sempre più frenetico, perché gli scienziati vogliono capire cosa è successo alle specie viventi nel passato a causa di cambiamenti naturali del clima o causati da eventi catastrofici, per cercare di fare previsioni sul futuro. In questa ricerca, un gruppo di ecologi dell’Università del […]

  • Rapporto Greenpeace: Italia a rischio acqua, inondazioni a nord-est e siccità a sud

    Un rapporto presentato da Greenpeace e Isde (Medici per l’Ambiente) dice che l’aumento dell’effetto serra porterà a aumento di malattie da inquinamento atmosferico, eventi meteorologici estremi, cambiamenti nella geografia delle malattie infettive e delle parassitosi, perdita della biodiversità. Aumento mortalità. I dati confermano che la mortalità umana cresce del 3% per ogni grado di aumento […]

  • Clima, seconda giornata a Cancun, Messico sui cambiamenti climatici a Cancun

    La conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che ha preso il via nella località balneare messicana di Cancun lunedi 29 novembre chiede un’azione decisiva per ridurre le emissioni di gas serra in tutto il mondo come parte di uno sforzo per frenare il riscaldamento globale. Ma i partecipanti sono alla ricerca di anticipazioni su […]

  • Cancun, conferenza in salita, Italia manca l’impegno per il fondo ‘fast start’

    E’ cominciata la conferenza di Cancun, in Messico, il cosiddetto Cop16 (Conferenza delle parti) che dovrebbe stabilire la tabella di marcia da adottare per far fronte ai cambiamenti climatici e per fissare il tanto auspicato tetto alle emissioni di anidride carbonica per il 2050. L’Italia intanto non paga la prima tranche, che aveva invece assicurato, […]

  • Secondo l’ONU sarà difficile fermare il riscaldamento globale

    Difficile, se non quasi impossibile, frenare il riscaldamento globale, anche se tutti i paesi rispetteranno gli impegni presi l’anno scorso alla Conferenza mondiale di Copenaghen sul clima. Secondo l’ONU, infatti, un tale sforzo riuscirebbe a coprire solo il 60% dei tagli di gas serra necessari per mantenere il riscaldamento globale entro il limite di 2 […]

  • Il riscaldamento globale potrebbe rivelarsi più veloce del previsto

    Tutti gli attuali modelli del riscaldamento climatico globale prevedono un sostanziale riscaldamento in risposta all’aumento dei gas serra come l’anidride carbonica. I diversi modelli, però,  differiscono ampiamente quando tentano di prevedere l’entità del riscaldamento che possiamo aspettarci. Il disaccordo tra i modelli è dovuto principalmente alla diversa modellazione matematica delle nuvole. Alcuni modelli prevedono che […]

  • Le emissioni di anidride carbonica di nuovo in aumento nel 2010 nonostante crisi economica

    Le emissioni globali di anidride carbonica – la causa principale del riscaldamento globale – non mostrano alcun segno di cedimento e potrebbero raggiungere livelli record nel 2010, secondo uno studio condotto dalle Università di Exeter e di East Anglia, nel Regno Unito. In un articolo pubblicato il 21 novembre su Nature Geoscience, gli autori hanno […]

  • Con l’aumentare delle temperature artiche, nella tundra aumentano degli incendi

    Champaign, Illinois – Nel settembre 2007, lungo il fiume Anaktuvuk il fuoco bruciava più di 1.000 chilometri quadrati di tundra dell’Alaska sul North Slope, raddoppiando la superficie bruciata in quella regione, da quando sono iniziate le registrazioni dei dati nel 1950. Una nuova analisi di carote di sedimenti dalla zona bruciata ha rivelato che l’incendio […]

  • Immettere anidride carbonica nel sottosuolo può danneggiare acqua potabile delle falde

    USA – Perdite di anidride carbonica iniettata in profondità per aiutare a combattere il cambiamento climatico potrebbero danneggiare o contaminare l’acqua nelle falde acquifere in prossimità della superficie, facendo salire i livelli di contaminanti nelle acque di dieci volte o più in alcuni luoghi, secondo uno studio degli scienziati della Duke University. Sulla base di […]

  • Un nuovo strumento per i climatologi. Sistema satellitare darà informazioni sulla copertura nevosa

    Il progetto dell’ESA GlobSnow, guidato dall’Istituto Metereologico Finlandese, utilizzerà i satelliti per la produzione di informazioni aggiornate sulla copertura nevosa globale. La nuova banca dati fornisce nuove informazioni sulla situazione della neve a destra dopo una nevicata. La raccolta di queste informazioni non è stata possibile prima, quando erano disponibili solo le osservazioni terrestri. Grazie […]