Gaianews

Clima

  • Livello del mare in Antartide sale più del tasso medio di crescita globale

    Livello del mare in Antartide sale più del tasso medio di crescita globale

    Da una nuova analisi dei dati satellitari degli ultimi 19 anni si apprende che l’apporto di acqua di fusione dei ghiacciai ha provocato un aumento di livello del mare lungo le coste dell’Antartide di oltre 8 centimetri rispetto ai 6 centimetri della media globale. I ricercatori dell’Università di Southampton, in una campagna di studi condotta in stretta collaborazione […]

  • Minimi cambiamenti del ghiaccio fanno cambiare il clima

    Minimi cambiamenti del ghiaccio fanno cambiare il clima

    Gli scienziati hanno scoperto che piccole fluttuazioni nelle dimensioni delle calotte glaciali durante l’ultima era glaciale sono probabilmente state sufficienti per innescare cambiamenti climatici improvvisi. Il team, che comprendeva ricercatori dell’Università di Cardiff, ha confrontato i dati delle simulazioni al computer con i dati forniti dalle carote di ghiaccio e dai sedimenti marini, nel tentativo […]

  • Attività solare e clima durante l’ultima Era glaciale

    Attività solare e clima durante l’ultima Era glaciale

    Perchè avvennero le glaciazioni? Si trattò di un evento occasionale, sia pure durato milioni di anni, imputabile ad una causa ben precisa oppure fu una serie concomitante di fattori che agirono in un’unica direzione, convergendo verso il drammatico e gelido scenario? Chi individua nelle fluttuazioni dell’attività solare l’unica responsabilità di questi lunghi periodi di grande […]

  • Ghiacciai: attività antropiche causano la perdita di ghiaccio

    Ghiacciai: attività antropiche causano la perdita di ghiaccio

    Grazie alla combinazione tra modelli climatici e osservazione diretta dei ghiacciai, alcuni scienziati, guidati da Ben Marzeion, climatologo dell’Università di Innsbruck, hanno trovato le prove inequivocabili della perdita di massa dei ghiacciai negli ultimi decenni per effetto delle attività umane. In un articolo pubblicato su Science, i ricercatori riferiscono che circa un quarto della fusione […]

  • Riscaldamento globale: formiche alleate contro anidride carbonica

    Riscaldamento globale: formiche alleate contro anidride carbonica

    Sono piccole, ma non per questo non hanno un grande impatto sull’ecosistema. Sono le formiche, che secondo un recente e provocatorio studio potrebbero essere un grande alleato dell’uomo contro i cambiamenti climatici. Una ricerca dell’Arizona State University ha infatti trovato che le formiche hanno un ruolo importante nel sequestro dell’anidride carbonica. La ricerca è stata […]

  • Acidificazione e riscaldamento: una minaccia per le specie del Mar Mediterraneo

    Acidificazione e riscaldamento: una minaccia per le specie del Mar Mediterraneo

    Una ricerca dell’Istituto di Scienza e Tecnologia Ambientale della Universitat Autonoma de Barcelona sostiene che l’acidificazione e il riscaldamento delle acque del Mar Mediterraneo dovuti alle emissioni di CO2 nell’aria, minacciano seriamente la biodiversità del nostro mare. La biodiversità del Mediterraneo è una grandissima fonte di reddito, per la pesca e per il turismo. Patrizia […]

  • Clima: l’unica soluzione è la riduzione delle emissioni

    Clima: l’unica soluzione è la riduzione delle emissioni

    Un nuovo rapporto di alcuni scienziati dell’Università della California, Los Angeles (UCLA) e di altre cinque Università, dopo aver preso in esame svariati studi per ridurre gli effetti del riscaldamento globale visionando numerose proposte di ingegneria climatica, conclude che purtroppo, davanti a molte scelte da compiere, la via da percorrere è solo una: ridurre le […]

  • Ghiacciai italiani scesi del 60% dal 1980, si difendono con ‘scudo’ di sassi

    Ghiacciai italiani scesi del 60% dal 1980, si difendono con ‘scudo’ di sassi

    Drammatica la situazione dei ghiacciai italiani, che aumentano si numero solo a causa della frammentazione e riducono la propria superficie del 60% dal 1980 ad oggi. Lo studio è stato pubblicato dall’Università degli Studi di Milano, Levissima, Ev-K2-CNR e con il supporto scientifico del Comitato Glaciologico Italiano. Sono 896 i corpi glaciali oggi presenti sulle montagne […]

  • Ghiacciai italiani: riduzione del 40% negli ultimi 30 anni

    Ghiacciai italiani: riduzione del 40% negli ultimi 30 anni

    E’ stato realizzato il terzo catasto dei ghiacciai italiani. Lo studio condotto dall’Università  degli Studi di Milano e da Levissima, in collaborazione con Ev-K2-CNR e il contributo del Comitato Glaciologico Italiano, ha lo scopo di monitorare l’area dei ghiacciai sulle Alpi e dell’unico ghiacciaio appenninico in Abruzzo, allo scopo di esaminare le tendenze e eventualmente delineare […]

  • Venti oceanici mantengono fredda l’Antartide e asciutta l’Australia

    Venti oceanici mantengono fredda l’Antartide e asciutta l’Australia

    Una ricerca condotta dalla New Australian National University (ANU) spiega perché, a causa dei venti oceanici, l’Antartide non si sta riscaldando tanto quanto gli altri continenti e perché nel Sud dell’Australia si stia registrando una marcata siccità. I ricercatori hanno scoperto che livelli crescenti di anidride carbonica nell’atmosfera stanno rafforzando i tempestosi venti dell’Oceano Meridionale, […]

  • Antartide: ghiacciai al collasso, allarme innalzamento livelli del mare

    Antartide: ghiacciai al collasso, allarme innalzamento livelli del mare

    Un ghiacciaio dell’Antartide occidentale , che contiene acqua sufficiente per far innalzare il livello dei mari in tutto il pianeta di diversi metri, si sta assottigliando. Gli scienziati hanno messo in guardia sulla situazione, prevedendo che un collasso potrebbe avvenire, ma senza conoscere i tempi con precisioni, ipotizzando con più probabilità un collasso improvviso fra i 200 e […]

  • Cambiamenti climatici: nuova previsione sull’innalzamento del livello del mare

    Cambiamenti climatici: nuova previsione sull’innalzamento del livello del mare

    La fusione di un volume piuttosto piccolo di ghiaccio nel Sud dell’Antartide potrebbe innescare uno scioglimento a catena di ghiaccio marino, con conseguente innalzamento del livello globale del mare per migliaia di anni. Città intere potrebbero venire sommerse: fra queste New York, Mumbai e Tokyo. Questo è quanto affermato in questi giorni su Nature Climate […]

  • Il riscaldamento globale non è uniforme: alcune aree sono più fredde

    Il riscaldamento globale non è uniforme: alcune aree sono più fredde

    Non passa giorno che non si parli di cambiamenti climatici.  L’inquinamento atmosferico, i gas serra, la fusione delle calotte polari e dei ghiacciai, le nuove recenti manifestazioni climatiche sono oggetto di dibattiti, studi, discussioni. Finora era stata  opinione comune che il riscaldamento aumenti progressivamente e con la stessa intensità ovunque. Ebbene forse non è proprio […]

  • Il batterio Methylocella per contrastare il cambiamento climatico

    Il batterio Methylocella per contrastare il cambiamento climatico

    Un batterio potrebbe assorbire l’enorme quantità di gas serra come il metano che stiamo continuamente immettendo in atmosfera, limitando una buona fetta delle cause antropiche al riscaldamento globale – secondo una nuova ricerca dell’Università dell’East Anglia. I risultati pubblicati sulla rivista Nature mostrano come un unico ceppo batterico (il Methylocella silvestris) presente naturalmente nel suolo, può crescere […]

  • Nubi nottilucenti a latitudini sempre più basse

    Nubi nottilucenti a latitudini sempre più basse

    Si tratta delle nubi più alte della nostra atmosfera e sono chiamate anche nubi ‘polari mesosferiche’, in riferimento ai luoghi da cui si possono ammirare e alla fascia atmosferica della ‘mesosfera’ in cui hanno origine. Conosciute finora come fenomeni notturni tipici delle regioni circumpolari, durante il secolo scorso nubi nottilucenti hanno iniziato a manifestarsi a […]

  • Cambiamenti climatici: <br>per gli scienziati dell’IPCC urgente riduzione delle emissioni

    Cambiamenti climatici:
    per gli scienziati dell’IPCC urgente riduzione delle emissioni

    E’ stata presentata ieri la valutazione sulle misure per mitigare gli impatti con i cambiamenti climatici. La valutazione è stata resa pubblica a Berlino ed è il risultato di 6 anni di lavoro in cui è stata rivista tutta la pubblicazione scientifica a riguardo. IPCC Presents valutazione sulle misure per mitigare il cambiamento climatico.  L’IPCC […]

  • Dal deserto un aiuto contro i cambiamenti climatici

    Dal deserto un aiuto contro i cambiamenti climatici

    I ricercatori della Washington State University hanno scoperto che le zone aride, tra i più grandi ecosistemi del pianeta, hanno una funzione inaspettata nella lotta all’aumento di CO2 nell’atmosfera: infatti questi ecosistemi sono in grado di assorbire una grande quantità di anidride carbonica. Questa scoperta contribuisce al tentativo di definire un bilancio del carbonio del […]

  • Ghiaccio artico sempre più sottile,  lo rivela un fiume artico

    Ghiaccio artico sempre più sottile, lo rivela un fiume artico

    Un nuovo studio condotto da Lance Lesack, geografo e docente presso la Simon Fraser University, ha scoperto che cambiamenti del clima imprevisti hanno influito sull’inizio dello scioglimento del ghiaccio sul grande fiume Mackenzie, in Canada.. Lesack è l’autore di uno studio intitolato ‘Il riscaldamento primaverile locale guida l’inizio della fusione del ghiaccio nel grande delta […]

  • Siccità su un terzo della Terra entro il 2100

    Siccità su un terzo della Terra entro il 2100

    Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Climate Dynamics entro la fine del secolo un terzo del nostro pianeta potrebbe essere caratterizzato da siccità. Lo studio tiene in considerazione gli effetti dell’evaporazione giungendo alla conclusione che molte zone popolate del mondo potrebbero avere problemi nell’approvvigionamento di acqua e di cibo.  Molti studi sui cambiamenti climatici hanno concentrato la […]

  • Stagioni e clima: primavera precoce, l’autunno termina più tardi

    Stagioni e clima: primavera precoce, l’autunno termina più tardi

    Uno studio condotto dall’Università di Southampton, Regno Unito, ipotizza che, in media, la fine dell’autunno sta ritardando col passare degli anni, mentre la primavera tende ad iniziare prima. Un team di ricercatori ha esaminato le immagini satellitari che coprono l’emisfero settentrionale per un periodo di 25 anni, dal 1982 al 2006, osservando i cambiamenti stagionali […]