Gaianews

Autismo potrebbe derivare da difetto nelle cellule cerebrali

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 28.11.2011

Cellule prelevate da persone affette da una sindrome rara legata all’autismo potrebbero contribuire a spiegare le origini della malattia.

Il team della Stanford University ha trasformato cellule della pelle di persone affette da “sindrome di Timothy” in vere e proprie cellule cerebrali.

L’attività anomala che si trova in queste cellule potrebbe essere in parte corretta utilizzando un farmaco sperimentale, riferisce Nature Medicine.

I ricercatori invitano comunque alla cautela, avvertendo che i risultati  potrebbero non essere applicabili a tutte le persone affette da autismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA