Gaianews

Dermopigmentazione: una soluzione dopo la mastectomia

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 28.02.2013

Il tumore al seno è prima di tutto una battaglia per la vita da vincere. Ma per una donna significa anche subire un’operazione che modifica profondamente l’aspetto fisico e deturpa la femminilità.

OspedaleOggi un trattamento all’avanguardia viene operato presso l’ospedale di Treviso, dove con uno speciale trattamento può essere recuperato il capezzolo e il suo colore originale.

Il nuovo trattamento è caratterizzato dall’operare di una dermopigmentatrice che si adopera per restituire al capezzolo il suo colore originale.

Si tratta di Rita Molinaro che da anni lavora per inserire il suo lavoro all’interno di un percorso oncologico.  Attraverso il suo lavoro la Molinaro riesce a migliorare i risultati dell’intervento di chirurgia migliorando quindi la capacità di attraversare il periodo della malattia con una maggiore forza, senza dovere subire i disagi di una convivenza difficile con il proprio corpo.

“Questo riconoscimento” ha spiegato la Molinaro, “è importante soprattutto perché ci dà la possibilità di far conoscere a tutte le donne l’esistenza di una realtà cosi ben strutturata come la multidisciplinare breast unit di Treviso e dire loro che esiste un percorso alternativo di guarigione, che le porterà a guardarsi di nuovo serenamente davanti ad uno specchio Così insieme possiamo accompagnare e sostenere la donna nel concludere il proprio difficile percorso di guarigione con un sorriso”.

Il progetto sperimentale ha coinvolto 130 pazienti ed è durato 4 anni. Non ci sno mai state complicanze dopo i trattamenti che sono circa due per paziente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA