Gaianews

Rapporto preliminare sui livelli di radiazione a Fukushima rivela relativa sicurezza dei residenti

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 17.11.2011

I ricercatori hanno pubblicato un rapporto preliminare sugli effetti del disastro nucleare di Fukushima sulle aree circostanti, a seguito di livelli di radiazione per circa tre mesi dopo l’evento e di rilevamenti su più di 5.000 persone nella regione. La relazione è stata pubblicata sul numero del 16 novembre della rivista online PLoS ONE.

I ricercatori, guidati da Ikuo Kashiwakura della Hirosaki University in Giappone, ha trovato solo 10 persone con alti livelli di esposizione alle radiazioni dopo 1 mese dall’incidente, ma questi livelli non sono stati sufficientemente elevati da richiedere la decontaminazione. Quasi tutti i soggetti intervistati avevano livelli di contaminazione di sicurezza.

Gli scienziati hanno anche scoperto che l’esposizione è gradualmente diminuita nel tempo, e che l’aria interna aveva un decimo della dose di radiazioni dell’ aria esterna. Questi risultati preliminari saranno seguiti da ulteriori indagini  in “aree calde”, dove la radioattività si è accumulata, per studiare gli effetti a lungo termine sulla salute umana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA