Gaianews

Sangue artificiale iniettato in un uomo

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 15.11.2011

Globuli rossiGlobuli rossi generati in un laboratorio sono stati iniettati con successo in un volontario umano per la prima volta, come riportato dalla rivista NewScientist.

Questo esperimento è un passo avanti per rendere le trasfusioni indipendenti dai donatori di sangue.

Luc Douay della Pierre and Marie Curie University, ha coltivato globuli rossi dalle staminali estratte dal midollo di un volontario e ha poi iniettato 2 millilitri di questi globuli nel sangue del volontario stesso.

L’esperimento sembra essere completamente riuscito in quanto i globuli rossi artificiali hanno avuto lo stesso grado di sopravvivenza dei globuli rossi normali  e non hanno provocato nessun effetto collaterale.

“Questo è un enorme passo avanti”, ha detto Robert Lanza, direttore scientifico dell’Advanced Cell Technology di Worcester, nel Massachusetts.

“I risultati mostrano la promessa che una riserva illimitata di sangue potrebbe essere a portata di mano”, ha detto Douay. Infatti la carenza di sangue è endemica in tutto il mondo, soprattutto per fronteggiare l’emergenza del virus HIV.

Secondo gli scienziati quello delle cellule staminali è il metodo più sicuro per creare globuli rossi perchè è quello che limita maggiormente il rigetto.

Ma la ricerca sui globuli rossi prodotti artificialmente deve continuare perchè il sangue prodotto da cellule staminali deve essere refrigerato mentre quello artificiale non ha questa necessità facilitando l’utilizzo e il trasporto.

I prossimi studi saranno orientati a perfezionare la tecnologia in quanto la quantità di sangue prodotta è ancora minima. La tecnologia funzionerebbe forse più velocemente se si potessero usare cellule staminali embrionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA