Gaianews

Secondo giorno di scontri, soldati lanciano pietre contro manifestanti

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 17.12.2011

Egitto di nuovo in fiammeScontri tra polizia egiziana e manifestanti sono proseguiti anche oggi per il secondo giorno, lasciando sol campo altri otto morti e più di 300 feriti.

I soldati egiziani lanciato pietre contro i manifestanti dal tetto di un edificio vicino al parlamento del Cairo e hanno utilizzato cannoni ad acqua per disperdere la folla. I manifestanti chiedono la fine governo militare ed hanno eretto barricate per proteggersi.

Primo ministro egiziano Kamal el-Ganzouri ha detto in un discorso televisivo che le forze di sicurezza stanno cercando di proteggere gli edifici.

“Questa è una situazione caotica”, ha detto Cairo residente Ehab Abdel Salam. “Non possiamo più lavorare a causa di questa situazione caotica e le forze armate dovrebbero intervenire saggiamente con i manifestanti per porre fine a questa situazione”.

Un leader religioso è stato ucciso ieri.

Il consiglio militare ha detto che cederà il potere solo dopo che  un presidente sarà stato eletto il prossimo giugno, dopo il lungo processo di elezioni parlamentari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA