Gaianews

Panta Rei

  • Crocifiggere

    Crocifiggere

    Il titolo più tremendo, infatti cambiato quasi subito, era “Donna crocifissa, indizi inchiodano il killer”. Donna crocifissa, una prostituta, madre di due bambini, rumena venuta a morire di dolore, vero, concreto, carnale dolore in Italia. Crocifissa mentre era morente, forse nemmeno si è accorta di come l’acconciava il suo aguzzino e assassino. Crocifissa. E subito […]

  • Il ratto delle studentesse in Nigeria

    Il ratto delle studentesse in Nigeria

    Otto dollari. Questo il prezzo pagato per ciascuna delle almeno 200 studentesse nigeriane, di età compresa tra 12 e 17 anni, rapite due settimane fa e vendute come mogli ai combattenti islamici di Boko Haram. Oltre all’orrore, a una sensazione di peso sul petto, mi vengono in mente tre immagini potenti davanti a questa notizia, […]

  • Nutrirsi di luce

    Nutrirsi di luce

    Su Facebook un’amica ha inserito un video. Si trattava di due esperimenti sulle piante: in un caso la pianta veniva stimolata simulando l’arrivo di un insetto, lei reagiva chiudendo un po’ le foglie. Le mettevano quindi nel terriccio dell’etere, lei pareva proprio addormentarsi e, quando la stimolavano di nuovo, non reagiva. Era appunto dormiente. Il […]

  • Riflessione sulla scuola pubblica

    Riflessione sulla scuola pubblica

    In questo periodo di primavera nella scuola in cui lavoro (Istituto Superiore d’Adda di Varallo) è ricominciata la rassegna teatrale “Il Mito in pubblico”. Quando tornai, anni fa, al Liceo Classico pensai che potevo concretizzare un’idea, un sentimento, un progetto che da tempo avevo in mente: portare la gente a riscoprire i miti fondativi della […]

  • Davvero “conosci i tuoi polli”?

    Davvero “conosci i tuoi polli”?

    “Sola al mondo, senza padre né madre, lei correva, ansimava, muta, concentrata. (…) Stupida, timida e libera. Non vittoriosa come sarebbe stato un gallo in fuga, cosa c’era nelle sue viscere che faceva di lei un essere? La gallina è un essere (…)”. La domanda della grande scrittrice Clarice Lispector pare che abbia oggi una […]

  • Giocare con gli aeroplanini (di guerra)

    Giocare con gli aeroplanini (di guerra)

    Chissà, mi domando, quale nome resterà nella storia. Se pure è importante restare nella storia. Il nome di Gino Strada o quello di Mario (credo) Mauro o della Pinotti, Pinocchia? Scusate, ma quando si parla di armi e morti ammazzati per la guerra divento sarcastica e i ministri della difesa/offesa sono quelli che mi piacciono […]

  • 27 marzo giornata internazionale del teatro

    27 marzo giornata internazionale del teatro

    Possiamo partire dalla parola “persona”, quante cose ci vengono in mente. Ecco, questa parola così pregna di significati in origine indicava la maschera, la maschera dell’attore. Basterebbe questo per dire che tutta la vita è teatro, rappresentazione, che noi siamo qui a recitare, ognuno per come può, la sua parte. E forse a tutti è […]

  • Donne non rieducabili

    Donne non rieducabili

    Un fenomeno se non viene osservato non esiste. Ora qualcuno potrà dire, non esiste per me che non lo vedo, ma esiste in sé. Forse, io credo che questo principio della meccanica quantistica – espresso in modo vergognosamente semplificato – sia molto adatto non solo ai fenomeni quantici, ma anche ai fenomeni umani. Ci sono […]

  • Del fare politica

    Del fare politica

    È stata la prima volta e forse l’ultima. Non è stato un successo, ma nemmeno io sapevo cosa fosse per me un successo. Direi che è andata benissimo così. È l’epilogo migliore di un’avventura che fino a qualche tempo fa nemmeno immaginavo di considerare. Ma insomma cosa hai combinato? Penserà il mio lettore/lettrice. (se è […]

  • Una segnalazione per l’8 marzo

    Una segnalazione per l’8 marzo

    È una buona notizia e certo un ulteriore segnale dei tempi che cambiano e, si spera, si evolvono.  È un segnale anche delle differenze, delle inconciliabilità, delle troppe diseguaglianze nel mondo ancora oggi e chissà sino a quando. È segno dell’eterno bisogno di accudimento, di comunità, di condivisone caratteristico non solo dell’uomo, ma di tutti […]

  • Cosmo felino

    Cosmo felino

    Una domenica mattina di non molto tempo fa, mentre mi preparavo la colazione ho sperimentato l’armonia perfetta del cosmo. Non dico che l’ho sentita come un brivido nelle ossa o nelle viscere, nemmeno percepita in una dimensione “enne”, in una stringa parallela, in un buco un po’ meno nero. Ho sperimentato, e da Galileo in […]

  • Sulla giraffa Marius

    Sulla giraffa Marius

    …volevamo vedere com’è fatto dentro. Diceva così il boia spiccando la testa dal corpo. Un corpo che sussultava ancora, ma certo era morto e il testone ad occhi aperti che guardavano il boia e il pubblico. Volevo vedere com’è fatta dentro. Dice il bambino mentre caccia un dito nell’occhio della bambola che resta lì accecata e […]

  • Gatti e donne

    Gatti e donne

    13 febbraio Giornata del gatto 14 febbraio Giornata contro la violenza sulle donne (S. Valentino) 
I gatti sono poesia, quasi mai prosa. I gatti restano liberi, portano l’eco della natura incontaminata nelle nostre case. I gatti sono abitudinari e incontrollabili. Sono un ossimoro. I gatti graffiano, ma solo se provocati e impauriti. I gatti mordono, […]

  • Perché leggere dei libri?

    Perché leggere dei libri?

    Vanno bene anche gli e-book. Vanno bene i romanzi, i saggi, le poesie, le cose miste che non si sanno classificare. I libri illustrati, e, dato che c’è la rivoluzione digitale, i libri con la musica e i video. Vanno bene anche i libri più lievi e divertenti, i libri disimpegnati: possono essere la porta […]

  • Elogio dell’inutile

    Elogio dell’inutile

    Prima di tutto lo scandalo dell’etimologia.  Inutile = non utile. E utile deriva dal latino uti, un verbo che significa usare.  Dunque inutile ciò che non si può usare. “E allora se non si può usare perché pensarci? Scriverne? Cercarlo? Anzi, cosa cercare?” Ma utile è anche un bene materiale, un profitto.  Inutile è, di […]

  • Mammine

    Mammine

    Durante le vacanze natalizie or ora trascorse ho rivisto due mie ex allieve, che ora sono madri. Madri giovani di due figlie bellissime. Ho visto queste ragazze, ora delle donne, alle prese con esseri viventi che loro hanno portato dentro di sé. Davvero carne della loro carne. E siccome esiste anche una maternità dello spirito, […]

  • Domande: educare alle emozioni

    Domande: educare alle emozioni

    Cominciamo il 2014 con un bel dubbio. Una domanda che credo non avrà risposta: almeno per ora. Cos’è quella cosa per cui, se qualcuno mi fa uno sgarbo o se qualcuno fa qualcosa ch’io ritenga ingiusto, la mia prima reazione è: ora mi vendico. Ma poi subito o quasi subito subentra la remora.  Attenzione non […]

  • Buon Natale

    Buon Natale

      Avviene che la luce non sopporti la sua stessa chiarità. Allora polvere si fa, velo soffuso. Si frantuma in scintille leggere. Così è Dio: nasce e già in vita deflagra. È luce la mattina di dicembre.

  • Telethon? No, grazie!

    Telethon? No, grazie!

    E finalmente ora lo dico: io sono CONTRO Telethon soprattutto per via della sperimentazione animale, ma anche perché mi pare una fiera di cattivo gusto, perché chi fa l’elemosina non dovrebbe ostentarlo (più meno nel Vangelo è detto così), perché non sono io, singolo cittadino, a dover sovvenzionare la ricerca, io devo pagare tutte le […]

  • Su Mandela

    Su Mandela

    Di tutto quello che si sta scrivendo su Mandela, vorrei sottolineare due cose: una scientifica e una umanistica. Così per equanimità. Come sarà mai stato il cervello di Mandela? Adesso non è il caso di sezionarlo, come è stato, se non sbaglio, per quello di Einstein. Nemmeno vorrei che tutti fossero Mandela per via di […]