Gaianews

Rigenerazione delle cellule nervose: scoperta mutazione genetica che la blocca

Scoperta dai ricercatori della Penn University, la spastina, una proteina fondamentale per la ricostruzione delle cellule nervose, che è in relazione con il gene SPG4. Quando questo gene muta, le cellule nervose non si rigenerano e si deteriorano

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 04.11.2012

E’ stato identificato dagli scienziati della Duke University, un gene responsabile della capacità di rigenerarsi delle cellule nervose. La scoperta apre nuove possibilità per la cura delle malattie degenerative del sistema nervoso.

Neuroni

Si chiama spastina la proteina identificata dai ricercatori della Penn State University insieme con quelli della Duke University e che è responsabile della capacità di ripararsi degli assoni, le parti della cellula nervosa che inviano messaggi da una cellula all’altra. Gli assoni possono durare il tempo di una vita, ma non devono mai perdere la capacità di rigenerarsi.

Gli studiosi, guidati da Melissa Rolls, hanno condotto gli esperimenti su tre gruppi di moscerini della frutta, la drosophila, utilizzata spesso negli esperimenti sul sistema nervoso, perchè i meccanismi che ne regolano la rigenerazione sono simili a quelli dell’uomo.

I ricercatori hanno identificato che alla spastina corrispondeva un gene, l’SPG4, che è responsabile anche della paraplegia spastica ereditaria, una malattia che provoca l’indebolimento delle gambe causata dalla degenerazione neuronale.

I ricercatori hanno dimostrato, agendo su tre gruppi diversi di moscerini, che era sufficiente che i moscerini avessero una copia del gene SPG4 mutata, per impedire la produzione di spastina e quindi impedire la ricostruzione degli assoni.

 ”Siamo fiduciosi che questa scoperta aprirà le porte a nuove ricerche relative al midollo spinale e ai disturbi neurologici”, ha spiegato Rolls.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Vincenzo scrive:

    Aiutateci a curare defnitivamente le malattie croniche come la LMC.Cromosoma filadelfia