Gaianews

Fisica

  • Prima foto dell’ombra di un singolo atomo

    Per la prima volta, durante uno studio internazionale, un gruppo di ricercatori australiani dell’Università Griffith sono riusciti a fotografare l’ombra di un singolo atomo. “Abbiamo raggiunto il limite estremo della microscopia; non si può vedere nulla di più piccolo di un atomo utilizzando la luce visibile,” ha dichiarato il professor Dave Kielpinski del Centro per la […]

  • Americani annunciano nuovo passo verso il Bosone di Higgs

    Gli scienziati americani dell’acceleratore di particelle Tevatron hanno trovato forti indizi sull’esistenza del Bosone di Higgs, l’unica particella del Modello Standard che non è ancora stata confermata sperimentalmente.Le notizie sono arrivate solo due giorni prima dell’atteso annuncio sui risultati della ricerca del Bosone di Higgs, previsto per il 4 luglio dai fisici che lavorano con […]

  • Marea lunare influisce anche sul più grande acceleratore di particelle al mondo

    La Luna, che  influisce sui mari della Terra con la sua gravità, influisce allo stesso modo anche sul Large Hadron Collider (LHC) al Cern di Ginevra. E richiede ai fisici di regolare periodicamente questa macchina estremamente sensibile. L’LHC, l’acceleratore di particelle più grande e più potente finora realizzato, è costruito all’interno di un tunnel sotterraneo […]

  • Fisica delle particelle: esperimento BaBar evidenzia aporie nel Modello Standard

    Le recenti analisi dei dati ottenuti dall’esperimento BaBar evidenziano possibili aporie nel Modello Standard della fisica delle particelle, il modello dominante che spiega come l’Universo funziona su scale subatomiche. L’esperimento BaBar è una collaborazione internazionale fra oltre 550 scienziati che studiano gli effetti della violazione CP (coniugazione di carica e parità), utilizzando il rilevatore di […]

  • Immagazzinato un video nel vapore atomico

    Oggi, l’immagazzinamento dei messaggi di luce codificata su una pellicola, sui dischi compatti e sugli ologrammi è molto diffuso, negli scanner dei supermercati, i dischi Netflix, le carte di credito sono solo alcuni esempi del genere. Ma ora i segnali di luce potrebbero essere  immagazzinati come schemi in un vapore atomico a temperatura ambiente. Gli […]

  • Fisica quantistica: misurato con precisione l’effetto tunnel

    E’ stato misurato per la prima volta il comportamento preciso di un elettrone quando attraversa la barriera di potenziale di un atomo a causa dell’effetto tunnel quantistico. A volte, le particelle attraversano i muri; anche se sembra un film di fantascienza, in realtà si tratta di un fenomeno ben documentato ed anche ben conosciuto, governato […]

  • La gravità non esiste? Dai buchi neri alla quantistica, una nuova teoria potrebbe rivoluzionare la fisica

    I buchi neri sono oggetti astronomici così massicci e compatti che riescono, secondo la teoria di Einstein,  a “flettere” lo spazio. La scienza convenzionale afferma infatti che i buchi neri inghiottono tutto quello che si avvicina troppo e che nulla può sfuggir loro una volta caduto nel loro campo gravitazionale. Ma ora un nuovo studio […]

  • Spiegata l’anomala massa di Marte grazie a nuovo modello planetario

    Un trasferimento di materia dall’orbita di Giove durante la formazione del nostro sistema solare potrebbe finalmente spiegare perché Marte è più piccolo rispetto alla Terra e a Venere, secondo un articolo pubblicato su Nature. I ricercatori hanno a lungo cercato di capire il motivo per cui la massa di Marte sia sensibilmente inferiore rispetto alla […]

  • Forza nucleare forte, scienziati vicini ad una teoria grazie ai super- computer

    Come la gravità, l’interazione nucleare forte è una forza fondamentale della natura. E’ la colla che tiene uniti i nuclei atomici – protoni e neutroni – per formare gli atomi, i componenti di tutta la materia visibile nell’Universo. Ma nonostante il suo fondamentale ruolo in natura, i ricercatori stanno ancora cercando leggi sufficientemente precise che […]

  • Sonda della NASA Gravity Probe B conferma due teorie di Einstein sullo Spazio -Tempo

    WASHINGTON – La sonda spaziale della NASA Gravity Probe B (GP-B) è riuscita a confermare due predizioni chiave che derivano dalla teoria della relatività generale di Albert Einstein, il motivo per cui il veicolo spaziale era stato lanciato nel 2004. L’esperimento ha utilizzato quattro giroscopi ultra-precisi per misurare l’effetto delle geodetiche, la curvatura dello spazio-tempo […]

  • Esperimento XENON sotto il Gran Sasso alla ricerca della materia oscura

    Oggi, gli scienziati dall’esperimento XENON, in corso sotto i laboratori del Gran Sasso, hanno annunciato il risultato della loro ricerca sulla componente più elusiva dell’Universo, conosciuta come materia oscura. Dopo aver analizzato 100 giorni di dati raccolti con l’esperimento XENON100, non hanno ancora alcuna prova dell’esistenza delle Weakly Interacting Massive Particles (WIMP), le principali candidate […]

  • Fermilab trova indizi di una nuova particella. Bosone di Higgs? Improbabile

    Il “piccolo” acceleratore di particelle americano presso il Fermilab ha trovato, per la seconda volta in poche settimane, indizi della presenza di una nuova particella, ricvelandosi ancora pieno di sorprese. Ironia della sorte, il Tevatron verrà presto spento per mancanza di fondi. Il Tevatron è un acceleratore relativamente piccolo che si trova presso il Fermi National […]

  • Carlo Rubbia inaugura l’esperimento ICARUS sotto il Gran Sasso, a caccia di neutrini

    Oggi viene inaugurato dal Premio Nobel italiano Carlo Rubbia in persona nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN (Istituto nazionale di Fisica Nucleare) l’esperimento ICARUS (Imaging Cosmic and Rare Underground Signals), progettato dallo stesso fisico. ICARUS in realtà è gia entrato in funzione o scorso 27 maggio 2010 e vanta una tecnologia unica al mondo. […]

  • I fisici scoprono nuovo fenomeno nelle giunzioni grafene – superconduttori

    Champaign, Illinois – I ricercatori dell’Illinois hanno documentato le prime osservazioni di alcuni fenomeni insoliti della fisica dei materiali quando due nuovi materiali vengono collegati: i superconduttori e il grafene. Guidati dal professore di fisica dell’Università dell’Illinois Nadya Mason, il gruppo ha pubblicato i risultati sulla rivista Nature Physics. Quando una corrente viene applicata ad un […]

  • La fisica dei buchi neri rotanti rivoluzionata da un fisico italiano

    E’ finalmente possibile misurare la rotazione dei buchi neri grazie ad una nuova proprietà delle onde elettromagnetiche, la vorticità. La luce, ma anche le onde radio, gli ultravioletti e gli infrarossi, fanno tutti parte delle cosiddette onde elettromagnetiche, scoperte nell’Ottocento e che hanno rivoluzionato il mondo in cui viviamo. Oggi, quando nessuno pensava che ci […]

  • Esperimento del CERN fa progressi verso raggi di antimateria

    L’esperimento del  CERN chiamato ASACUSA ha compiuto un importante passo avanti nello sviluppo di una tecnica innovativa per lo studio dell’antimateria. Utilizzando una nuova trappola per particelle, chiamata trappola cuspide, l’esperimento è riuscito a produrre un significativo numero di atomi di antidrogeno in volo. Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Physical Review Letters. Non […]

  • LHC, osservato “smorzamento dei getti”, conferma teorie sulla natura della materia ai primi istanti dell’Universo

    Ginevra, 26 novembre 2010. Dopo meno di tre settimane di scontri di ioni pesanti nell’LHC, i laboratori del CERN di Ginevra annunciano che i tre esperimenti che studiano le collisioni di ioni  hanno già portato nuova luce sulla natura della materia come essa apparve nei primissimi istanti della vita dell’Universo. Osservato per la prima volta […]

  • I fisici di Bonn hanno creato un super-fotone. Presto laser di nuova generazione

    I fisici dell’Università di Bonn hanno sviluppato una fonte di luce innovativa, chiamata “condensato di Bose-Einstein” composta da fotoni. Fino a poco tempo fa, ciò era considerato impossibile dagli esperti! Questo metodo può essere potenzialmente idoneo alla progettazione di nuove fonti di luce simili ai laser, che funzionano nella gamma dei Raggi X. Fra le […]

  • Prodotta e intrappolata antimateria al CERN. Suo studio dirà perché è scomparsa subito dopo il Big Bang

    Ginevra, 17 novembre 2011. L’esperimento ALPHA del CERN ha compiuto un importante passo avanti nello sviluppo di tecniche per comprendere una delle questioni aperte dell’universo: esiste una differenza tra materia e antimateria? In un articolo pubblicato oggi su Nature, dimostra che la collaborazione ha prodotto con successo e intrappolato atomi di antidrogeno. Questo sviluppo apre […]

  • Buchi neri artificiali potrebbero portare a pannelli solari ad alto rendimento

    Mentre la nostra conoscenza diretta dei buchi neri nell’universo è limitata a quello che possiamo osservare a migliaia o milioni di anni luce di distanza, un gruppo di fisici cinesi ha proposto un modo semplice per progettare un buco nero elettromagnetico artificiale in laboratorio con l’uso di nuovo materiali. All’orizzonte ci sarebbero applicazioni nel campo […]