Gaianews

Spazio

  • Un tunnel spazio-temporale al centro della nostra galassia?

    Un tunnel spazio-temporale al centro della nostra galassia?

    In teoria, la Via lattea potrebbe essere un “sistema di trasporto galattico”, secondo una recente ricerca a cui hanno partecipato anche fisici teorici italiani. Alla luce delle conoscenze e delle teorie più attuali la nostra galassia potrebbe essere un enorme wormhole (o cunicolo spazio-temporale come nel recente film “Interstellar”) e se lo fosse, sarebbe “stabile […]

  • Kepler scopre tre pianeti simili alla Terra, uno nella zona abitbile

    Kepler scopre tre pianeti simili alla Terra, uno nella zona abitbile

    I pianeti extrasolari sono stati scoperti ormai a centinaia, ma c’è almeno uno tra questi mondi che sia davvero come la Terra? Un sistema planetario recentemente scoperto dalla sonda Kepler aiuterà a risolvere questo enigma. Il sistema, composto da tre pianeti, ciascuno appena più grande della Terra, si trova attorno a una stella chiamata EPIC 201367065. I tre pianeti sono tra 1,5 e 2 […]

  • Un asteroide “sfiorerà” la Terra il prossimo 26 gennaio

    Un asteroide “sfiorerà” la Terra il prossimo 26 gennaio

    Un asteroide, denominato 2004 BL86, passerà a debita distanza dalla Terra, a circa tre volte la distanza Terra-Luna, il prossimo 26 gennaio. Dalla sua luminosità riflessa, gli astronomi stimano che l’asteroide ha un diametro di mezzo chilometro, grande abbastanza da provocare una catastrofe se mai dovesse cadere sulla Terra. Il flyby di 2004 BL86 sarà il più vicino di un […]

  • ESO: immagine della nube oscura dove nascono le stelle

    ESO: immagine della nube oscura dove nascono le stelle

    Lo strumento WFI (Wide Field Imager), montato sul telescopio da 2,2 metri dell’MPG/ESO all’Osservatorio dell’ESO di La Silla in Cile ha catturato l’immagine che vedete qui sotto. Come è facile notare, al centro di essa vi è una macchia scura in cui sembrano essere assenti le stelle. Ma è davvero così? In realtà nella nube […]

  • Trovati 8 nuovi pianeti extrasolari nella zona abitabile

    Trovati 8 nuovi pianeti extrasolari nella zona abitabile

    Otto nuovi pianeti extrasolari sono stati trovati a ruotare attorno alla propria stella nella cosiddetta “zona di Goldilocks” o “Cintura verde”, insomma la zona né troppo calda né troppo fredda per cui se ci fosse acqua, questa potrebbe rimanere in forma liquida e supportare un’ipotetica vita extraterrestre. La scoperta raddoppia il numero di pianeti conosciuti […]

  • Quell’antica roccia proveniente da Marte

    Quell’antica roccia proveniente da Marte

    Una nuova analisi di una roccia marziana, raccolta 30 anni fa nel ghiaccio antartico, propone oggi nuove considerazioni sulle condizioni fisiche di Marte di miliardi di anni fa, quando l’acqua probabilmente copriva parte della sua superficie, magari ospitando qualche forma biologica. Gli scienziati della University of California, San Diego (UC), della NASA e della Smithsonian […]

  • Kepler è tornato e scopre subito un nuovo pianeta extrasolare

    Kepler è tornato e scopre subito un nuovo pianeta extrasolare

    Il cacciatore di pianeti axtrasolari Kepler ha scoperto il suo primo pianeta dopo che gli ingegneri della Nasa sono riusciti a inventarsi un nuovo modello di funzionamento per lo straordinario satellite. La sua nuova missione – K2 – è più limitata della precedente, a causa dell’assenza di sufficienti giroscopi, ma comunque riserverà delle sorprese, promettono […]

  • Curiosity scopre metano su Marte, si indaga su possibili sorgenti

    Curiosity scopre metano su Marte, si indaga su possibili sorgenti

    Il rover marziano Curiosity della NASA ha misurato un picco di presenza di metano su Marte di 10 volte la normale concentrazione. Il metano è una sostanza chimica organica molto rara nell’atmosfera circostante. Inoltre, il rover ha rilevato altre molecole organiche in un campione di povere di roccia raccolto dal un apposito trapano del laboratorio […]

  • Marte, scoperte rocce sedimentarie formate da laghi o fiumi

    Marte, scoperte rocce sedimentarie formate da laghi o fiumi

    L’acqua su Marte c’è stata per lungo tempo., tanto da permettere la formazione di rocce sedimentarie. E’ questa la straordinaria scoperta del rover della Nasa Curiosity, che rivela un ambiente mite e umido nel passato del pianeta rosso. Secondo i ricercatori ora si tratta di guardare in quelle rocce per scoprire se in passato Marte […]

  • Pianeti extrasolari, la zona abitabile potrebbe essere più estesa

    Pianeti extrasolari, la zona abitabile potrebbe essere più estesa

    Tra i miliardi e miliardi di stelle nel cielo, dove dovrebbero guardare gli astronomi per cercare “Terre” allo stato iniziale, in cui la vita possa svilupparsi? Una nuova ricerca dell’Istituto di Cornell University di Pale Blue Dots mostra dove – e quando – Terre neonate hanno più probabilità di essere trovate. L’articolo del ricercatore associato […]

  • Terra, scoperto schermo protettivo che ferma particelle ad alta energia

    Terra, scoperto schermo protettivo che ferma particelle ad alta energia

    In alto, sopra l’atmosfera terrestre, gli elettroni sfrecciano quasi alla velocità della luce. I cosiddetti elettroni ultrarelativistici, che costituiscono la fascia esterna della cintura di radiazione di Van Allen, bombardano qualsiasi cosa sul loro cammino. L’esposizione a tali radiazioni ad alta energia può devastare l’elettronica satellitare e porre seri rischi per la salute per gli astronauti. Ora […]

  • Stampato il primo oggetto con una stampante 3D nello spazio

    Stampato il primo oggetto con una stampante 3D nello spazio

    Una stampante 3D arrivata sulla Stazione Spaziale Internazionale (che tra l’altro ospita la prima italiana ad andare nello spazio, Samantha Cristoforetti) ha fatto la storia martedì riuscendo a produrre il primo oggetto stampato con tecnica 3D nello spazio. La stampante 3D della NASA è stata sviluppata nell’ambito di un contratto con la società Made In Space, […]

  • Scoperti indizi delle onde d’urto che crearono primi meteoriti

    Scoperti indizi delle onde d’urto che crearono primi meteoriti

    Le più accurate misure di laboratorio mai fatte dei campi magnetici intrappolati in minuscoli frammenti metellici all’interno di un antico meteorite potrebbero fornire indizi importanti su come il sistema solare si è evoluto. Le misurazioni indicano come le onde d’urto che viaggiavano attraverso la nube di gas e polveri attorno al neonato Sole siano state un un fattore importante nella formazione […]

  • A cosa assomiglia un buco nero visto da vicino?

    A cosa assomiglia un buco nero visto da vicino?

    Con il film di fantascienza “Interstellar” che giunge al cinema proprio questa settimana, ecco che arriva al grande pubblico per la prima volta una rappresentazione visiva di un buco nero, uno dei fenomeni più enigmatici ed affascinanti dell’universo, naturalmente grazie alle simulazioni generate dal computer. Gli astrofisici dell’Università di Arizona Chi-kwan Chan, Dimitrios Psaltis e […]

  • Compresa la natura di G2 che ruota attorno a Sgr A*, il buco nero galattico

    Compresa la natura di G2 che ruota attorno a Sgr A*, il buco nero galattico

    Il mistero di un sottile e bizzarro oggetto osservato al centro della Via Lattea si si dirigeva verso l’enorme buco nero al centro della nostra galassia, la Via Lattea, è stato risolto dagli astronomi dell’UCLA utilizzando il WM Keck Observatory delle Hawaii, sede di due dei più grandi telescopi sulla Terra. Gli scienziati hanno studiato […]

  • Vulcani lunari attivi fino a meno di 100 milioni di anni fa

    Vulcani lunari attivi fino a meno di 100 milioni di anni fa

    L’attento esame di una settantina di piccole anomalie della superficie lunare, probabile risultato di modeste eruzioni, che sono state rilevate dalla sonda Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) della NASA, ha consentito agli studiosi di affermare che fino a 100 milioni di anni fa, e forse meno, i vulcani lunari erano attivi, eccome! Il vulcanismo del nostro […]

  • Scoperto un asteroide tenuto insieme dalle forze di Van der Waals

    Scoperto un asteroide tenuto insieme dalle forze di Van der Waals

    I ricercatori della University of Tennessee, Knoxville hanno fatto una scoperta che, oltre ad essere una sorpresa del tutto inaspettata, suggerisce come si potrebbe proteggere la Terra da eventuali future collisioni con asteroidi. Il team americano ha esaminato l’asteroide 1950 DA, un ‘Near Earth Object’ del diametro di 1,3 chilometri, ossia un corpo celeste che […]

  • Rosetta: “toccati” i primi grani della cometa

    Rosetta: “toccati” i primi grani della cometa

    Rosetta ha toccato la cometa. Il suo speciale strumento GIADA ha rilevato i primi grani provenienti dalla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, raggiunta dalla sonda il 6 agosto scorso. GIADA sta per Grain Impact Analyser and Dust Accumulator, è uno dei tre strumenti a bordo di Rosetta, e in questa prima settimana di agosto, con Rosetta che ha […]

  • Marte: Curiosity festeggia due anni sul pianeta e centra tutti gli obiettivi

    Marte: Curiosity festeggia due anni sul pianeta e centra tutti gli obiettivi

    Il Rover Curiosity della NASA, il più avanzato laboratorio mobile su Marte, ha festeggiato il suo secondo anniversario sul pianeta rosso. La navicella spaziale senza equipaggio è atterrato all’interno del cratere Gale il 5 agosto 2012 per iniziare una missione pluriennale di ricerca di aree in cui la vita avrebbe potuto svilupparsi in passato o potrebbe essere ancora […]

  • Rosetta raggiunge la cometa: l’evento in diretta on line

    Rosetta raggiunge la cometa: l’evento in diretta on line

    Rosetta è a 100 km dalla cometa  67P/Churyumov–Gerasimenko. Si tratta della prima missione che prevede l’incontro con una cometa e grazie al lander Philae, la missione Rossetta sarà anche la prima ad atterrare su una cometa. Si tratta di una missione unica perchè iniziata ben 20 anni fa a cui hanno partecipato 80 scienziati da 70 […]