Gaianews

acqua

  • La siccità potrebbe minacciare molte parti del pianeta e in particolare il Mediterraneo

    Gli Stati Uniti e molti altri paesi densamente popolati potrebbero dover fronteggiare una crescente minaccia di siccità grave e prolungata nei decenni a venire, secondo i risultati di un nuovo studio di Aiguo Dai, del Centro Nazionale per le Ricerche Atmosferiche (NCAR) degli Stati Uniti. Un’analisi dettagliata conclude che l’aumento delle temperature dovuto ai cambiamenti climatici creerà […]

  • Salvare la fontana malata

    Talvolta solo la poesia esprime concetti ed emozioni. Solo la poesia riesce a parlare compiutamente dell’acqua. Sia nel modo sacro di San Francesco, che con provocazione futurista come fa Palazzeschi. E Palazzeschi forse su malgrado è stato profetico… oggi lo stato dell’acqua è in parte quello della “Fontana malata”. Clof, clop, cloch, cloffete, cloppete, clocchette, […]

  • Quanta acqua abbiamo sul nostro pianeta?

    Guardando un mappamondo ci facciamo un idea sbagliata della quantità d’acqua presente sul nostro pianeta;complessivamente solo l’1% dell’acqua dolce è facilmente raggiungibile.

  • Interessante articolo di Repubblica sulla campagna della Coop contro l’acqua in bottiglia

    Segnaliamo un interessante articolo di Repubblica sulle acque minerali, che riporta informazioni preziose sulla follia delle acque minerali in bottiglia (di plastica per lo più) che viaggiano sui tir per arrivare in casa nostra, dove è sempre disponibile e spesso alla stessa qualità (dati alla mano e checché ne dicano i produttori di acqua minerale) l’acqua di […]

  • Rischio di una seconda ondata di fanghi tossici in Ungheria. Villaggi evacuati nelle ultime ore

    I militari starebbero evacuando le case di Kolontar in Ungheria, per il timore che un’altra parete della vasca di rifiuti tossici potrebbe cedere. La vasca aveva rilasciato un milione di metri cubi di liquami tossici lunedì, causando un’ondata di fanghi rossastri che aveva invaso molti villaggi in Ungheria,causando la morte di 7 persone. Secondo le […]

  • Ungheria: prove fotografiche mostrerebbero che il disastro si poteva evitare

    Kolontàr, Ungheria: Una fotografia aerea scattata nel giugno scorso mostra un argine danneggiato e contraddice quanto detto dall’azienda, che nella sue dichiarazioni aveva negato che ci fossero  perdite nel contenimento dei fanghi tossici (che il governo ungherese dice non essere tossici). Quindi, con molta probabilità, il disastro di questi giorni in Ungheria e il successivo […]

  • Incidente Ungheria: il WWF teme impatto ambientale devastante come nel 2000

    Nel 2000 incidente simile in Romania: da un muro di contenimento fuoriuscì cianuro che contaminò attraverso i fiumi 4 paesi. Situazioni a rischio anche in Italia Il  WWF teme le conseguenze per l’ambiente a lungo termine del disastro di fango tossico in Ungheria, a seguito della rottura del bacino del Aluminia Ajkai la raffineria a […]

  • Catastrofe ecologica in Ungheria: liquami tossici invadono cittadina, 4 morti, molti feriti e dispersi

    Un’onda di liquami industriali altamente tossici ha invaso tre villaggi a circa 100 chilometri a sud-est di Budapest, in Ungheria, dopo che un muro di una cisterna presso una fabbrica di alluminio nella città di Ajka ha ceduto, rilasciando una quantità stimata tra i 600 mila metri cubi e il milione di metri cubi (l’equivalente […]

  • Scioglimento ghiacci Kilimangiaro dovuto in parte a disboscamento, dicono esperti

    Lo scioglimento del manto nevoso e dei ghiacciai del Kilimangiaro, l’unica montagna africana con ghiacci perenni, sarebbe spiegabile in parte a causa del disboscamento lungo le sue falde, che aumenta la temperatura dell’aria che, risalendo lungo i canali della montagna, fa sciogliere i suoi ghiacci. Il fenomeno dello scioglimento dei ghiacciai della montagna africana ha […]

  • Audio intervista a Francesco Gesualdi, autore di “Sobrietà. Dallo spreco di pochi ai diritti per tutti”

    Intervista a Francesco Gesualdi, autore di numerosi libri contro lo spreco ed autore del libro “Sobrietà. Dallo spreco di pochi ai diritti per tutti”, di cui è uscita una riedizione aggiornata per Feltrinelli nel 2010. Già allievo di Don Milani, Francesco Gesualdi coordina le attività del Centro Nuovo Modello di Sviluppo di Vecchiano (PI), un […]

  • Lezione sullo “spreco utile” a Mantova. E frecciate alla riforma Gelmini

    Una conferenza molto attesa e strabordante quella con il celebre vignettista Altan, il preside della Facoltà di Agraria di Bologna Andrea Segrè e Massimo Cirri, noto conduttore radiofonico. Lezione incentrata su una bella attività, quella di Segrè che ruota attorno al salvataggio di alimenti che stanno per finire nel macero e la loro destinazione a […]

  • NIMB scatenati a New York: contrari alle perforazioni del sottosuolo alla ricerca di gas naturale

    I NIMB dello stato di New York, USA sono scatenati. Not In My Backyard (non nel mio giardino) è il loro motto. In pratica, protestano contro le compagnie che fanno esplorazioni nel sottosuolo alla ricerca del gas naturale. A Binghamton centinaia di persone hanno protestato in un auditorium della cittadina lunedì scorso, preoccupate per la […]

  • Cozze a rischio per aumento della temperatura dell’acqua a causa del cambiamento climatico

    Le cozze potrebbero diventare le prossime vittime del cambiamento climatico, almeno nella costa orientale degli Stati Uniti, dove fino a sessant’anni fa gli amati molluschi crescevano in molta parte della costa. Il cambiamento climatico sta provocando un aumento della temperatura dell’aria e dell’acqua lungo la costa orientale. Tali cambiamenti hanno ridotto la regione geografica in […]

  • Marea nera, per esperti bisogna valutare effetti su salute

    CHICAGO, 16 agosto (Reuters) – I medici della regione costiera del Golfo del Messico devono stare in allerta per i possibili effetti a corto e lungo termine della fuoriuscita di petrolio dall’impianto della compagnia britannica BP. Lo hanno detto oggi esperti sanitari statunitensi. Le precedenti fuoriuscite petrolifere hanno indicato che il contatto con il petrolio […]

  • Il WWF lancia l’allarme sabbia sulle spiagge italiane: “L’oro di tutti a vantaggio di pochi”

    Nel nuovo dossier del WWF lo scandalo delle concessioni per gli stabilimenti balneari, un danno per l’erario ma anche per l’ambiente e il paesaggio Quasi un quarto della costa italiana idonea per la balneabilità, ovvero 900 km su 4.000 km complessivi, è occupata da 12.000 stabilimenti (più che raddoppiati in meno di dieci anni): una […]

  • Lasciarsi alle spalle le tecnologie del XX secolo potrà bastare a salvare il pianeta?

    Un facile dubbio che spesso viene alla mente di chi si occupa di informazione scientifica (ma non solo) è se la tecnica e la scienza moderne non abbiano causato più problemi di quanti ne abbiano risolti riguardo alla salvaguardia dell’ambiente. Alcuni esempi che balzano subito alla mente sono l’utilizzo dei nuovi materiali nel secolo scorso, […]

  • WWF: Con i boschi vanno in fumo incalcolabili servizi naturali utili a tutto il pianeta

    Solo per lo stoccaggio della CO2 persi 200 milioni di dollari Gli incendi che in questi giorni stanno devastando la Russia portano con sé incalcolabili danni ambientali che ricadranno sugli equilibri naturali, climatici ed economici, non solo in Russia ma anche a livello globale. Sulla base di alcune stime riportate nel TEEB (il più autorevole […]

  • Cina, un quarto delle acque non potabile per l’inquinamento

    PECHINO, 26 luglio (Reuters) – Almeno un quarto dell’acqua di superficie in Cina è così inquinata da essere inadatta perfino all’utilizzo industriale, mentre meno della metà delle riserve sono potabili, secondo le rilevazioni dell’autorità per l’ambiente diffuse oggi. Alcuni ispettori del ministero cinese per la Protezione Ambientale hanno fatto dei test su campioni di acqua […]

  • Elettricità dalle fogne grazie a nanotecnologie e batteri

    USA – Gli ingegneri della Oregon State University hanno compiuto significativi progressi nella produzione di energia elettrica dai liquami fognari, usando un nuovo rivestimento per gli anodi di una cella elettrolitica (una pila, ndr.) che usa l’attività batterica per produrre energia elettrica. I risultati mostrano un miglioramento di 20 volte rispetto alle tecniche precedenti, ottenuto […]

  • Ricerca mostra variazione di sesso dei pesci dovuta ad agenti chimici. Pericolo anche per l'uomo

    Domenica prossima alla 92° conferenza annuale della “Endocrine Society” che si terrà San Diego verrà presentata una ricerca volta a dimostrare che  gli estrogeni sono un forte rischio per la salute delle persone, perchè non riescono ad essere smaltiti nei normali processi di depurazione. David Norris, professore integrato di Fisiologia all’Università Boulder Colorado, ha effettuato […]