Gaianews

telethon

  • Bombe tumorali, l’ultima arma contro i tumori è (anche) italiana

    Bombe tumorali, l’ultima arma contro i tumori è (anche) italiana

    Bombe tumorali: ecco la nuova arma contro i tumori, promettono i ricercatori. Si tratterebbe di cellule che i tumori normalmente ‘corrompono’, riuscendo a trasformarle in ‘aiutanti’. gli scienziati hanno invece pensato di renderle degli strumenti al loro servizio per renderle degli efficaci corrieri di geni antitumorali

  • Telethon? No, grazie!

    Telethon? No, grazie!

    E finalmente ora lo dico: io sono CONTRO Telethon soprattutto per via della sperimentazione animale, ma anche perché mi pare una fiera di cattivo gusto, perché chi fa l’elemosina non dovrebbe ostentarlo (più meno nel Vangelo è detto così), perché non sono io, singolo cittadino, a dover sovvenzionare la ricerca, io devo pagare tutte le […]

  • HIV utilizzato per curare due malattie genetiche: l’idea di uno scienziato italiano

    HIV utilizzato per curare due malattie genetiche: l’idea di uno scienziato italiano

    La ricerca ha dimostrato che il virus dell’AIDS può essere usato per trattare due gravi malattie ereditarie. Dopo l’idea di uno scienziato italiano nel 1996, e dopo anni di risultati promettenti in laboratorio, sei bambini, dopo tre anni di trattamento, stanno bene e mostrano dei benefici significativi. L’annuncio è stato fatto in due studi  a […]

  • Scoperto gene che regola smaltimento di rifiuti e grassi nelle cellule

    Scoperto gene che regola smaltimento di rifiuti e grassi nelle cellule

    Due ricercatori italiani Andrea Ballabio e Carmine Settembre Grassi hanno identificato un gene che regola lo smaltimento dei rifiuti e dei grassi nelle cellule. La ricerca è stata pubblicata su Nature Cell Biology. I due ricercatori dell’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli hanno identificato per la prima volta la funzione  del gene TFEB. Questo […]

  • Retina artificiale: passi avanti dalla ricerca italiana

    Retina artificiale: passi avanti dalla ricerca italiana

    La ricerca realizzata grazie alla collaborazione di diversi istituti, l’Istituto italiano di tecnologia (Iit), in particolare del Dipartimento di neuroscience and brain bechnologies (Nbt) a Genova e del Center for nano science and technology (Cnst) presso il politecnico di Milano, in collaborazione con le universita’ dell’Aquila, di Genova e l’Uo Oculistica dell’ospedale S.Cuore – Don […]