Gaianews

vita extraterrestre

  • I pianeti extrasolari abbondano: almeno 100 miliardi nella nostra galassia

    I pianeti extrasolari abbondano: almeno 100 miliardi nella nostra galassia

    Quando guardiamo il cielo notturno in queste bellissime notti invernali, magari lontano dalle luci cittadine, vediamo migliaia e migliaia di stelle e il bagliore della Via Lattea, la nostra galassia. Quello che non vediamo – ma i ricercatori ci assicurano che sono proprio lì – sono i miliardi di pianeti che affollano lo spazio. Una ricerca recente stima infatti ad almeno 100 miliardi i pianeti presenti soltanto nella nostra Via Lattea, ma potrebbero essere anche il doppio

  • Curiosity scopre chimica complessa su Marte, ma niente composti organici

    Curiosity scopre chimica complessa su Marte, ma niente composti organici

    Con tutte le cautele del caso, John Grotzinger, geologo e responsabile delle ricerche effettuate dal rover marziano Curiosity e gli altri scienziati della Nasa hanno annunciato che Curiosity ha osservato tracce di materiale chimico complesso, che sembra appartenere al Pianeta Rosso, contenente acqua e carbonio

  • Curiosity scopre qualcosa, lunedì la Nasa svelerà il mistero

    Curiosity scopre qualcosa, lunedì la Nasa svelerà il mistero

    La notizia della conferenza stampa della Nasa in cui verranno rivelate nuove scoperte che “cambieranno i libri di scuola” ha scatenato, come era prevedibile, la fervida immaginazione del popolo della rete. Gli esperti si affannano a calmare le acque sui giornali americani, mentre la Nasa si prepara la conferenza del 3 dicembre facendo ricontrollare le evidenze trovate da SAM più e più volte per evitare una figuraccia di proporzioni colossali

  • Marte, scienziato annuncia scoperta che farà riscrivere i libri di storia

    Marte, scienziato annuncia scoperta che farà riscrivere i libri di storia

    Alla Nasa bocche cucite sulla presunta scoperta che ‘cambierà i libri di scuola’, stando alle parole di John Grotzinger, geologo e  responsabile delle ricerche effettuate dal rover marziano Curiosity. La rete è in gran fermento con speculazioni di ogni tipo sulla reale portata della scoperta, ma gli scienziati della Nasa sono attentissimi a non far trapelare alcun dettaglio

  • Pianeti extrasolari: nane bianche e brune non sono buone candidate

    Pianeti extrasolari: nane bianche e brune non sono buone candidate

    Gli astronomi sono da tempo impegnati nella ricerca di pianeti extrasolari abitabili. La ricerca si muove per esclusione, cercando i pianeti che potrebbero avere le caratteristiche necessarie ad ospitare la vita. Secondo una nuova ricerca le nane bianche e le nane brune, che fino ad ora erano ritenute stelle che potevano avere in orbita pianeti potenzialmente abitabili, in realtà non sono delle buone candidate

     
  • Spazio: per creare la vita ci vuole una cintura di asteroidi

    Spazio: per creare la vita ci vuole una cintura di asteroidi

    I sistemi solari con pianeti che ospitano la vita potrebbero essere rari, se un nuovo studio sull’importanza della cintura di asteroidi venisse confermato. Due ricercatori americani avanzano infatti l’ipotesi che la presenza di una cintura di asteroidi come quella tra Marte e Giove nel nostro sistema solare potrebbe essere fondamentale per lo sviluppo della vita

  • Curiosity: polvere marziana simile al materiale vulcanico delle Hawaii

    Curiosity: polvere marziana simile al materiale vulcanico delle Hawaii

    Il rover marziano della NASA Curiosity ha portato a termine alcuni esperimenti iniziali che mostrano che la mineralogia del suolo marziano è simile a quella della Terra, in particolare ai terreni basaltici di origine vulcanica delle Hawaii

  • Nuovo satellite per la ricerca dei pianeti extrasolari, l’Italia c’è

    Nuovo satellite per la ricerca dei pianeti extrasolari, l’Italia c’è

    Il primo pianeta extrasolare, scoperto solo nel 1995, scompigliò le carte dell’astronomia. Da quel momento è partita la corsa alla scoperta dei pianeti extrasolari in cerca dei segni che possono far dedurre la presenza di vita o delle condizioni entro cui essa può svilupparsi. Oggi un progetto internazionale a cui partecipano anche ricercatori italiani è stato presentato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ed è destinato allo studio dei pianeti extrasolari

  • Alla ricerca di nuove forme di vita: modelli di abitabilità in esopianeti eccentrici

    Alla ricerca di nuove forme di vita: modelli di abitabilità in esopianeti eccentrici

    Mentre continua la caccia a un pianeta con caratteristiche simili alla Terra – il cosiddetto “punto blu” (blue dot) – una nuova ricerca rivela che la vita potrebbe essere in grado di sopravvivere su alcuni dei tanti esopianeti “eccentrici” che conosciamo. Cosa si intende con “pianeta abitabile”? Cos’è un’orbita eccentrica?
    I pianeti potenzialmente abitati potrebbero essere molti di più di quelli stimati finora

  • I pianeti potenzialmente abitati potrebbero essere molti di più di quelli stimati finora

    I pianeti potenzialmente abitati potrebbero essere molti di più di quelli stimati finora

    Quando pensiamo alla vita sugli altri pianeti, in genere pensiamo ai microbi, alla flora e sicuramente, agli umanoidi che potrebbero abitare la superficie. Ma così come la biosfera terrestre non si limita solo alla superficie del Pianeta, nemmeno la vita sugli altri pianeti va considerata solo per ciò che riguarda la sua superficie.

  • Prato: meteorite marziana arrivata sulla Terra, ma come?

    A Prato, al Museo di Scienze Planetarie, un gruppo di scienziati ha annunciato di aver individuato una meteorite proveniente niente di meno che da Marte. L’annuncio suona davvero strano, nei giorni dell’invasione mediatica di Curiosity, ma non è la prima volta che dei ricercatori annunciano un simile evento. La metorite in questione si chiama NWA […]

  • Rover Curiosity è su Marte, inizia la missione per cercare la vita

    PASADENA, California – Il più avanzato rover della NASA, Curiosity, è atterrato con successo questa mattina sul Pianeta Rosso. Il rover da una tonnellata, appeso a corde di nylon, è stato fatto scendere da una capsula che è rimasta in aria grazie ai retrorazzi e che poi si è allontanata in sicurezza. La discesa del […]

  • Scienziato italiano scopre un oceano sotto Titano grazie a sonda Cassini

    I dati di sonda spaziale Cassini della NASA che sta analizzando Titano lasciano pochi dubbi ai ricercatori. I suoi strumenti hanno infatti rivelato che la luna di Saturno ospita uno strato di acqua allo stato liquido sotto lo strato superficiale di ghiaccio. Principale autore della ricerca è  Luciano Iess dell’Università Sapienza di Roma. I ricercatori […]

  • Oasi microbica sotto il deserto di Atacama un esempio per Marte

    Due metri sotto la superficie del deserto di Atacama – il più arido e inospitale del mondo – c’è una ‘oasi’ di microrganismi. I ricercatori del Centro di Astrobiologia spagnola e dell’Università Cattolica del Nord del Cile hanno trovato sotto un substrato salino solido segni di vita microbiologica che potrebbero essere presenti in ambienti simili […]

  • Anche Venere ha uno strato di ozono

    La sonda dell’ESA Venus Express ha scoperto uno strato di ozono nell’atmosfera di Venere. Confrontando le sue proprietà con quelle degli strati equivalenti sulla Terra e su Marte, gli astronomi riusciranno a perfezionare le loro ricerche sulla vita negli altri pianeti. Venus Express ha scoperto lo strato di ozono durante l’analisi delle stelle proprio ai […]

  • Marte, scoperte due zone che potrebbero aver ospitato la vita

    Un ricerca finanziata dalla NASA ha individuato due piccole depressioni su Marte ricche di minerali che, mescolati con acqua, potrebbero aver ospitato di vita in tempi relativamente recenti nella storia del pianeta. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Geology. “Abbiamo scoperto due luoghi in Noctis Labyrinthus (un’area di Marte) che mostrano diversi tipi di […]

  • Meteoriti: un kit per creare la vita sulla Terra?

    In queste notti di agosto è facile osservare le stelle cadenti che raggiungono la Terra dallo spazio. Ma è possibile che questi oggetti che cadono senza sosta sulla Terra abbiamo a che fare con la nascita della vita? I meteoriti – almeno quelli che riescono a raggiungere il suolo senza venire completamente bruciati dall’atmosfera terrestre […]

  • I batteri extraterrestri sono una vera scoperta scientifica?

    Quanche giorno fa lo scienziato della NASA Richard B. Hoover ha annunciato di aver scoperto forme di vita batterica nelle rocce di alcuni meteoriti caduti sulla Terra. Hoover, già noto nel campo delle ricerche in astrobiologia, ha visto la sua nuova pubblicazione sull’ultimo numero del Journal of Cosmology. Ma chi è Richard B. Hoover? E’ […]

  • Intervista. Azoto degli asteroidi ha causato la vita sulla Terra?

    Gli asteroidi potrebbero non solo aver causato le peggiori estinzioni di massa del passato della Terra, ma anche contribuito – ironia della sorte – alla nascita della vita. Ricercatori dell’Arizona State University – guidati da una scienziata di origini italiane – dicono di aver scoperto prove dell’emissione di azoto da parte di un primitivo meteorite […]

  • Microbo “alieno”: scienziati critici sulla scoperta e sulle modalità dell’annuncio

    Molti scienziati si saranno sentiti tristi per non aver scoperto il primo batterio “extraterrestre” (un termine molto romantico – ma incorretto – per raccontare la scoperta della NASA della scorsa settimana). Alcuni scienziati avranno invidiato un po’ la giovane ricercatrice Felisa Wolfe-Simon, che ha fatto la sensazionale scoperta, il primo batterio che riesce a sostituire […]