Gaianews

Il Montenegro, vicino e misterioso…

Scritto da Nino Martino il 19.05.2013

Unknown

Il Montenegro è a due passi da noi, proprio di fonte alle coste adriatiche dell’Italia centrale.

Eppure sembra un posto così lontano e misterioso.

Si tratta di una giovane repubblica nata dall’esplosione della ex Jugoslavia.

Di fronte a casa nostra, basta una notte di traghetto da Bari o da Ancona e ci siamo già arrivati.

E’ un paese minuscolo il Montenegro (Crna Gora in lingua locale), con soli 13.800 kmq di territorio.

Eppure è un paese con una grande varietà di paesaggi ed una storia molto complessa. 

E’ stretto tra i forti monti dei Balcani ed il mare Adriatico. Vi svettano montagne spettacolari con delle aspre cime che si innalzano ben oltre i 2.000 mt, con spettacolari canyon ed estese foreste.

Ma non un paese solo di aspre montagne, anzi.

E’ arricchito da vere e proprie cittadine mediterranee, soprattutto nella bellissima baia di Kotor: una specie di grande lago interno… ma è il più grande fiordo dell’Europa meridionale!

Poi ci sono località che assomigliano alla Costa Azzurra, in salsa Balcanica! Case e alberghi e ristoranti, a picco sul mare, a perdita d’occhio…

Il tutto con una storia notevole. Questo minuscolo pezzo di territorio stretto sul mare riuscì, infatti, a sopravvivere alla montante marea turca, nei quattrocento anni dell’impero ottomano che dal XIV secolo sommerse i Balcani ed arrivò alle porte di Vienna. Dove con grandi sforzi e immani sacrifici fu arrestata. E’ in questo periodo che nascono le prime grandi migrazioni moderne dall’area balcanica, e le tensioni tra cattolici, ortodosssi e musulmani.

Proprio in Montenegro le popolazioni slave resistettero e conservarono le tradizioni cristiane, legate alla chiesa bizantina. Tanto che il confine con l’Islam è proprio qui: da una parte la Serbia ortodossa, dall’altra la Bosnia e l’Albania convertitesi, dopo un’aspra lotta, in gran parte alla religione mussulmana. Sono questi gli eventi alla base dei recenti e drammatici fatti a noi contemporanei.

Il Montenegro diviene indipendente nel 1878 dopo la sconfitta dei turchi, ma nel 1916 viene conquistato dagli austriaci ed annesso alla Serbia dopo la prima guerra mondiale e quindi parte della Jugoslavia sino all’altro ieri.

Oggi è un caotico paese in via di sviluppo, aperto a tutte le tensioni del mondo moderno…

assolutamente da visitare prima che perda le sue caratteristiche uniche nel panorama articolato dei vicini e sempre misteriosi Balcani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA