Gaianews

Diabesità: si combatte con l’attività fisica secondo gli esperti

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 26.11.2013

Diabesità: si tratta della presenza nella stessa persona di obesità e diabete. E’ stata l’Organizzazione Mondiale della Sanità a coniare questo nuovo termine e oggi, gli esperti riunitisi a Roma per il che si è tenuta a Roma, per la Diabesity Prevention Conference, hanno lanciato l’allarme su questa che sembra essere una nuova impressionante epidemia con effetti importanti sul rischio di morte di chi ne è portatore.

Jogging In Italia si parla di due milioni di persone che sono obese e soffrono di diabete. Per gli esperti una delle cause principali sarebbe la sedentarietà e l’attività fisica potrebbe essere quindi la chiave per combattere questa doppia patologia.

Secondo Paolo Sbraccia, Presidente della Società Italiana dell’Obesità le due condizioni si sostengono a vicenda: “L’obesità è considerata l’anticamera del diabete e la combinazione tra le due malattie rappresenta una vera e propria epidemia dei nostri tempi, per la quale l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha perfino coniato il termine ‘diabesità’.

Il rischio di morte raddoppia ogni 5 punti di crescita dell’indice di massa corporea: un diabetico in sovrappeso raddoppia il proprio rischio di morire entro 10 anni rispetto a un diabetico di peso normale; per un diabetico obeso il rischio quadruplica”.

Invece alcune ricerche hanno già dimostrato che l’attività fisica può avere effetti simili alla terapia con i farmaci per la malattie cardiovascolari. L’attività fisica a scopo salutare, chiamata con un sigla HEPA ha un effetto costo-efficacia e costo-beneficio vantaggioso, creano quindi ricchezza e benessere per le nazioni che le adottano, secondo gli esperti del convegno romano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA