Gaianews

Fukushima, rilevato Cesio radioattivo in riso giapponese

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 17.11.2011
Livelli di Cesio 137 in Giappone

Livelli di Cesio 137 in Giappone. Fonte: PNAS

Cesio radioattivo è stato rilevato al di sopra del livello di sicurezza nel riso per la prima volta in Giappone dopo la crisi nucleare iniziata lo scorso marzo nella centrale nucleare di Fukushima.

Il campione proveniva da una fattoria distante circa 60 km dall’impianto di Fukushima Daiichi. La scoperta arriva qualche giorno dopo la pubblicazione di un preoccupante rapporto su PNAS che smentisce la tranquillità del governo giapponese e dice che il Cesio 137 radioattivo potrebbe essersi diffuso in tutto il territorio della nazione asiatica.

Il governo sta pensando di vietare la vendita di riso nella zona dove è stato trovato il campione contaminato.

Ci sono stati una serie di allarmi sulle radiazioni nei prodotti alimentari in Giappone negli ultimi mesi – nella carne, nei funghi e nel tè verde, tra gli altri – ma mai prima d’ora nella base alimentare del paese, il riso.

Il riso era in lavorazione per essere immesso sul mercato, ma capo di gabinetto Osamu Fujimura detto che non è stato venduto nulla di quella partita.

La scoperta mette in luce la difficoltà di monitoraggio della radiazione, che è stata diffusa in tutto il Giappone orientale dal vento e dalla pioggia.

I governi locali nelle zone rurali hanno creato centri di monitoraggio per cercare di garantire che i prodotti contaminati non entrino nella catena alimentare.

La scorsa settimana il Governo Metropolitano di Tokyo ha iniziato anche a testare campioni acquistati nei negozi della capitale, nel tentativo di rassicurare ulteriormente il pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA