Gaianews

Undicesima giornata contro l’Epilessia: cinquemila lampadine nelle piazze

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 30.04.2012


Sabato e domenica prossime in tutte le piazze italiane sarà possibile contribuire alla ricerca contro l’epilessia. Con l’iniziativa Facciamo luce sull’epilessia l’associazione LICE (Lega Italiana contro l’Epilessia) in occasione dell’Undicesima Giornata Nazionale per l’Epilessia, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia che on sei milioni di persone colpite in Europa, oltre 500.000 in Italia e 30.000 nuovi casi l’anno, è una delle patologie neurologiche più diffuse, tanto da essere riconosciuta come malattia sociale.

LICE propone due eventi: “Raccontare l’epilessia”, il primo Concorso Letterario di Medicina Narrativa, organizzato da Fondazione LICE, un’opportunità unica per esprimere la propria esperienza con l’epilessia e raccontare, attraverso la scrittura, le difficoltà di convivere ogni giorno con questa patologia. I migliori elaborati inediti, selezionati da una giuria di esperti, tra le sezioni di prosa e di poesia, saranno raccolti in un libro, che verrà pubblicato in occasione della Giornata Nazionale per l’epilessia 2013. I lavori dovranno pervenire entro il 30 ottobre 2012.

L’altro evento è una maratona, la Maratolice, organizzata da LICE e Fondazione LICE, che da quest’anno diventa competitiva. Testimonial dell’evento è Salvatore Antibo, campione europeo nei 5.000 e 10.000 metri e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Seul. L’appuntamento è a Roma, a Villa Doria Pamphili, dalle ore 10:00.

Quest’anno la Lega Italiana contro l’epilessia (LICE) e l’Associazione Italiana Contro Epilessia (AICE) hanno raggiunto un accordo con l’obiettivo di dare maggior impulso alle iniziative volte a diffondere una corretta informazione sulla patologia e a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di sostenere la ricerca.

“Il 2011 è stato un anno di importanti conquiste per chi soffre di epilessia” – ha ricordato il dottor Roberto Michelucci, Presidente LICE e Direttore dell’Unità di Neurologia dell’Ospedale Bellaria di Bologna – “in particolare, la Dichiarazione del Parlamento Europeo del 15 settembre, con l’invito a tutti gli Stati Membri di garantire pari qualità di vita e opportunità di cura delle persone con epilessia e il riconoscimento del “concetto di guarigione” contenuto nelle nuove norme sull’idoneità alla guida. Questa collaborazione, quindi, potrà portare in futuro a ulteriori significativi risultati.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA