Gaianews

Calorie sui menù, la svolta di McDonald negli USA

McDonald ha iniziato ad inserire il numero di calorie su tutti i suoi prodotti per prevenire l'azione della Corte Suprema che presto obbligherà tutti i ristoranti a comunicare le calorie

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 16.09.2012

McDonald ha iniziato ad inserire il numero di calorie su tutti i suoi prodotti a partire dal 16 settembre 2012 negli Stati Uniti. L’azienda cerca così di prevenire l’azione dell’Affordable Care Act, un pronunciamento della Corte Suprema che presto obbligherà tutti i ristoranti a mettere ben in vista la quantità di calorie dei cibi, per cercare di arginare l’epidemia di obesità che affligge il paese.

“Noi di McDonald ci siamo resi conto che i clienti vogliono sapere di più sul contenuto nutrizionale degli alimenti e delle bevande che ordinano”, ha detto Jan Fields, presidente di McDonald.

Big mac

“L’azienda fornisce informazioni nutrizionali dei suoi prodotti da più di 30 anni, e siamo lieti di aggiungere le calorie, sarà il nostro modo di migliorare il livello informativo verso i nostri clienti e dipendenti”, si legge nella dichiarazione.

Il McDonald nel corso degli anni è finito nel mirino dei nutrizionisti a causa della qualità del cibo e della quantità eccessiva di zuccheri e grassi. Troppo poche le voci sane nel menù, in un’epoca in cui l’obesità, il flagello numero uno della salute pubblica negli Stati Uniti, è arrivata a colpire un americano ogni tre.

I consumatori sono a favore dell’esposizione delle calorie di ogni prodotto e della trasparenza. Ma la maggior parte degli studi mette in evidenza che conoscere il numero di calorie in un alimento non influenza normalmente la scelta del consumatore. Inoltre, uno studio condotto lo scorso anno presso l’Università Tuft ha scoperto che in alcuni ristoranti americani il conto delle calorie è inesatto. I ricercatori hanno scoperto che il 19% dei campioni aveva oltre 100 calorie in più rispetto a quanto scritto sulle etichette, per arrivare a casi eccezionali in cui si superavano anche 1.000 calorie in più rispetto all’etichetta.

La catena di ristoranti più famosa d’America (McDonald serve più di 25 milioni di clienti ogni giorno solo negli USA) ora si appresta a inserire le etichette con le calorie nei famosi menù. Probabilmente la misura non uscirà dai confini americani e qui in Italia dovremo continuare a ignorare il numero di calorie che assumiamo con un Big Mac.

La società ha detto inoltre che rinnoverà il menù, che dovrebbe includere più frutta e verdura, come mirtilli e cetrioli di stagione, e che aggiungerà anche più pollo alla griglia al posto del manzo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • emmanuele frediani scrive:

    Perche’ prendersela solo con Mc Donalds ? Amatriciana
    e polenta taragna sono cibi sani, secondo voi ?