Gaianews

Viaggio verso la Stazione Spaziale per Luca Parmitano

Parmitano resterà in orbita per 6 mesi insieme al comandante russo Fyodor Yurchikhin e l'astronauta statunitense Karen Nyberg.

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 22.05.2013

Nella prossima missione spaziale che partirà da Baikonur verso la Stazione Spaziale Internazionale è prevista la presenza di un italiano, Luca Parmitano, che resterà in orbita per 6 mesi. Grazie ad un vettore russo Soyuz, Parmitano raggiungerà la ISS in circa 6 ore con il comandante russo Fyodor Yurchikhin e l’astronauta statunitense Karen Nyberg.

Luca_Parmitano_quad

Il lancio avverrà secondo i piani martedì 28 alle 22:31 ora italiana, dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan. Dopo cinque minuti dal lancio si staccherà il secondo stadio  e l’equipaggio si troverà già a 170 km dalla superficie terrestre. I due astronauti e il cosmonauta russo saranno osservati con attenzione dal centro spaziale russo. Dopo nove minuti dal lancio la Soyuz sarà in orbita attorno alla Terra e potrà iniziare la fase di avvicinamento alla ISS.

Anche questa volta si tenterà l’attracco rapido al laboratorio spaziale, che avverrà in sole 6 ore a ben a 400 km di altitudine.

Parmitano, 37 anni, astronauta italiano di Paternò, maggiore dell’Aeronautica Militare, martedì prossimo sarà dunque in orbita comincerà la missione “Volare”: 170 giorni in orbita. “A bordo sarò ingegnere, scienziato, assistente medico e pilota”, ha detto il novello astronauta.

Parmitano ha iniziato la sua velocissima ascesa verso la ISS solo nel 2009, con il conseguimento di un master Ingegneria del Volo Sperimentale presso l’Istituto Superiore dell’Aeronautica e dello Spazio a Toulose, in Francia.

Sono previste per lui in orbita anche alcune attività extraveicolari, o “passeggiate spaziali”,  insieme ad un collega americano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA