Gaianews

CERN

  • Bosone di Higgs, presidente Napolitano si complimenta coi fisici italiani

    ROMA – Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha scritto una lettera a Sergio Bertolucci, il direttore della Ricerca scientifica del Cern di Ginevra, per congratularsi del recente successo sul bosone di Higgs: “L’unanime riconoscimento del successo degli studi e delle applicazioni pratiche che hanno condotto alla scoperta del bosone di Higgs, ha dato grande […]

  • Bosone di Higgs: i prossimi passi

    Oltre all’eccezionale evento, all’incredibile entusiasmo popolare che ha saputo suscitare, la scoperta del Bosone di Higgs è l’esempio di quanto possa essere estesa e produttiva la collaborazione internazionale fra gli scienziati di tutto il mondo. L’università dell’Oklahoma ha partecipato con alcuni fisici alla ricerca del Bosone: sono stati 1700 gli scienziati americani provenienti da 89 […]

  • Americani annunciano nuovo passo verso il Bosone di Higgs

    Gli scienziati americani dell’acceleratore di particelle Tevatron hanno trovato forti indizi sull’esistenza del Bosone di Higgs, l’unica particella del Modello Standard che non è ancora stata confermata sperimentalmente.Le notizie sono arrivate solo due giorni prima dell’atteso annuncio sui risultati della ricerca del Bosone di Higgs, previsto per il 4 luglio dai fisici che lavorano con […]

  • Neutrini viaggiano alla velocità della luce, arriva ulteriore conferma

    Se c’era ancora qualche dubbio sulla velocità eccessiva dei neutrini, gli scienziati guidati dall’italiano Sergio Bertolucci l’hanno definitivamente dissolto questa settimana. No, i neutrini vanno esattamente alla stessa velocità della luce e Einstein ha ancora una volta ragione. Proprio dal Cern era arrivato lo strabiliante risultato l’anno scorso, quando il laboratorio di ricerca aveva detto […]

  • Carlo Rubbia: velocità dei neutrini uguale a quella della luce

    Arriva un’altra smentita ai neutrini più veloci della luce, questa volta da un progetto ideato da Carlo Rubbia, premio Nobel per la fisica, che si trova sempre sotto il Gran Sasso. Se solo era rimasto qualche dubbio che Einstein avesse in fondo ragione, ora ci ha pensato l’esperimento Icarus a fornire una nuova e indipendente misurazione […]

  • Bosone di Higgs, Fermilab annuncia un nuovo avvistamento

    L’unica cosa più interessante dell’uscita del nuovo iPad 3 potrebbe essere la scoperta del mitico Bosone di Higgs, la particella che spiegherebbe la massa delle altre particelle. Ebbene, i fisici che studiano la nascita dell’universo hanno annunciato a sorpresa proprio oggi di essere probabilmente in possesso delle prove della presenza dell’elusivo bosone di Higgs, che […]

  • Neutrini più veloci della luce? No, un cavo difettoso

    Dall’uscita della notizia, il 22 settembre dello scorso anno, i ricercatori italiani che avevano rilevato una velocità anomala dei neutrini hanno lavorato alacremente per capire se e dove si annidava l’errore. Se fosse stata confermata, la scoperta dei neutrini super-luminari avrebbe rivoluzionato la fisica delle particelle, ma ora sembra che si sia trattato solo di […]

  • Lhc si prepara a nuovo record di energia

    Ginevra – Il CERN ha annunciato che si sta preparando a far funzionare l’LHC con una energia del fascio di 4 TeV quest’anno, 0,5 TeV in più rispetto all’anno scorso. L’acceleratore di particelle più grande del mondo, che ha già messo in angolo il Bosone di Higgs, avrà quindi maggiori possibilità di individuarlo, battendo ogni […]

  • Cern, scoperto il bosone di Higgs?

    Non si tratta di rumors sull’uscita dell’ultimo gadget tecnologico, ma della scoperta della particella di Dio. C’è chi dice che il bosone di Higgs è stato trovato, ma al Cern di Ginevra le bocche sono più cucite che mai, anche se voci sempre più insistenti parlano della scoperta della famosa – ma finora solo teorica […]

  • Neutrini più veloci della luce, esperimento Icarus mette in dubbio il risultato

    Aveva fatto scalpore la notizia della scoperta dei neutrini superluminari tra Ginevra e il Gran Sasso lo scorso settembre. Qualche giorno fa l’esperimento è anche stato ripetuto per escludere possibili errori nella lunghezza del pacchetto, e aveva confermato i risultati. Oro uno studio dello stesso CERN di Ginevra, mette in dubbio che ci possano essere […]

  • Neutrini ancora più veloci della luce in un nuovo esperimento

    In un secondo round di esperimenti tra Ginevra e il Gran Sasso i ricercatori hanno replicato il fenomeno dei neutrini leggermente più veloci della luce. Il “risultato positivo del secondo test ci rende più fiduciosi nel risultato”, ha detto Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Italiano di Fisica Nucleare, in una dichiarazione rilasciata ieri Ferroni è uno […]

  • Neutrini più veloci della luce. Nelle viscere del Gran Sasso forse le prove di una nuova fisica

    Ginevra, 23 settembre 2011. L’esperimento OPERA, che osserva i fasci di neutrini sparati dal Cern verso il laboratorio dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare elle viscere della terra sotto la montagna del Gran Sasso, presenterà risultati sorprendenti che potrebbero rivoluzionare la fisica moderna. Oggi pomeriggio alle 16 durante un seminario al CERN verranno infatti spiegati i […]

  • Fisici del CERN intrappolano l’antimateria per 15 minuti

    I fisici nucleari ieri hanno annunciato di aver trovato un modo per “intrappolare” per più di 15 minuti gli atomi di antimateria, che normalmente scomparirebbe in una frazione di secondo interagendo con la materia ordinaria. Questo darà agli scienziati dell’organizzazione europea per la ricerca nucleare il  tempo per studiare gli antiatomi, nella speranza di capire […]

  • Riscontrata “anomalia” al Cern: effetto Bosone di Higgs?

    Il Cern di Ginevra torna a far parlare di sé grazie all’ennesima ipotesi che negli esperimenti condotti nell’acceleratore sia stata rilevata un particella anomala che potrebbe rivelarsi come la famigerata “particella di Dio”, il bosone di Higgs. Gli esperimenti al Cern continuano con l’obiettivo di studiare ciò che è avvenuto durante il Big Bang: negli […]

  • Esperimento del CERN fa progressi verso raggi di antimateria

    L’esperimento del  CERN chiamato ASACUSA ha compiuto un importante passo avanti nello sviluppo di una tecnica innovativa per lo studio dell’antimateria. Utilizzando una nuova trappola per particelle, chiamata trappola cuspide, l’esperimento è riuscito a produrre un significativo numero di atomi di antidrogeno in volo. Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Physical Review Letters. Non […]

  • Raggi di antimateria al CERN di Ginevra

    Ginevra, 6 dicembre 2010 – Oggi un nuovo annuncio da  parte del CERN sull’esperimento ASACUSA che ha ottenuto un risultato importante sullo studio dell’antimateria, mettendo a punto una nuova tecnica per catturare l’anti-idrogeno. Usando la nuova “trappola per particelle” chiamata CUSP, l’esperimento è riuscito a produrre ed emettere un numero significativo di atomi di anti […]

  • LHC, osservato “smorzamento dei getti”, conferma teorie sulla natura della materia ai primi istanti dell’Universo

    Ginevra, 26 novembre 2010. Dopo meno di tre settimane di scontri di ioni pesanti nell’LHC, i laboratori del CERN di Ginevra annunciano che i tre esperimenti che studiano le collisioni di ioni  hanno già portato nuova luce sulla natura della materia come essa apparve nei primissimi istanti della vita dell’Universo. Osservato per la prima volta […]

  • Prodotta e intrappolata antimateria al CERN. Suo studio dirà perché è scomparsa subito dopo il Big Bang

    Ginevra, 17 novembre 2011. L’esperimento ALPHA del CERN ha compiuto un importante passo avanti nello sviluppo di tecniche per comprendere una delle questioni aperte dell’universo: esiste una differenza tra materia e antimateria? In un articolo pubblicato oggi su Nature, dimostra che la collaborazione ha prodotto con successo e intrappolato atomi di antidrogeno. Questo sviluppo apre […]

  • LHC: registrati i primi scontri ad altissima energia di fasci stabili

    Ginevra, 8 novembre 2010. Dopo i tentativi di ieri e lo spegnimento notturno dell’acceleratore di particelle, oggi il Cern è riuscito a completare le fasi iniziali di calibrazione dei fasci di particelle pesanti e sono finalmente avvenute le prime collisioni con fasci stabili di ioni di piombo. E’ accaduto questa mattina, attorno alle 11,45, nella macchina di LHC […]

  • LHC, le collisioni di fasci instabili di ioni di piombo hanno raggiunto energie paragonabili ai primi istanti dell’Universo

    La notte tra sabato 6 e domenica 7 novembre, tra circa la mezzanotte e le 4 del mattino hanno avuto luogo dentro gli esperimenti di LHC le prime collisioni tra due pacchetti di ioni piombo accelerati ad una energia di 1.38 TeV per fascio. L’energia ha raggiunto 1,9 TeV e sta oscillando ancora, come è possibile […]