Gaianews

mare

  • Peggiora la perdita di petrolio al largo della Nuova Zelanda

    Mentre si aggrava la perdita di olio combustibile e petrolio dalla nave cargo incagliata da mercoledì scorso sugli scogli a largo delle coste neozelandesi, il capitano di una nave è stato arrestato e comparirà in tribunale mercoledì 12 ottobre. Il cargo battente bandiera liberiana Rena, carica con circa 700 tonnellate di petrolio, ha colpito la […]

  • Goletta verde: Calabria, Campania e Sicilia maglie nere per cemento e scarichi in mare

    Si conclude il viaggio della Goletta Verde di Legambiente attorno alle coste italiane. Sono emersi molti punti critici durante i 55 giorni di traversata, tra il cemento degli abusi edilizi, soprattutto in Sicilia, Calabria e Campania, e le trivellazioni petrolifere, soprattutto nel canale di Sicilia e nel basso Adriatico. I punti critici per la qualità […]

  • Riscaldamento globale crea le “dead zones”, aree a basso tenore di ossigeno negli oceani dove non c’è vita marina

    Le fluttuazioni del clima potrebbero influire drasticamente sull’abitabilità degli ecosistemi marini, secondo un nuovo studio condotto da scienziati dell’UCLA, che hanno esaminato l’espansione e la contrazione di zone a bassa concentrazione di ossigeno nel mare. Il team di ricerca dell’UCLA, guidato dal docente di scienze atmosferiche e oceaniche Curtis Deutsch, ha utilizzato una simulazione al […]

  • Governo cede le spiagge ai privati per 90 anni: UE sopresa chiede spiegazioni

    Con il decreto legge sullo sviluppo ieri il governo ha approvato la concessione delle spiagge demaniali ai privati per i prossimi 90 anni. Il ministro Tremonti ha voluto chiarire subito che non si tratta di privatizzazione, ma di tutela degli investimenti che saranno favoriti dalla possibilità della pianificazione. Il ministro Prestigiacomo ci tiene invece a […]

  • Fukushima, 60.000 tonnellate di acqua radioattiva verranno rimosse dalla centrale

    Si stima in un  totale di 60.000 tonnellate di acqua radioattiva abbiano allagato il piano seminterrato degli edifici dei reattori e i camminamenti sotterranei che li collegano presso la centrale nucleare di Fukushima. Lo ha annunciato il ministro dell’industria oggi, aggiungendo che la Tepco si appresta a rimuoverla per permettere i lavori di ripristino delle […]

  • Fukushima: ieri stop alle operazioni, acqua radioattiva in mare

    La giornata di ieri presso la centrale nucleare di Fukushima è stata segnata da un’interruzione dei tentativi di contenimento dei danni al nucleo dei reattori e ai depositi di scorie, dopo che un fumo denso si è levato da uno degli edifici danneggiati dalle esplosioni dei giorni scorsi. Intanto oggi le autorità giapponesi hanno rilevato […]

  • A rischio il 90 per cento delle barriere coralline del mondo

    Circa il 75 per cento delle barriere coralline del mondo sono attualmente minacciate dalle attività umane e da sconvolgimenti ecologici, secondo un nuovo studio pubblicato la scorsa settimana da una rete di oltre 24 organizzazioni ambientaliste. Il rapporto è stato pubblicato simultaneamente in un certo numero di sedi in tutto il mondo. Il nuovo studio […]

  • Ghiacciai alpini si scioglieranno in questo secolo

    Sono usciti due studi, comparsi sulla rivista Nature Geoscience, che mostrano due aspetti dei cambiamenti climatici, che sono collegati tra loro, relativi all’impatto sui ghiacciai e all’effetto a lungo termine sul clima che avrà l’emissione massiccia di gas serra da parte dell’uomo. Il primo studio ha stimato che in tutto il mondo, i ghiacciai delle […]

  • Pesce nei mari potrebbe finire a causa del sovra- sfruttamento

    Gli scienziati da tempo ormai mettono in guardia sul fatto che la pesca indiscriminata, analogamente all’agricoltura sulla terra, ha un enorme impatto sugli ecosistemi marini e sulla biodiversità, e che va limitata ad una quantità massima consentita. Ora una ricerca mostra come la crescita della quantità di pescato si è sostanzialmente fermata ed è necessario […]

  • Acidità degli oceani, scienziati chiedono monitoraggio. A rischio coralli e plancton, base della vita marina

    La superfice oceanica è del 30% più acida oggi rispetto a quanto fosse nel 1800, e molto di questo aumento è avvenuto negli ultimi 50 anni – un trend crescente che può danneggiare sia i coralli che i minuscoli animali che costituiscono il plancton, la base della catena alimentare degli oceani. Nonostante la portata enorme […]

  • Le barriere coralline negli oceani Indiano e Pacifico stanno morendo

    L’allarme è stato dato da alcuni ricercatori australiani, che dicono che le barriere coralline nel sud est asiatico e dell’Oceano Indiano stanno modendo a causa la peggior ondata di sbiancamento dei coralli in più di un decennio. I ricercatori suggeriscono che l’inquinamento artificiale sia in parte responsabile, e hanno rinnovato la loro richiesta ai governi […]

  • Nave cargo speronata nel canale della Manica viene trainata sulle coste francesi. Video

    La nave cargo contentente solventi tossici che si era scontrata nel Canale della Manica con un’altra imbarcazione viene trainata verso le coste francesi verso il porto di Brest. L’equipaggio aveva già abbandonato il cargo subito dopo la collisione. L’enorme nave cisterna, lunga 120 metri, ha un carico di 6000 tonnellate di solventi. L’equipaggio aveva lasciato […]

  • Intervista a Niles Eldredge. Il cambiamento climatico è una realtà, basta perdere tempo

    Ascolta l’audio. [audio:http://content.screencast.com/users/sviluppo-web/folders/Interviste%20di%20Gaianews.it/media/de594890-924b-4711-ab56-0208c78dc464/intervista_eldredge_doppiata_ITA.mp3?downloadOnly=true | Titles= Intervista a Niles Eldredge sui cambiamenti climatici] Il professor Niles Eldredge, curatore dell’American Museum of Natural History di Washington, paleontologo esperto di trilobiti e di estinzioni di massa, con Stephen Jay Gould è stato autore della teoria dell’equilibrio punteggiato, un importante passo in avanti nell’evoluzione darwiniana, che è stata una delle […]

  • Perché i pesci non congelano nel Mare Artico? Scoperta proteina antigelo

    Le temperature di meno 1,8 ° C presenti nel Mare Artico dovrebbero essere sufficienti a congelare il pesce: il punto di congelamento del sangue dei pesci è di meno 0,9 ° C. Il fatto che i pesci antartici siano in grado di continuare a muoversi a queste temperature ha interessato i ricercatori per lungo tempo. […]

  • Cozze a rischio per aumento della temperatura dell’acqua a causa del cambiamento climatico

    Le cozze potrebbero diventare le prossime vittime del cambiamento climatico, almeno nella costa orientale degli Stati Uniti, dove fino a sessant’anni fa gli amati molluschi crescevano in molta parte della costa. Il cambiamento climatico sta provocando un aumento della temperatura dell’aria e dell’acqua lungo la costa orientale. Tali cambiamenti hanno ridotto la regione geografica in […]

  • Il WWF lancia l’allarme sabbia sulle spiagge italiane: “L’oro di tutti a vantaggio di pochi”

    Nel nuovo dossier del WWF lo scandalo delle concessioni per gli stabilimenti balneari, un danno per l’erario ma anche per l’ambiente e il paesaggio Quasi un quarto della costa italiana idonea per la balneabilità, ovvero 900 km su 4.000 km complessivi, è occupata da 12.000 stabilimenti (più che raddoppiati in meno di dieci anni): una […]