Gaianews

Tumore

  • Un sesto dei casi di cancro nel mondo legato a infezioni prevenibili

    Gli agenti infettivi causano circa 2 milioni di nuovi casi di cancro all’anno in tutto il mondo, di cui l’80% si verificano nelle regioni meno sviluppate, secondo le nuove stime pubblicate online su The Lancet Oncology. Dei 7,5 milioni di morti per cancro in tutto il mondo nel 2008, 1,5 milioni sono state dovute a […]

  • Attività fisica benefica per i sopravvissuti al tumore di colon e seno

    L’attività fisica aumenta la speranza di vita di coloro che sono sopravvissuti al cancro alla mammella o al colon. Lo dice una review di studi che vanno dal 1950 al 2011. Nonostante non ci siano prove scientifiche per gli altri tumori e non siano ancora state studiate le relazioni con l’obesità, la perdita di peso […]

  • Colore degli occhi indice di rischio per gravi malattie della pelle

    DENVER (6 maggio 2012) – Il colore degli occhi può essere un indicatore del fatto che una persona è ad alto rischio per alcune gravi malattie della pelle. Uno studio, condotto dalla University of Colorado School of Medicine, mostra che le persone con gli occhi azzurri hanno meno probabilità di essere affetti da vitiligine e […]

  • Tumori neuroendocrini: sperimentazione in Italia

    I tumori neuroendocrini (NETs) sono neoplasie particolari con caratteristiche clinico biologiche peculiari. In Italia colpiscono ogni anno oltre 1200 persone, in prevalenza uomini, tra i 50 e i 60 anni. Sono considerati malattie rare anche se c’è stato un aumento del 2% negli ultimi 10 anni. Hanno sintomi molto particolari, arrossamento diffuso, diarrea e dolori […]

  • Tumore al polmone, nuova speranza da inibitore della crescita

    Il cancro del polmone è la principale causa di morte per cancro in tutto il mondo. I metodi di trattamento standard purtroppo non determinano di solito una cura a lungo termine. Il motivo è che oltre alla proliferazione delle cellule tumorali, le terapie dovrebbero fare i conti anche con la crescita anomala dei vasi sanguigni […]

  • Cancro alla prostata, estratto di propoli ferma crescita tumorale

    Una nuova tecnica biologica, chiamata proteomica, ha permesso di stabilire l’efficacia della propoli nel fermare il tumore alla prostata. Un rimedio da lungo tempo utilizzato nella medicina naturale, ma che finora è stato impossibile da studiare in laboratorio, sembra in effetti rallentare la proliferazione delle cellule tumorali della prostata. La sostanza naturale ricavata dalle arnie delle […]

  • Adolescenti affetti da tumore preoccupati per la loro fertilità

    La chemioterapia è una delle armi più potenti per debellare un tumore, ma sempre più spesso ci si inizia a chiedere quali sono le ricadute nella qualità della vita dei pazienti sopravvissuti al cancro, che devono fare i conti con le conseguenze dei farmaci chemioterapici, come la sterilità nelle donne. I ricercatori del Moffitt Cancer Center  […]

  • Cancro alla prostata: l’intervento non è efficace

    Uno studio sul cancro alla prostata presentato a febbraio a Parigi in un congresso di urologia sembra poter far vacillare la prassi attualmente in uso per curare il cancro alla prostata. Il tumore che attacca la ghiandola viene spesso curato con l’intevento chirurgico. Lo studio si è sviluppato su un periodo di 12 anni su […]

  • Tumore dell’endometrio in aumento: attenzione ai sintomi

    Esperti oncologi presenti alla Conferenza Nazionale dell’Associazione italiana di oncologia medica(Aiom) tenutasi a Mestre, hanno messo l’accento oggi su una neoplasia di cui poco si parla, ma che è in crescita nel nostro paese: il carcinoma dell’endometrio. Sono 7.700 all’anno le donne che sviluppano questa malattia che dà i suoi primi segnali con perdite ematiche. […]

  • Tumore alla prostata: ultrasuoni più efficaci

    La tecnica degli ultrasuoni per la cura del tumore alla propstata è già in uso con buoni risultati. Oggi la University College Hospital di Londra ha messo a punto un trattamento che consente di portare le cellule bersaglio a 80 gradi attraverso gli ultrasuoni creando però poche lacerazioni nei tessuti circostanti. Su un totale di […]

  • Tumori: come si valuta la qualità della vita dei giovani sopravvissuti?

    Sulla base di un’ampia revisione sistematica degli studi qualitativi pubblicati negli ultimi 10 anni, una équipe di ricercatori ha dimostrato che per valutare correttamente le conseguenze che la patologia tumorale ha sulla vita dei giovani che sopravvivono a un cancro infantile, è necessario mettere a punto strumenti ad hoc, distinti da quelli in uso per […]

  • Radiografie ai denti, tumore al cervello se troppo frequenti

    L’esposizione a radiazioni ionizzanti dei raggi X è di certo il più grande fattore noto di rischio ambientale per gran parte dei tumori al cervello, come i meningiomi non maligni. Ora alcuni ricercatori americani mettono in guardia i medici dal sottoporre i pazienti a frequenti radiografie all’apparato dentario, tra le più comuni cause di radiazioni […]

  • Sperimentata la pillola contro il tumore

    Per coloro che  devono subire dei trattamenti antitumorali gli effetti collaterali sono un aspetto che peggiora molto il vissuto della malattia. Oggi grazie alle nanotecnologie è stata sperimentata una pillola su 17 soggetti che non erano stati reattivi a trattamenti tradizionali. La pillola che si chiama Bind-o14 porta il principio attivo attraverso il sangue direttamente […]

  • Tumore al seno: verdure crocifere diminuiscono mortalità e recidive

    Un recente studio effettuato su donne cinesi conferma le benefiche proprietà delle verdure crocifere (broccoli, cavoli,cavolfiori). In questo caso i ricercatori della Vanderbilt University di Nashville hanno trovato che assumere verdure crocifere dopo la diagnosi di cancro al seno diminuisce le probabilità di mortalità e di recidive. “Le donne che hanno avuto una diagnosi di […]

  • Gli effetti quantistici e il cancro

    Capire le basi metaboliche quantistiche della trasformazione delle cellule da sane a cancerose potrebbe potenzialmente portare a nuovi tipi di trattamento per fermare la crescita del cancro, secondo alcuni ricercatori della Arizona State University. La notizia è stata pubblicata su AIP Advances. La teoria quantistica del metabolismo è l’idea che i processi quantistici, come l’ […]

  • Con uno scambio di anelli l’RNA telomerasi sposa i suoi partner proteici

    I risultati di uno studio pubblicato su Nature, condotto da ricercatori dello Stowers Institute for Medical Research di Kansas City, gettano nuova luce sulla telomerasi, un enzima formato da una parte proteica e da una parte di RNA che garantisce la vitalità delle cellule e al cui malfunzionamento si associa l’insorgenza di malattie degenerative e […]

  • Cancro al seno: gli omega 3 aiutano contro la stanchezza

    Secondo uno studio del National Cancer Institute e pubblicato sul Journal of Clinical Oncology per le donne che hanno avuto un cancro al seno e si sentono “stanche” anche dopo anni a causa delle terapie che hanno dovuto subire, può essere utile mangiare due o tre volte a settimana salmone, tonno e sgombro. Questi alimenti […]

  • L’aspirina cura in cancro? Scienziati inglesi dicono di sì

    In una serie di nuove ricerche pubblicate sulla rivista The Lancet, il gruppo di ricerca guidato dal professor Peter Rothwell ha scoperto che una bassa dose giornaliera di aspirina può ridurre il rischio di tumore, e addirittura potrebbe fermare in certi casi l’evoluzione della malattia. Non è la prima volta che lo scienziato inglese annuncia […]

  • Invecchiamento: ecco perchè i telomeri non si riparano

    Una causa dell’invecchiamento è l’accorciamento dei telomeri che si trovano all’estremità dei cromosomi e che sono addetti alla riproduzione cellulare. I telomeri infatti si “consumano” sena che si possibile ripararli e determinando così l’invecchiamento. Secondo una ricerca dell’ Ifom di Milano, guidata da Fabrizio d’Adda di Fagagna,  questo processo dipenderebbe dal fatto che il DNA […]

  • Tumore alla seno: il cadmio dei fertilizzanti è nocivo

    Il cadmio, un metallo ampiamente diffuso nell’ambiente e  che si trova  in molti  fertilizzanti, può portare ad un aumento di rischio di  cancro al seno, secondo uno studio pubblicato su Cancer Research, una rivista della American Association for Cancer Research. Il cadmio è presente naturalmente a basse concentrazioni, ma gli scienziati sono preoccupati a causa […]