Gaianews

zone morte

  • Mari d’Europa: solo un quinto in buono stato ecologico

    Mari d’Europa: solo un quinto in buono stato ecologico

    Secondo un rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente le coste e gli ecosistemi marini dell’Europa sono minacciati dalle crescenti attività umane. La biodiversità e gli ambienti marini sono una ricchezza importanti per l’Unione europea, ma resteranno tali solo se precise strategie eviteranno la compromissione, da parte delle crescenti attività umane, dei delicati equilibri che li costituiscono.  […]

  • Ecosistemi marini. La “zona morta” degli oceani più letale del previsto

    Ecosistemi marini. La “zona morta” degli oceani più letale del previsto

    Le ‘zone morte’ dell’oceano, le regioni cioè con livelli di ossigeno troppo bassi per ospitare la vita marina, sono cresciute di numero fino a diventare una caratteristica delle regioni costiere di tutto il mondo. Una ricerca, che Christopher Gobler, docente della School of Marine & Atmospheric Sciences presso la Stony Brook University di New York, […]

  • Zone morte nel Golfo del Messico: ancora brutte notizie

    Zone morte nel Golfo del Messico: ancora brutte notizie

    Le zone morte sono quelle ipossiche ( con poco ossigeno) o anossiche ( senza ossigeno). Il Golfo del Messico viene costantemente monitorato in questo senso dal NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration.E quest’anno non sembrano esserci buone notizie visto che la zona morta potrebbe essere quest’anno fra le 10 più ampie aree mai registrate. Inoltre gli […]

  • Zone morte nel Mar Baltico: quando i “tempi naturali” non ci piacciono

    Le “zone morte” nel Mar Baltico sono in aumento. Per salvare gli ecosistemi di questo mare le ipotesi in ballo sono diverse. Una è la reintroduzione dell’ossigeno nell’acqua attraverso una turbina. Ma i ricercatori dell’Università di Lund lanciano l’allarme su questa ipotesi, che, seppure allettante, potrebbe essere molto pericolosa. La natura fa il suo corso, […]

  • Zone morte nelle acque del Golfo del Messico minacciano mercato della pesca

    Nelle acque del Golfo del Messico si evidenziano e sono misurate tutti gli anni delle zone ipossiche, o zone morte (dead zones). Sono zone in cui il livello di ossigeno è talmente basso da non consentire  la vita degli ecosisemi marini sopratutto in acque profonde e vicino ai fanodali. Quest’anno due modelli previsionali differenti predicono […]

  • L’ipossia degli oceani minaccia la sostenibilità della pesca

    La scienza che si occupa di monitorare la popolazione dei pesci negli oceani per misurare la loro abbondanza non ha mai posto questioni semplici. In un articolo pubblicato su Nature Climate Change si dimostra  che le cosiddette “zone morte” ( zone in cui l’acqua ha poco ossigeno), create in parte dai cambiamenti climatici, complica ulteriormente […]