Gaianews

Medici: nuovo codice deontologico vieta conflitto di interessi

Approvato nuovo Codice deontologico dei medici: fra le novità rapporto con la tecnologia e conflitto di interessi

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 19.05.2014

E’ stato approvato ieri a Torino il nuovo Codice deontologico dei medici e degli odontoiatri. Hanno partecipato alle votazioni, che sono state ben 140, i presidenti degli Ordini provinciali. Il codice è stato approvato da 87 presidenti su 99.

Stetoscopio

“Ringrazio le centinaia di colleghi medici e odontoiatri – ha detto il presidente della Fnomceo, Amedeo Bianco – Ringrazio le personalità di cultura impegnate nelle istituzioni pubbliche e private, nella vita civile e sociale, che ci hanno accompagnato in questo cammino: le ringrazio per le critiche e per i consensi, quali perfetta testimonianza di una complessità delle questioni trattate, amplificata da una profonda crisi di sistemi e di valori, che non può e non deve ridursi a un pensiero unico. Resta il larghissimo consenso su una sintesi, credo ampia e qualificata, che certamente non oscura quanto di diverso è stato pensato e proposto. Siamo sempre in cammino”.

Fra le novità il rapporto con la tecnologia che non deve assolutamente sostituirsi al rapporto medico paziente, e pur apprezzando le immense potenzialità che la tecnologia ha fornito alla diagnosi medica, la visita medica frontale non può essere sostituita da potenzialità tecnologiche.

Inoltre nel nuovo Codice deontologico è inserita un norma che fa riferimento al conflitto di interessi. I medici che operano in strutture pubbliche non potranno più suggerire ai propri assistiti di ridurre i tempi di attesa pagando una prestazione o un’operazione privatamente, e svolgendola con lo stesso medico e nella stessa struttura.

E ancora si ribadisce che le diagnosi vanno effettuate solo dal medico e che enanche gli infermieri più esperti possono sostituirsi al medico per diagnosticare le malattie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA