Gaianews

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi: tra monti e boschi al confine tra Toscana e Romagna

Le foreste più antiche e spettacolari della penisola


Il Casentino è stata terra di poeti, di santi e di valenti uomini di stato; qui Michelangelo Buonarroti, Dante e D’Annunzio trovarono rifugio e ispirazione per le loro opere e San Francesco d’Assisi vi ricevette le stimmate. Un territorio vastissimo dove sono conservate alcune delle foreste più antiche e spettacolari della penisola: la storia di queste foreste è legata fortemente alla presenza di luoghi di culto quali Camaldoli e il suo eremo, in quanto furono proprio i monaci camaldolesi i primi a proteggere i boschi ricoperti di abeti bianchi e faggi.

In queste grandi aree fittamente ricoperte da alberi maestosi e spesso centenari, trova riparo una ricca fauna che, con un pizzico di fortuna, non è mai troppo difficile avvistare: cervi, caprioli, daini e cinghiali, sempre più numerosi grazie alla protezione dell’area, nonché il lupo, vero padrone di questi luoghi. Le escursioni che vi proponiamo ci portano proprio a percorrere i sentieri un tempo frequentati da pellegrini e tagliaboschi, consentendoci di scoprire alcuni dei luoghi più caratteristici e suggestivi del parco.

 

Destinazioni:

Informazioni sul viaggio
Quando partire 30/03/2013
Ritorno 01/04/2013
Prezzo 220,00 euro
Come arrivare Viaggio di gruppo con guida esperta(min. 6 max 15 partecipanti)
Cosa facciamo Escursioni a piedi, visite di luoghi storici, avvistamento tracce degli animali.
Dove dormiamo Hotel 2 stelle
Pasti Colazione e cena in albergo; pranzi al sacco durante le escursioni (pensione completa)

Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Informazioni sulla privacy

Accetto

  • Cerca viaggi