Gaianews

Parchi e Aree protette

  • Parchi orfani

    Parchi orfani

    L’incontro al Parco di San Rossore il 21 ottobre in cui discuteremo di Cederna e Raffaelli non potrà ignorare il fatto che oggi i nostri parchi mancano di una rappresentanza degna di questo nome. Sono di fatto orfani. Che Federparchi infatti sia finita nella brutta legge sui parchi in discussione al parlamento ormai da alcuni […]

  • Cederna e il litorale toscano

    Cederna e il litorale toscano

    Preparando l’incontro al Parco di San Rossore dedicato ad Antonio Cederna che si terrà il prossimo 21 ottobre ho avuto modo di ritrovare un commento sulla sua attività fine anni Sessanta. Ricorda Erbani in suo libro del 2012 che in quegli anni monta l’allarme di Cederna per il litorale toscano, dalla Versilia alla macchia lucchese […]

  • Piccoli comuni e grandi bufale

    Piccoli comuni e grandi bufale

    La legge sui piccoli comuni ha finalmente tagliato il traguardo con diffusa soddisfazione anche se con pochi soldi come dice Enrico Rossi. Ora si potrà procedere ad aggregazioni e collaborazioni intercomunali senza forzature come sta ancora avvenendo e non con mere giustificazioni ‘aziendali’ perchè le istituzioni proprio a partire dai comuni non sono aziende ma […]

  • Parchi e aree protette in Toscana

    Dopo la tragedia di Livorno e i nuovi e vecchi problemi di protezione ambientale si ripropone anche quello dei parchi e delle aree protette. E le ragioni sono –o dovrebbero- essere- chiare, visto il ruolo speciale che esse hanno nella tutela del territorio. Alcune recenti iniziative dalla Festa del parco di San Rossore al Calambrone […]

  • Galletti

    Galletti

    Dopo  Veltroni e Rutelli che hanno denunciato sull’ambiente  le gravi dimenticanze del Pd, anche il ministro dell’ambiente Galletti è opportunamente intervenuto. Lo ha fatto sottolineandone la drammaticità e gli impegni assunti per questo anche dall’Italia a Parigi sul piano internazionale e con leggi recenti come quella sugli ecoreati. Ha ricordato pure altri interventi e realizzazioni […]

  • Tragedie ambientali, burocrazia e politiche istituzionali

    Tragedie ambientali, burocrazia e politiche istituzionali

    Come sempre alle tragedie segue la ricerca delle colpe e dei colpevoli. Livorno non è sfuggita alla regola. E al solito la burocrazia occupa un posto di prima fila, e non certo immeritatamente, come ben sappiamo. Ma sarebbe buona norma non fare di ogni erba un fascio. Se il consiglio comunale tiene per un anno […]

  • L’ambiente dimenticato dal Pd

    L’ambiente dimenticato dal Pd

    La tragedia di Livorno è solo l’ultima a ricordarci che la crisi  dell’ambiente è ormai, e  non solo nel nostro Paese,  uno dei pericoli più incombenti sul  nostro futuro. Innegabili gli effetti dei cambiamenti climatici, ma altrettanto evidenti le responsabilità della politica che non dà risposte come ha scritto Valter Veltroni su Repubblica. Tra le […]

  • Cosa farei se fossi sindaco

    Cosa farei se fossi sindaco

    Proprio perché ci stiamo avvicinando a nuove elezioni comunali a Pisa e in altre città toscane vorrei sollevare una questione politico-istituzionale che non riguarda solo l’ambiente. Mi riferisco alle opinioni raccolte anche nel corso delle Feste dell’Unità su ‘cosa farei se fossi sindaco’. Specialmente in riferimento ai temi dell’ambiente hanno prevalso –mi pare-aspetti prevalentemente circoscritti […]

  • Le nomine  dei presidenti dei parchi nazionali riguardano anche la  regione

    Le nomine dei presidenti dei parchi nazionali riguardano anche la regione

    Qui mi riferisco naturalmente alla Toscana ma vale anche ovviamente per le altre regioni. Per la Toscana la partita più rilevante si gioca all’Arcipelago Toscano dove i soli interventi degni di nota sulle aree protette marine li ha di recente decisi il consiglio regionale. Da Roma da anni il ministero infatti non muove foglia. Sembra […]

  • Le regioni sul piede di guerra

    Le regioni sul piede di guerra

    Dopo il referendum  sulle riforme istituzionali è calata la tela. Tanto è vero che pur non avendo abrogato le province la legge che le ha mandate in pensione è ancora in vigore. Poi ad alcune regioni  del Nord –leghiste- è venuta l’idea di batter cassa con un referendum che le dotasse dei poteri e delle […]

  • I parchi rischiano un dibattito senza approdo

    I parchi rischiano un dibattito senza approdo

    Il dibattito sui parchi come confermano le cronache di questi giorni ha assunto caratteri sempre più confusi e soprattutto  sempre più frammentati, rischia ormai un approdo che lascerà le cose ancor più pasticciate e allo sbando. Dopo una discussione parlamentare sulla nuova legge avviata da vari anni la notizia più recente parla di oltre 1000 […]

  • Gestione e leggi sull’ambiente

    Gestione e leggi sull’ambiente

    Il dibattito politico sul futuro del paese e anche sul ruolo dei partiti, diversamente da altre stagioni, non sembra riuscire a raccordare il ruolo delle istituzioni e i programmi soprattutto in riferimento al governo del territorio e dell’ambiente. Che si tratti di incendi o di inquinamento marino e terrestre, di arme terremotate o di ri […]

  • La gestione dell’ambiente è troppo sbrindellata

    La gestione dell’ambiente è troppo sbrindellata

    Se ci riferiamo alle vicende internazionali anche le più recenti il quadro è fin troppo chiaro e allarmante. Ma se guardiamo a quelle più specificamente nostre cioè di casa la situazione non è meno sbrindellata e preoccupante. E possiamo partire dalla legge sui parchi su cui il parlamento compreso il ramo sopravvissuto  ad un referendum […]

  • Il Pd e la legge sui parchi

    Il Pd e la legge sui parchi

    Sulla nuova legge dei parchi i documenti si sono via via moltiplicati ma finora non ne avevamo registrati del Pd. Ora i deputati del Pd, mentre il nuovo testo sta passando al Senato, hanno pubblicato un Dossier che merita ovviamente di essere esaminato e commentato. E siccome le questioni nodali sono andate via via concentrandosi […]

  • Parchi; rischio forze locali?

    Parchi; rischio forze locali?

    Con l’approvazione finale alla Camera della nuova legge sui parchi si sono accresciute le denunce sui rischi che ne deriveranno sul loro ruolo. Qui non intendiamo soffermarci di nuovo sul fatto sconcertante che queste critiche salvo limitate eccezioni non riguardino i parlamentari che sembrano assolutamente indifferenti e disinteressati al merito di una legge pure così […]

  • I PARCHI E LA LEGGE

    I PARCHI E LA LEGGE

    Mi pare si possa dire, stando ai sempre più diffusi commenti, che comunque si concluda, se si concluderà, la discussione sulla legge sui parchi che i problemi veri resteranno irrisolti e in più di un caso sicuramente si aggraveranno. Ciò  naturalmente non significa che perciò possiamo lasciar perdere, ma che in ogni caso ora dobbiamo […]

  • Cara Unità

    Cara Unità

    Cara Unità, in questi giorni alla Camera si sta discutendo quella che tutto è tranne una decorosa riforma della vecchia e buona legge sui parchi. Se dopo anni taglierà il traguardo dovrà tornare al Senato dove ha già soggiornato a lungo con non migliori risultati. Sconcertante è che i relatori e i più accaniti sostenitori […]

  • Dopo il disastro referendario anche nei rapporti Stato-Regioni si riparte

    Si riparte con una impostazione che riguarda su un piano di pari dignità sia le regioni ordinarie che quelle speciali che con il referendum erano state separate con penalizzazione delle prime e  premio incostituzionale per le seconde. E si riparte con l’intento di  regolare i rapporti i rapporti tra Stato e autonomie locali (Regioni, Province […]

  • Di parchi è complicato ormai anche discutere

    Di parchi è complicato ormai anche discutere

    Non sembri bizzarra questa affermazione visto che raramente anche in passato il dibattito è stato tanto debordante e teso. Il fatto è che più che un confronto si è infittito e inasprito lo scambio di accuse. D’altronde nel quinquennio e più da quando fu presentata quella che spocchiosamente si definì proposta di legge, il testo […]

  • Le riforme costituzionali; a chi la prima mossa?

    Le riforme costituzionali; a chi la prima mossa?

    Dopo la sconfitta  del Referendum la domanda è legittima perché  all’orizzonte politico finora sul tema è buio perso. Non mi riferisco alla legge elettorale che è un’altra partita. Intendo le proposte  bocciate con le quali lo stato voleva ripristinare una piena supremazia sulle regioni ordinarie che dovevano essere –meritatamente punite- come ribadirono più volte Renzi […]