Gaianews

  • Nuovo studio quantifica la rigenerazione delle foreste tropicali

    Nuovo studio quantifica la rigenerazione delle foreste tropicali

    Le foreste tropicali secondarie sono in grado di rigenerarsi dopo il taglio, ed alcune lo fanno anche piuttosto velocemente. La notizia arriva da Panama, sede dello Smithsonian Tropical Research Institute, dove un gruppo di scienziati ha da poco diffuso i risultati di uno studio mirato ad investigare la capacità di rigenerazione forestale su superfici in […]

  • Europa: recenti estati le più calde degli ultimi 2000 anni

    Europa: recenti estati le più calde degli ultimi 2000 anni

    La maggior parte dell’Europa ha registrato un forte riscaldamento estivo negli ultimi decenni, accompagnato dalle forti ondate di calore degli anni 2003, 2010 e 2015. Una nuova ricerca valuta l’attuale quantità di calore inquadrandola in un periodo storico ben preciso, gli ultimi 2100 anni, e per questo utilizza le informazioni raccolte dagli anelli degli alberi […]

  • Clima, i parassiti killer minacciano le colture in Italia

    Clima, i parassiti killer minacciano le colture in Italia

     

     

  • Cnr: meno decessi e danni da frane e inondazioni nel 2015

    Cnr: meno decessi e danni da frane e inondazioni nel 2015

    Secondo un report del Cnr sono in calo, rispetto al 2014, decessi e danni causati da frane e inondazioni in Italia nel 2015. Il report parla di  18 morti, 25 feriti e oltre 3.500 tra sfollati e senzatetto in 88 comuni, distribuiti in 19 regioni. Una tendenza in calo anche rispetto agli ultimi 5 e […]

  • “Non nel mio piatto”: la verità sugli allevamenti intensivi al cinema

    “Non nel mio piatto”: la verità sugli allevamenti intensivi al cinema

    Quando mangiamo carne, uova, latte e derivati stiamo attenti alla loro provenienza, ma quasi mai ci interroghiamo in che modo sia stato allevato quell’animale. CIWF Italia, che si occupa di tutelare gli animali negli allevamenti, ha realizzato uno spot che sarà proiettato nei cinema italiani per due settimane e che lancerà la campagna “Non nel […]

  • Gli iceberg giganti assorbono la CO2 dall’atmosfera terrestre

    Gli iceberg giganti assorbono la CO2 dall’atmosfera terrestre

    Una ricerca pionieristica condotta dal Dipartimento di Geografia dell’Università di Sheffield, Regno Unito, ha scoperto che l’acqua di fusione proveniente da un iceberg gigante, che contiene ferro e altre sostanze nutritive, mantiene, in maniera alquanto inaspettata, elevati livelli di crescita del fitoplancton, con conseguenze positive sul global warming. Questa attività, conosciuta come ‘sequestro di carbonio’, […]

  • L’esplosione della vita sulla Terra si deve all’ossigeno

    L’esplosione della vita sulla Terra si deve all’ossigeno

    Ci sono voluti 100 milioni di anni perchè i livelli di ossigeno negli oceani e nell’atmosfera primordiale crescessero in quantità tali da consentire l’esplosione della vita sulla Terra, 600 milioni di anni fa. Questo è quanto afferma uno studio della University College di Londra (UCL), condotto e finanziato per conto del Natural Environment Research Council, […]

  • USA, I cambiamenti climatici minacciano le foreste di conifere

    USA, I cambiamenti climatici minacciano le foreste di conifere

    Secondo un recentissimo studio pubblicato su Nature Climate Change, le foreste di conifere che popolano la porzione sud-occidentale degli Stati Uniti potrebbero estinguersi entro il 2100. Il gruppo di scienziati è giunto a questa preoccupante conclusione analizzando dati raccolti in campo e producendo complessi modelli computazionali. I potenziali responsabili di questo drammatico scenario sarebbero il […]

  • Artico: trovati gas serra anche nella stagione fredda

    Artico: trovati gas serra anche nella stagione fredda

    Le emissioni di metano dalle regioni artiche avvengono anche in inverno e primavera: a dimostrarlo uno studio dell’Ibimet-Cnr pubblicato sulla rivista scientifica Pnas. Secondo i ricercatori questa scoperta comporsta grosse conseguenze sui processi climatici. L’Artico rappresenta un anello critico per l’equilibrio del sistema climatico globale, in quanto contiene immense quantità di carbonio immagazzinate sotto forma di permafrost, […]

  • Parigi 2015, Conferenza sul clima: è davvero un passo avanti?

    Parigi 2015, Conferenza sul clima: è davvero un passo avanti?

    Bene, tra i 195 paesi partecipanti alla Conferenza di Parigi sul clima pare che un accordo, bene o male, sia stato finalmente raggiunto. E questo, di per sé, è un fatto storico. Paesi finora recalcitranti a qualsiasi intesa che mettesse troppe pastoie alle loro economie hanno dovuto arrendersi ai pericoli che venivano prospettati di continuo […]

  • La fusione dei ghiacci scandinavi determinò la fine dell’Era glaciale

    La fusione dei ghiacci scandinavi determinò la fine dell’Era glaciale

    Indicatori di umidità su base molecolare, resti di moscerini e simulazioni climatiche hanno consentito agli scienziati del clima di comprendere e ridefinire uno degli enigmi durati più a lungo sugli eventi che determinarono il periodo finale dell’ultima Era glaciale. Per anni i ricercatori hanno discusso per conciliare i modelli climatici della Terra di 13mila anni […]

  • Per un pugno di barili di greggio. Ombrina mare va avanti

    Per un pugno di barili di greggio. Ombrina mare va avanti

    Una manciata di giorni fa, presso la sede del Ministero per lo Sviluppo Economico a Roma si riuniva una conferenza dei servizi finalizzata alla discussione del progetto Ombrina mare 2. Poco dopo il termine dei lavori si diffondeva la notizia di un esito positivo: Ombrina riceveva il via libera. Un placet ottenuto, -si evince dal […]

  • Specie marine ‘aliene’ favorite dall’aumento dei livelli di CO2

    Specie marine ‘aliene’ favorite dall’aumento dei livelli di CO2

     Secondo un nuovo rapporto di alcuni scienziati marini, l’acidificazione degli oceani potrebbe favorire l’invasione delle cosiddette ‘specie aliene’, vale a dire specie marine quali alghe, meduse, granchi e molluschi che non appartengono a quel determinato habitat, ma tendono a colonizzarlo mediante una diffusione che ha radici in altre aree dell’oceano, con conseguenze dannose per gli […]

  • Perfino l’Artico contaminato da rifiuti plastici marini

    Perfino l’Artico contaminato da rifiuti plastici marini

    In un nuovo studio, i ricercatori del Centro Helmholtz per la Ricerca Marina e Polare presso l’Alfred Wegener Institute (AWI), in Germania, mostrano per la prima volta che è possibile trovare rifiuti – per lo più, materie plastiche – anche sulla superficie delle acque dei mari artici. Anche se non è chiaro come questi rifiuti […]

  • Sosteniamo il ritorno dell’Ibis eremita: prendiamolo “sotto l’ala”!

    Sosteniamo il ritorno dell’Ibis eremita: prendiamolo “sotto l’ala”!

    Un progetto europeo dal carattere unico, stiamo parlando del Life+ Biodiversity “Una ragione per la speranza: il ritorno dell’Ibis eremita”, in collaborazione con Parco Natura Viva di Verona, unico partner italiano del progetto, che vede come protagonista principale una specie migratrice: l’ Ibis eremita. L’Ibis è una specie di uccello, caratterizzato da becco rosso e […]

  • Più piogge, meno alberi: l’enigma della savana

    Più piogge, meno alberi: l’enigma della savana

    Nel 2011 le immagini satellitari delle savane africane permisero di osservare quello che era da tutti ritenuto un mistero. Queste distese, a seguito delle forti precipitazioni alternate a periodi di siccità, mostravano infatti una carenza sempre più accentuata di alberi; molti meno di quanto si aspettavano i ricercatori. Fino ad allora si era ritenuto che […]

  • Farfalle artiche più piccole con il riscaldamento globale in crescita

    Farfalle artiche più piccole con il riscaldamento globale in crescita

    Una nuova ricerca prova che in Groenlandia le farfalle sono divenute più piccole in risposta all’aumento delle temperature causato dai cambiamenti climatici. E’ stato più volte dimostrato che il rapido cambiamento climatico in atto nella regione artica sta causando cambiamenti sostanziali negli ecosistemi artici. Ora, alcuni ricercatori danesi, sotto la guida di Toke T. Hoye, […]

  • Virus e fitoplancton contrastano il riscaldamento globale

    Virus e fitoplancton contrastano il riscaldamento globale

    Non tutti i virus vengono per nuocere. Anzi, la loro azione sul ciclo vitale del fitoplancton marino sembra avere interessanti risvolti climatici, secondo il nuovo studio di un gruppo di ricercatori italiani e irlandesi e coordinato da Maria Cristina Facchini dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr), Roberto Danovaro dell’Università […]

  • Piano del Parco in Abruzzo: le Regione in netto ritardo sull’approvazione

    Il Parco Nazionale d’Abruzzo, con un comunicato ha fatto sapere che “la settimana passata, con nota inviata ai Presidenti e agli Assessori delle tre regioni del Parco (Abruzzo, Lazio e Molise), e per conoscenza al Ministero dell’Ambiente, l’Ente ha sollecitato l’adozione del Piano del Parco, inviato il 15 marzo 2011, dopo aver ottenuto il parere […]

  • Mercurio nella nebbia su coste della California proviene dall’oceano

     In California sono stati trovati livelli di mercurio più alti che in precedenza nella nebbia. Ora i ricercatori si domandano quale sia il ciclo che ha portato a questo aumento, che per il momento, non sembra essere dannoso per la salute. Una delle ipotesi suggerisce che il mercurio arrivi dalle profondità degli oceani alle acque superficiali disperdendosi poi in atmosfera. Il mercurio in questione proverrebbe da decine di anni di inquinamento pregresso e accumulatosi nelle profondità dell’oceano

  • 90 anni di educazione ambientale al Parco del Gran Paradiso

    Per i 90 anni del Parco del Gran Paradiso e i 20 anni dell’AIGAE, l’associazione delle guide ambientali, si svolgerà a Ceresole Reale, dall’8 all’11 novembre, nel Parco del Gran Paradiso, un convegno sul futuro dell’educazione ambientale

  • Cento specie in pericolo, ma nessuno le salverà

    Per la prima volta, più di 8.000 scienziati si sono riuniti a Seoul, in Sud Corea, per identificare 100 delle specie più minacciate del pianeta, tra animali, piante e funghi. Ma i ricercatori temono che questi esseri viventi verranno lasciati morire, in quanto nessuna di queste specie fornisce agli umani evidenti o immediati benefici
    Orso marsicano fuori pericolo?
    Le tigri imparano a fare il ‘turno di notte’