Gaianews

  • Pinguini, genoma diverso rivela l’adattamento al clima antartico

    Pinguini, genoma diverso rivela l’adattamento al clima antartico

    Per la prima volta in assoluto sono stati sequenziati due diversi genomi di pinguino. Lo riferisce la rivista ad accesso libero GigaScience, pubblicando i risultati di uno studio che ha ripercorso le diverse modalità evolutive con cui questi uccelli sono riusciti ad adattarsi all’ambiente antartico, freddo e ostile. I pinguini antartici sono soggetti a temperature […]

  • Riscaldamento globale, Pacifico emetterà milioni di tonnellate di metano

    Riscaldamento globale, Pacifico emetterà milioni di tonnellate di metano

    Al largo della costa occidentale degli Stati Uniti è stata segnalata la presenza di metano allo stato gassoso intrappolato in strati congelati sotto il fondo marino. La nuova minaccia per l’ambiente è stata portata alla ribalta da una ricerca i cui risultati sono comparsi sulla rivista Geophysical Research Letters. Nell’articolo pubblicato, gli studiosi dell’Università di […]

  • Semi grandi, fusti slanciati: ecco il futuro dell’agricoltura

    Semi grandi, fusti slanciati: ecco il futuro dell’agricoltura

    La sicurezza alimentare passa per lo studio della storia. Lo afferma una ricerca dell’Università di Sheffield, condotta da Catherine Preece assieme ai colleghi del Department of Animal and Plant Sciences e del Department of Archaeology. Secondo glie scienziati, le scelte colturali fatte più di 10.000 anni fa dai nostri antenati potrebbero fornirci informazioni importanti per […]

  • In Antartide aumenta la temperatura delle acque profonde

    In Antartide aumenta la temperatura delle acque profonde

    La calotta antartica è una grande riserva d’acqua. Con il suo spessore di 2100 metri contiene circa il 70 per cento dell’acqua dolce di tutto il mondo. Se questa massa d’acqua dovesse sciogliersi completamente, il livello globale dei mari salirebbe di 60 metri. Gli scienziati seguono quindi con viva attenzione tutto quello che riguarda l’estensione […]

  • Salviamo l’Orso scrive una lettera aperta al Prof. Boitani

    Salviamo l’Orso scrive una lettera aperta al Prof. Boitani

    Riceviamo e con piacere pubblichiamo una lettera del presidente dell’associazione per la salvaguardia dell’Orso Bruno Marsicano, al biologo Luigi Boitani, titolare della cattedra di Biologia della conservazione ed ecologia animale all’Università La Sapienza di Roma. Caro Prof. Boitani, ho apprezzato la sua intervista andata in onda su Servizio Pubblico (la trasmissione di Santoro) e che , per […]

  • Se la politica snobba l’ambiente

    Se la politica snobba l’ambiente

    Fino a qualche anno fa non si sarebbe potuto rivolgere questa accusa indistinta alla politica ma alle politiche ossia alle  diverse posizioni dei partiti e degli schieramenti politici impegnati nella gestione delle istituzioni nazionali, regionali e locali. Oggi invece basta leggere le critiche  più autorevoli e prestigiose che spesso  si occupano da anni di questi […]

  • La calotta glaciale artica lascia il posto al mare aperto

    La calotta glaciale artica lascia il posto al mare aperto

    “Per 2,6 milioni di anni l’Oceano Artico – o Mar Glaciale Artico – non è mai stato sgombro dal ghiaccio. Oggi, siamo in grado di vederlo libero”, dice il geologo marino Jochen Knies, che lavora alle dipendenze del Geological Survey of Norway (NGU) e del Centre for Arctic Gas Hydrate, Climate and Environment presso la […]

  • Condizioni artiche critiche per gli orsi polari entro la fine del 21° secolo

    Condizioni artiche critiche per gli orsi polari entro la fine del 21° secolo

    Il riscaldamento globale costituisce una seria minaccia per la vita animale e vegetale del pianeta e, dal momento che le manifestazioni i cui effetti sono forse più facilmente osservabili e di cui più si parla avvengono nelle regioni polari, sia nell’Artico che in Antartide, và da sè che anche le faune tipiche di quelle regioni […]

  • Non fu il clima a determinare la crisi dell’Età del Bronzo in Europa

    Non fu il clima a determinare la crisi dell’Età del Bronzo in Europa

    Gli scienziati stanno proponendo spiegazioni alternative per la grande crisi in cui caddero le comunità che popolavano l’Europa alla fine dell’Età del Bronzo. Infatti, ci si sta sempre più convincendo che la responsabilità del sensibile calo demografico che afflisse in quel periodo il Vecchio Continente non sia, dopo tutto, da attribuire, come finora è stato […]

  • Le onde marine favoriscono lo scioglimento dei ghiacci

    Le onde marine favoriscono lo scioglimento dei ghiacci

    Una ricerca dell’Università di Adelaide aiuterà a riconsiderare e a valutare con un altro occhio il ruolo giocato dall’impatto delle onde sul ghiaccio marino, che si dimostra estremamente vulnerabile ai cambiamenti climatici, posto com’è sotto gli occhi di chiunque sia interessato all’ambiente, in particolare nella regione artica, dove si sta rapidamente sciogliendo. Pubblicata in questi […]

  • Il ghiaccio mantiene giovani le montagne in Antartide

    Il ghiaccio mantiene giovani le montagne in Antartide

    Il tempo consuma le montagne e le fa invecchiare. Proprio come fa con gli esseri umani.  I caratteri fisici più marcati e più aspri si ammorbidiscono e le catene montuose si appiattiscono lentamente, mentre le forme tendono ad arrotondarsi. Tuttavia, in particolari condizioni, alcune montagne non dimostrano l’età effettiva. In un nuovo studio, gli scienziati […]

  • Orso marsicano, festa del Letargo a Pettorano sul Gizio

    Orso marsicano, festa del Letargo a Pettorano sul Gizio

    La Festa del Letargo, svoltasi qualche giorno fa a Pettorano sul Gizio ed organizzata dal comitato Dalla parte dell’Orso, è stata un’occasione per riflettere sul rapporto tra l’uomo e l’orso bruno marsicano, ma anche elaborare proposte e strategie per il futuro, raccolte in un documento sottoscritto dai sindaci del centro Abruzzo. Tredici punti da inviare […]

  • I Baka al WWF: smettete di finanziare gli abusi nel nome della conservazione

    I Baka al WWF: smettete di finanziare gli abusi nel nome della conservazione

    Un gruppo di ‘Pigmei’ Baka e di loro vicini nel Camerun sudorientale hanno inviato un appello al WWF (Fondo mondiale per la natura) chiedendo al gigante della conservazione di smettere di finanziare le squadre anti-bracconaggio che sarebbero responsabili, secondo l’associazione Survival International, di una lunga storia di persecuzioni nei confronti della tribù. “Quando il WWF […]

  • La Piccola Era Glaciale interessò tutto il mondo, non solo l’Europa

    La Piccola Era Glaciale interessò tutto il mondo, non solo l’Europa

    Un team di ricercatori britannici ha gettato una nuova luce sulle cause che con ogni probabilità indussero il cambiamento del clima conosciuto come ‘Piccola Era Glaciale’ in Europa e in molte aree dell’emisfero boreale, durato dal 15° al 19° secolo, e quindi hanno così riacceso il dibattito sul ruolo del sole nei cambiamenti climatici. Il […]

  • Oceani mai così caldi come oggi

    Oceani mai così caldi come oggi

    Se qualcuno nutrisse ancora qualche dubbio sui cambiamenti climatici in atto, nonostante le variazioni qualitative e quantitative delle precipitazioni, la mancata estate di quest’anno e le alluvioni che stanno imperversando un po’ ovunque, non ha che da aggiungere alla lista delle ‘anomalie’ climatiche anche quanto è stato riscontrato da Axel Timmermann, climatologo dell’Università delle Hawaii. […]

  • Cina, in pericolo le foreste vetuste

    Cina, in pericolo le foreste vetuste

    Secondo un recente articolo pubblicato sulla rivista Biological Conservation, le foreste vetuste cinesi stanno scomparendo, minacciate dalle politiche ambientali finora adottate dal governo di Pechino. L’analisi di Jodi S. Brandt, ricercatrice presso il Dartmouth College, approfondisce la complessità delle interazioni esistenti tra strategie di conservazione e sviluppo economico e ne evidenzia l’impatto su alcune delle […]

  • Carrara e le Apuane

    Carrara e le Apuane

    Con il disastro di Carrara si è tornati a parlare anche delle Apuane e del piano paesaggistico che sulle cave resta per più aspetti controverso. L’iniziativa della Rete dei comitati per la difesa del territorio delle Apuane di Asor Rosa denuncia infatti che i detriti delle cave hanno concorso  a sgretolare gli argini. Se qualcuno […]

  • Il cervo del Kashmir, ritenuto estinto, sopravvive in Afghanistan

    Il cervo del Kashmir, ritenuto estinto, sopravvive in Afghanistan

    Dopo oltre 60 anni dal suo ultimo avvistamento, uno strano cervo dalle zanne da vampiro ha fatto la sua ricomparsa sulle aspre pendici boscose del nord-est dell’Afghanistan, nella provincia del Nuristan, secondo quanto afferma un gruppo di ricerca della Wildlife Conservation Society (WCS), che ha segnalato la presenza di questa specie di cervide. La specie […]

  • Esiste un legame tra cambiamenti climatici e nuove malattie

    Esiste un legame tra cambiamenti climatici e nuove malattie

    Il cambiamento del clima può influenzare, direttamente o indirettamente, la salute umana. Oltre ad un aumento dei rischi di precipitazioni anomale, inondazioni, siccità e ondate di calore, nonché danni per il territorio, sono stati individuati anche i rischi per la salute. In particolare, si stanno manifestando nuove malattie causate da agenti infettivi, quali virus, batteri, […]

  • Nel 2014 il buco dell’ozono sopra l’Antartide si mantiene costante

    Nel 2014 il buco dell’ozono sopra l’Antartide si mantiene costante

    Secondo gli scienziati della NASA e della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), il buco dell’ozono sopra l’Antartide, che – ricordiamo – varia le sue dimensioni giorno per giorno, ha raggiunto la sua massima estensione annuale l’11 settembre 2014. Le dimensioni raggiunte quest’anno sono state misurate in 24,1 milioni di chilometri quadrati, un’area pari al […]

  • Qual è il significato delle nostre foreste?

    Qual è il significato delle nostre foreste?

    Si è svolta venerdì 24 Ottobre a Camerino una giornata di studio dedicata al tema “Significato e gestione delle foreste”. Numerosi gli interventi che che si sono susseguiti nella mattinata, presso la sede dell’ex Dipartimento di Ecologia e Botanica. Le diverse provenienze e formazioni degli oratori, -botanici, naturalisti, biologi, forestali, selvicoltori, hanno contribuito a presentare, […]

  • Piano del Parco in Abruzzo: le Regione in netto ritardo sull’approvazione

    Il Parco Nazionale d’Abruzzo, con un comunicato ha fatto sapere che “la settimana passata, con nota inviata ai Presidenti e agli Assessori delle tre regioni del Parco (Abruzzo, Lazio e Molise), e per conoscenza al Ministero dell’Ambiente, l’Ente ha sollecitato l’adozione del Piano del Parco, inviato il 15 marzo 2011, dopo aver ottenuto il parere […]

  • Mercurio nella nebbia su coste della California proviene dall’oceano

     In California sono stati trovati livelli di mercurio più alti che in precedenza nella nebbia. Ora i ricercatori si domandano quale sia il ciclo che ha portato a questo aumento, che per il momento, non sembra essere dannoso per la salute. Una delle ipotesi suggerisce che il mercurio arrivi dalle profondità degli oceani alle acque superficiali disperdendosi poi in atmosfera. Il mercurio in questione proverrebbe da decine di anni di inquinamento pregresso e accumulatosi nelle profondità dell’oceano

  • 90 anni di educazione ambientale al Parco del Gran Paradiso

    Per i 90 anni del Parco del Gran Paradiso e i 20 anni dell’AIGAE, l’associazione delle guide ambientali, si svolgerà a Ceresole Reale, dall’8 all’11 novembre, nel Parco del Gran Paradiso, un convegno sul futuro dell’educazione ambientale

  • Cento specie in pericolo, ma nessuno le salverà

    Per la prima volta, più di 8.000 scienziati si sono riuniti a Seoul, in Sud Corea, per identificare 100 delle specie più minacciate del pianeta, tra animali, piante e funghi. Ma i ricercatori temono che questi esseri viventi verranno lasciati morire, in quanto nessuna di queste specie fornisce agli umani evidenti o immediati benefici
    Orso marsicano fuori pericolo?
    Le tigri imparano a fare il ‘turno di notte’