Gaianews

  • Bombe d’acqua

    Bombe d’acqua

    Le improvvise precipitazioni abbattutesi su diverse zone dal Nord al Sud d’Italia in questa torrida estate, hanno sconvolto, per la loro violenza e per le vittime causate, non solo la geografia e l’economia dei territori ma anche tutti coloro che, seppur non toccati da questi eventi, hanno potuto constatare, attraverso le immagini trasmesse dalle varie […]

  • Incisioni rupestri in Cina raccontano 500 anni di variazioni climatiche

    Incisioni rupestri in Cina raccontano 500 anni di variazioni climatiche

    Un team internazionale di ricercatori, tra cui alcuni scienziati dell’Università di Cambridge, ha scoperto una sorta di unicum: alcuni ‘graffiti’ sulle pareti di una grotta della Cina centrale che descrivono gli effetti delle gravi forme di siccità della regione nel corso degli ultimi 500 anni. Le informazioni contenute nelle iscrizioni, insieme all’analisi chimica delle stalattiti […]

  • Il deserto avanza, anche in Italia

    Il deserto avanza, anche in Italia

    È a rischio desertificazione quasi un quinto del territorio nazionale, il 41% del quale nel Sud, oltre la metà del territorio in Sicilia, Puglia, Molise e Basilicata. Nel mondo già due miliardi di persone vivono in aree siccitose e questo acuirà i fenomeni migratori. Il rischio è di passare alla ‘conca di polvere’, un punto […]

  • La mano dell’uomo sul clima? Arriva 3mila anni fa

    La mano dell’uomo sul clima? Arriva 3mila anni fa

    I primi effetti del cambiamento che l’uomo moderno ha imposto al clima risale agli incendi di biomassa innescati nei ghiacci della Groenlandia migliaia di anni fa. A dirlo, scienziati dell’Idpa-Cnr e dell’Università Ca’ Foscari con il progetto Erc Early Human Impact, i cui risultati sono pubblicati suGeophysical Research Letters. L’uomo potrebbe aver alterato il clima […]

  • Dagli asinelli dell’Amiata un latte per tutti

    Dagli asinelli dell’Amiata un latte per tutti

    C’è stato un tempo in cui l’asino era il mezzo di locomozione e di trasporto più diffuso, in modo particolare nelle campagne. Come il cavallo, l’asino è un animale addomesticato da millenni ma, a differenza del più ‘nobile’ cugino, ha caratteri fisici e peculiarità che, in talune circostanze glielo hanno fatto preferire. Più piccolo e […]

  • Inquinamento ‘sahariano’, ricerca del CNR fa luce sul fenomeno

    Inquinamento ‘sahariano’, ricerca del CNR fa luce sul fenomeno

    L’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche ha sviluppato – nell’ambito del progetto ‘Diapason’ – un software per calcolare il carico di PM10 di origine sahariana. Lo studio pilota nel Lazio mostra una diminuzione negli ultimi 10 anni, sia per i cambiamenti climatici sia per il minore utilizzo delle automobili, […]

  • Luglio 2015 il più caldo di sempre in Italia

    Luglio 2015 il più caldo di sempre in Italia

    Il Consiglio Nazionale delle ricerche ha divulgato una nota secondo la quale il mese di luglio 2015 risulta, almeno per l’Italia, un mese record per il caldo estremo. In particolare, il mese già percepito estremamente caldo, ha fatto segnare un’anomalia di circa +3.6°C sopra la media del periodo di riferimento (1971-2000). Il mese di luglio diventa […]

  • Piante e animali: c’è qualcosa in comune

    Piante e animali: c’è qualcosa in comune

    In passato, più volte e da più parti è stato ipotizzato che le piante ‘sentano’ emozioni umane o animali. Fino a qualche decennio fa, scrittori e appassionati di fantascienza si sono sbizzarriti su questa strada, finchè la scienza ufficiale ha iniziato a considerare seriamente che tra esseri viventi qualche tipo di connessione doveva pur esserci. […]

  • Caldo e afa. Ovvero, quando il sistema clima ‘va in blocco’

    Caldo e afa. Ovvero, quando il sistema clima ‘va in blocco’

    Qualcuno lo ha definito ‘il luglio più caldo nella storia della Terra’. In effetti, non si può non convenire che il caldo che ha accompagnato il mese che sta finendo sia stato un evento assolutamente eccezionale. Da più parti sono state azzardate le ipotesi più varie (e anche le più strampalate) che hanno chiamato in […]

  • Rallentato l’aumento di temperatura degli oceani

    Rallentato l’aumento di temperatura degli oceani

    Un nuovo studio delle temperature oceaniche mostra che negli ultimi anni il calore in eccesso causato dai gas ad effetto serra è rimasto intrappolato nelle acque di profondità degli oceani Pacifico e Indiano, diventando così elemento determinante nel rallentamento dell’incremento delle temperatura delle acque di superficie registrato negli ultimi dieci anni. Uno strato ben distinto […]

  • Fuoco nella Riserva Naturale di Punta Aderci (CH): probabile la natura dolosa

    Fuoco nella Riserva Naturale di Punta Aderci (CH): probabile la natura dolosa

    Sembra l’ennesimo atto barbaro, l’incendio che ha interessato a più riprese il promontorio di Punta Aderci, in provincia di Chieti. Due focolai all’inizio del mese di luglio hanno severamente colpito il territorio che dal 1998 è tutelato come Riserva Naturale Regionale. Il primo, partito da un cuneo di vegetazione nella fascia interna, si è spinto fino al […]

  • La Terra in fase di estinzione?

    La Terra in fase di estinzione?

    Secondo uno studio condotto dalle università di Stanford, Princeton e Berkeley presto la Terra e noi con lei faremo la stessa fine che hanno fatto i dinosauri circa 65 milioni di anni fa. Per dirla in parole semplici e dirette, ma pur sempre veritiere, saremo in una fase di estinzione. A detta dello studio, la numero […]

  • Nei denti di 400mila anni fa la prima prova di inquinamento ambientale

    Nei denti di 400mila anni fa la prima prova di inquinamento ambientale

    I dentisti raccomandano una frequente pulizia dei denti per evitare che l’accumulo di tartaro provochi una eccessiva formazione di placca dentaria, il biofilm di germi che alle volte può sfociare in carie o in varie patologie del cavo orale. La placca, com’è risaputo, può essere asportata solo manualmente, con l’aiuto di appositi attrezzi o per […]

  • Prove generali sul clima in vista di Parigi 2015

    Prove generali sul clima in vista di Parigi 2015

    In una lettera aperta al primo ministro David Cameron, la settimana scorsa ottanta imprese britanniche hanno esortato il Governo di Sua Maestà a intraprendere azioni decisive per affrontare il cambiamento climatico in atto e costruire un’economia efficiente, a basse emissioni di carbonio. Questo è quanto è stato diffuso da un comunicato dell’Agenzia Reuters. Le società […]

  • Importanti novità sugli oceani e sui loro misteriosi abitanti

    Importanti novità sugli oceani e sui loro misteriosi abitanti

    Grazie ad una spedizione scientifica internazionale, durata tre anni, è stato possibile catalogare centinaia di migliaia di specie planctoniche finora sconosciute, invisibili per i nostri occhi. Lo studio ci ha mostrato un universo, per noi misterioso, brulicante di piccolissimi organismi e creature marine indispensabili non solo per la fotosintesi ma anche per gli equilibri marini. […]

  • Improvvisa perdita di ghiaccio nella Penisola Antartica meridionale

    Improvvisa perdita di ghiaccio nella Penisola Antartica meridionale

    Un gruppo di scienziati dell’Università di Bristol, nel Regno Unito, ha osservato che è in atto un inaspettato quanto improvvisa diminuzione della calotta ghiacciata in una regione dell’Antartide rimasta finora stabile, la Penisola Antartica meridionale. I risultati dello studio relativo sono stati pubblicati sulla rivista Science.   Esaminando le misurazioni della calotta antartica eseguite da […]

  • Biodiversità, Legambiente: in Italia una specie su cinque minacciata

    Biodiversità, Legambiente: in Italia una specie su cinque minacciata

    Con un rapporto stilato in occasione della Giornata mondiale della biodiversità, Legambiente propone una sintesi sullo stato di salute degli organismi viventi, indaga le principali minacce ambientali che gravano sul nostro pianeta e propone alcune strategie per ostacolare la perdita di biodiversità. Un documento del genere assume per il nostro paese un significato molto particolare. […]

  • Cucciolo di orso marsicano scampa ad avvelenamento: forse morta la mamma

    Cucciolo di orso marsicano scampa ad avvelenamento: forse morta la mamma

    E’ stato ritrovato, nel Parco d’Abruzzo, un cucciolo di orso scampato ad avvelenamento, la madre potrebbe essere morta.  Ora il cucciolo rischia di passare tutta la sua vita in cattività

  • Piano del Parco in Abruzzo: le Regione in netto ritardo sull’approvazione

    Il Parco Nazionale d’Abruzzo, con un comunicato ha fatto sapere che “la settimana passata, con nota inviata ai Presidenti e agli Assessori delle tre regioni del Parco (Abruzzo, Lazio e Molise), e per conoscenza al Ministero dell’Ambiente, l’Ente ha sollecitato l’adozione del Piano del Parco, inviato il 15 marzo 2011, dopo aver ottenuto il parere […]

  • Mercurio nella nebbia su coste della California proviene dall’oceano

     In California sono stati trovati livelli di mercurio più alti che in precedenza nella nebbia. Ora i ricercatori si domandano quale sia il ciclo che ha portato a questo aumento, che per il momento, non sembra essere dannoso per la salute. Una delle ipotesi suggerisce che il mercurio arrivi dalle profondità degli oceani alle acque superficiali disperdendosi poi in atmosfera. Il mercurio in questione proverrebbe da decine di anni di inquinamento pregresso e accumulatosi nelle profondità dell’oceano

  • 90 anni di educazione ambientale al Parco del Gran Paradiso

    Per i 90 anni del Parco del Gran Paradiso e i 20 anni dell’AIGAE, l’associazione delle guide ambientali, si svolgerà a Ceresole Reale, dall’8 all’11 novembre, nel Parco del Gran Paradiso, un convegno sul futuro dell’educazione ambientale

  • Cento specie in pericolo, ma nessuno le salverà

    Per la prima volta, più di 8.000 scienziati si sono riuniti a Seoul, in Sud Corea, per identificare 100 delle specie più minacciate del pianeta, tra animali, piante e funghi. Ma i ricercatori temono che questi esseri viventi verranno lasciati morire, in quanto nessuna di queste specie fornisce agli umani evidenti o immediati benefici
    Orso marsicano fuori pericolo?
    Le tigri imparano a fare il ‘turno di notte’