Gaianews

  • Ozono e caldo minacciano la sicurezza alimentare mondiale

    Ozono e caldo minacciano la sicurezza alimentare mondiale

    Uno studio condotto dal Massachusets Institute of Technology (MIT) insieme alla Colorado State University afferma che a mettere a repentaglio la sicurezza alimentare del prossimo mezzo secolo sarebbe la pericolosissima combinazione ozono-alte temperature. Secondo la co-autrice Colette L. Heald, che al MIT dirige il gruppo che studia composizione e chimica dell’atmosfera, ma soprattutto il modo […]

  • Abruzzo: tre nuovi pozzi petroliferi a 18 chilometri dalla costa

    Abruzzo: tre nuovi pozzi petroliferi a 18 chilometri dalla costa

    In Abruzzo saranno costruiti tre nuovi pozzi petroliferi a meno di 20 chilometri dalla costa. Si tratta dell’ampliamento di una piattaforma, la Rospo mare della Edison spa. Secondo  il Forum Abruzzese dei Movimenti dell’Acqua la Edison dovrebbe impegnarsi a bonificare i danni del disastro ambientale di Bussi e non minacciare con ulteriori impianti anche l’acqua […]

  • E’ viva l’orsa Gemma, a rivelarlo il test del DNA

    E’ viva l’orsa Gemma, a rivelarlo il test del DNA

    L’orsa Gemma è viva secondo quanto rivelano gli esami del DNA condotti dall’ISPRA. Si era pensato che l’orsa potesse essere morta dopo che il suo collare era stato trovato appeso ad un ciliegio che era solita frequentare. Dopo il ritrovamento del collare l’orsa Gemma non si era fatta più vedere nei dintorni di Scanno, il […]

  • Richiami vivi: in Italia restano legali. Ambientalisti: “Una pagina penosa”

    Richiami vivi: in Italia restano legali. Ambientalisti: “Una pagina penosa”

    Non sono state sufficienti le migliaia di firme raccolta on line, neanche i comunicati delle associazioni ambientaliste. Le Commissioni Ambiente e Industria di Palazzo Madama hanno votato per il mantenimento della cattura e dell’utilizzo dei richiami. Per le associazioni ambientaliste ANIMALISTI ITALIANI, CABS, ENPA, LAC, LAV, LIPU-BIRDLIFE ITALIA, OIPA e WWF ITALIA si tratta di […]

  • Investita femmina di orso marsicano ai primi di giugno:
    non si hanno notizie certe sulla sua sorte

    Investita femmina di orso marsicano ai primi di giugno: <br /> non si hanno notizie certe sulla sua sorte

    Risale all’inizio del giugno scorso l’investimento dell’orsa Peppina sulla statale 17, fra Pettorano sul Gizio e Roccaraso. Ancora una volta la vita di una femmina di orso marsicano è gravemente minacciata, e ancora una volta le autorità competenti stentano a prendere provvedimenti. Il 5 giugno scorso attorno alle 19 sulla strada che da Pettorano sul […]

  • Allevamento dei bovini: il più costoso e inquinante

    Allevamento dei bovini: il più costoso e inquinante

    Secondo uno studio condotto dall’Università di Yale, e dal Weizmann Institute il consumo di carne bovina sarebbe estremamente costoso a fronte del suo potere nutrizionale. Seguono, nella lista dei cibi meno convenienti, le altre carni e i prodotti caseari e poi alla fine i cereali e le verdure. Lo studio, pubblicato sui PNAS, ha dimostrato […]

  • Foche e parchi eolici offshore: una possibile minaccia?

    Foche e parchi eolici offshore: una possibile minaccia?

    Un gruppo di scienziati britannici ha osservato il comportamento di 11 foche attorno agli impianti eolici offshore nei Paesi Bassi e in Gran Bretagna. Secondo gli esperti lo studio di questi comportamenti va ulteriormente approfondito, per comprendere quali possano essere gli impatti sulle popolazioni di foche con l’aumentare dell’installazione degli impianti offshore. La ricerca è […]

  • Quanta plastica c’è nel Tevere e nell’Arno?

    Quanta plastica c’è nel Tevere e nell’Arno?

    La inquina i nostri mari, ma anche i nostri fiumi. Come ha dimostrato una ricerca recente che ha indagato l’inquinamento del Tamigi, i fiumi possono accumulare plastica e rifiuti e contribuire all’inquinamento delle acque. E’ di questo che si occuperà la ricerca dell’Università di Siena, da anni impegnata nello studio degli effetti della microplastica sulla […]

  • Le api a rischio hanno la lingua lunga

    Le api a rischio hanno la lingua lunga

    Nel meraviglioso mondo degli insetti impollinatori sono le dimensioni che contano.  Per le api, significative sono quelle della lingua, che permettendo la suzione del nettare ed il trasporto del polline, forniscono all’uomo una incredibile varietà di prodotti e garantiscono alle piante il successo della riproduzione e l’aumento della variabilità genetica. Lo studio del ricercatore spagnolo […]

  • Oggi decisione sui richiami vivi: PD spaccato. LIPU: voto storico

    Oggi decisione sui richiami vivi: PD spaccato. LIPU: voto storico

    I richiami vivi sono una deroga sulla caccia dell’Italia rispetto alla direttiva europea. Le associazioni ambientaliste l’hanno più volte segnalato, anche con forza, ma i politici ad oggi sono sordi a queste voci, e appoggiano gli interessi dei cacciatori: alla camera la mozione per l’abolizione è stata già bocciata, complice una grande parte del PD. […]

  • Greenpeace contro LEGO: i mattoncini affondano in un mare di petrolio

    Greenpeace contro LEGO: i mattoncini affondano in un mare di petrolio

    L’Artico non è di nessuno, nè tantomeno della Shell. Questo il pensiero di Greenpeace che chiede con un video toccanta alla LEGO di rescindere il suo contratto con SHELL per la produzione dei mattoncini. Shell infatti ha un progetto di estrazione petrolifera nell’Artico, lo stesso Artico che Greenpeace invece vorrebbe diventasse un Santuario Globale. Che […]

  • Plastica in mare, inquinamento a livello mondiale

    Plastica in mare, inquinamento a livello mondiale

    Il ‘Malaspina Circumnavigation Expedition’ è un progetto di ricerca scientifica, guidato dal Consiglio nazionale delle ricerche spagnolo (CSIC), che ha coinvolto 400 ricercatori provenienti da tutto il mondo e che è stato portato a termine in questi giorni. Questa ricerca è stata promossa in memoria di un’altra spedizione scientifica che nel 18° secolo portò studiosi […]

  • Specie minacciate in tutto il pianeta a causa dei “risparmi” sulla biodiversità

    Specie minacciate in tutto il pianeta a causa dei “risparmi” sulla biodiversità

    Secondo un recente studio, condotto da diverse università in collaborazione con organizzazioni internazionali e pubblicato sulla rivista PLOS Biology, la diversità biologica del pianeta non è adeguatamente tutelata. Infatti, a causa del risparmio di denaro per l’acquisizione di nuove aree protette, la maggioranza delle specie a rischio potrebbe estinguersi in poco tempo. Il verdetto del […]

  • Barriere coralline dei Caraibi in pericolo: per salvarle ricci e pesci pappagallo

    Barriere coralline dei Caraibi in pericolo: per salvarle ricci e pesci pappagallo

    Secondo il report più dettagliato mai pubblicato a proposito delle barriere coralline dei Caraibi, questo tesoro di biodiversità potrebbe scomparire nei prossimi 20 anni. Le minacce principali non sono da riconoscersi solamente nei cambiamenti climatici, ma soprattutto nel declino delle popolazioni dei ricci di mare e dei pesci pappagallo. Si tratta di un tasso di declino […]

  • Caretta caretta: 91 uova deposte da una tartaruga all’Isola dei Conigli

    Caretta caretta: 91 uova deposte da una tartaruga all’Isola dei Conigli

    Una buona notizia per Caretta caretta, la tartaruga comune del Mar Mediterraneo, che ormai In Italia più comune non è, visto che i siti di nidificazione sono sempre più rari e che la specie è minacciata da diversi fattori antropici. A dispetto della situazione drammatica, una tartaruga ha deposto bel 91 uova nella spiaggia dell’Isola […]

  • Ritrovato nella tomba di Isabella d’Aragona un insetto inaspettato

    Ritrovato nella tomba di Isabella d’Aragona un insetto inaspettato

    Hermetia illucens è un insetto. Fino ad oggi si credeva che fosse arrivato in Europa dall’America agli inizia del ’900. Ma una larva di  Hermetia illucens è stata trovata nella tomba della duchessa Isabella d’Aragona che morì a Napoli nel 1524. Indagini archeologiche hanno quindi svelato una importante informazione per gli zoologi. Secondo alcuni appartiene alla […]

  • Attivisti di Greenpeace si appendono ad una gru di una centrale a carbone

    Attivisti di Greenpeace si appendono ad una gru di una centrale a carbone

    Greenpeace ha condotto un’altra delle sue operazioni di comunicazione contro le fonti di energia fossile, in particolare contro una centrale a carbone dell’ENEL di La Spezia. Con la nuova imbarcazione Rainbow Warrior gli attivisti di Greenpeace sono entrati nel porto di La Spezia hanno scalato una delle due gru che dal molo del porto movimentano […]

  • Rifiuti in mare: DeFishGear è un progetto per stimarli e ripulire l’Adriatico

    Rifiuti in mare: DeFishGear è un progetto per stimarli e ripulire l’Adriatico

    Si chiama DeFishGear ed è un progetto che coinvolge 15 partner in 7 paesi europei, fra cui anche l’Italia, e ha come obiettivo lo studio del problema dei rifiuti nel mare Adriatico attraverso il monitoraggio e il recupero di una parte di essi. Ogni anno sono migliaia le tonnellate di rifiuti che finiscono nei nostri mari: […]

  • Aggressione a mare e costa: più di 14mila le infrazioni contro il Mare nostrum

    Aggressione a mare e costa: più di 14mila le infrazioni contro il Mare nostrum

    Legambiente ha resi noti i numeri inquietanti delle infrazioni commesse nel nostro Paese ai danni delle coste e degli ecosistemi marini. Si tratta di oltre 14mila infrazioni in un anno, circa 40 al giorno che deturpano il paesaggio della nostra penisola, danneggiano gli ecosistemi marini e l’economia basata sulla pesca. Per la maggior parte, il […]

  • Ragni che mangiano i pesci: sono più di quel che si credeva

    Ragni che mangiano i pesci: sono più di quel che si credeva

    Sono più di quel che si credeva i ragni che mangiano i pesci. Questa abitudine alimentare di cui non tutti sono a conoscenza, secondo una ricerca condotta da Martin Nyffeler della University of Basel, Switzerland, e Bradley Pusey della University of Western Australia, riguarderebbe più specie di quanto ritenuto finora. La ricerca  è stata pubblicata sulla rivista Plos […]

  • Il grande ritorno del Camoscio appenninico: 2000 individui in 5 colonie

    Il grande ritorno del Camoscio appenninico: 2000 individui in 5 colonie

    Sta terminando in queste ore a Lama dei Peligni nel Parco della Majella, il convegno internazionale a conclusione del progetto Life Coornata, dedicato al Camoscio appenninico, promosso dal Parco della Majella insieme a Legambiente e ai Parchi d’Abruzzo Lazio e Molise, dei Monti Sibillini, del Gran Sasso e Monti della Laga, del Sirente Velino. Il progetto […]

  • La Citizen science arriva anche in Italia con un progetto LIFE+

    La Citizen science arriva anche in Italia con un progetto LIFE+

    Parte il primo progetto Life+ di Citizen science in Italia. Nel Lazio e nelle acque del Salento i cittadini saranno coinvolti in attività di monitoraggio, diventando esperti in materia. L’idea, che ricalca gli esempi già attivi in nord Europa, potenzierà questo strumento che può diventare determinante nella protezione della biodiversità del nostro Paese, fra le […]

  • Acque dolci in Europa: più inquinate del previsto

    Acque dolci in Europa: più inquinate del previsto

    Un recente studio condotto dall’Istituto per le Scienze Ambientali Landau in collaborazione con il Centro Helmholtz per la ricerca ambientale (UFZ) e altri colleghi dell’Università della Lorena e svizzeri dell’Istituto federale di Aquatic Science and Technology, ha dimostrato che gli obiettivi degli stati membri dell’UE sulla qualità delle acque dolci previsti per il 2015 probabilmente […]

  • Per la seconda volta Patagonia finanzia Salviamo l’Orso con 8000 dollari

    Per la seconda volta Patagonia finanzia Salviamo l’Orso con 8000 dollari

    Salviamo l’Orso è una onlus che da due anni si occupa delle sorti dell’orso marsicano, l’orso più minacciato al mondo la cui popolazione continua a subire perdite per cause antropiche. Era solo l’anno scorso e l’associazione nata da pochi mesi riceveva un finanziamento da Patagonia e Fondazione Tides di 8000 dollari per mettere in sicurezza […]

  • Le cave delle Apuane e i parchi in Toscana

    Le cave delle Apuane e i parchi in Toscana

    Il dibattito in Toscana sulle politiche ambientali presenta una evidente contraddizione mentre da un lato infatti sono giunti al pettine alcuni nodi fondamentali anche sotto il profilo legislativo -sia per il paesaggio che per i parchi e le aree protette- il confronto politico-istituzionale fatica ancora molto a superare una perdurante frammentazione. Se prendiamo ad esempio […]

  • Nascono in Abruzzo gli “avvocati” dell’orso marsicano

    Nascono in Abruzzo gli “avvocati” dell’orso marsicano

    In Abruzzo nasce una nuova professione: si tratta degli “avvocati dell’orso”. La popolazione di orso marsicano, è a grave rischio di estinguersi e “Rewilding Apennines”, un’associazione con sede in Abruzzo e partner esclusivo per l’Italia della Fondazione internazionale “Rewilding Europe” ha coinvolto tre giovani locali con un’assunzione part-time, perchè lavorino nella fascia di protezione esterna […]

  • The invasion – A coypumentary, la nutria arriva al cinema

    The invasion – A coypumentary, la nutria arriva al cinema

    Si chiama “The invasion – A coypumentary” il documentario di inchiesta che indaga e racconta il “fenomeno nutria” in Italia. Quello delle specie alloctone è un tema caldo, di cui ultimamente si è parlato molto, soprattutto in relazione allo scoiattolo grigio e allo scoiattolo rosso. Animali originari di paesi più o meno lontani, diffusi direttamente […]

  • Virunga ancora in pericolo: SOCO non molla l’osso e chiede di riscrivere i confini del Parco

    Virunga ancora in pericolo: SOCO non molla l’osso e chiede di riscrivere i confini del Parco

    SOCO non intende ritirarsi, come era stato detta la scorsa settimana, dal Parco del Virunga, nella Repubblica Democratica del Congo. Se l’azienda inglese che estrae petrolio troverà conferma, come è molto probabile, dell’esistenza del petrolio sotto la terra dell’area protetta più antica ed importante del pianeta, i confini del parco potrebbero essere ridisegnati per consentire […]

  • Acidificazione e riscaldamento: una minaccia per le specie del Mar Mediterraneo

    Acidificazione e riscaldamento: una minaccia per le specie del Mar Mediterraneo

    Una ricerca dell’Istituto di Scienza e Tecnologia Ambientale della Universitat Autonoma de Barcelona sostiene che l’acidificazione e il riscaldamento delle acque del Mar Mediterraneo dovuti alle emissioni di CO2 nell’aria, minacciano seriamente la biodiversità del nostro mare. La biodiversità del Mediterraneo è una grandissima fonte di reddito, per la pesca e per il turismo. Patrizia […]

  • Richiami vivi, LIPU a Renzi: dìa spiegazioni dell’abbraccio mortale agli estremisti venatori

    Richiami vivi, LIPU a Renzi: dìa spiegazioni dell’abbraccio mortale agli estremisti venatori

    Il presidente della LIPU dalle pagine dell’Huffington Post chiede a Renzi di spiegare il voto contrario all’abolizione della pratica dei richiami vivi e  di lanciare l’hashtag #maipiùrichiamivivi

  • Il Ministro dell’Ambiente Galletti sul semestre di presidenza europeo: Green economy, Strategia 2020, Clima ed energia, OGM

    Il Ministro dell’Ambiente Galletti sul semestre di presidenza europeo: Green economy, Strategia 2020, Clima ed energia, OGM

    Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti è intervenuto questo pomeriggio al Consiglio Ambiente definendo gli ambiti programmatici per il semestre di presidenza europeo: sviluppo e green economy, lavoro, clima, qualità dell’aria, OGM fra gli argomenti toccati nell’intervento. Un programma ambizioso, secondo il ministro, che richiede forze e passione. ” L’Impegno dell’Italia sarà massimo per questo obiettivo” […]

  • Consiglio Ambiente: su OGM trovata intesa

    Consiglio Ambiente: su OGM trovata intesa

    Il Ministro per le Politiche Agricola Maurizio Martina ha reso noto che il Consiglio Ambiente europeo, composto dai ministri dell’Ambiente dell’Unione, ha raggiunto un accordo per modificare la norma sugli OGM e consentire quindi ai paesi di adottare proprie norme ed eventualmente bandire gli OGM. “Il compromesso evidenzia, nonostante il diverso approccio di alcuni stati […]

  • Greenpeace e slowfood chiedono maggiori garanzie contro l’OGM in Europa

    Greenpeace e slowfood chiedono maggiori garanzie contro l’OGM in Europa

    Greenpeace e Slowfood chiedono di nuovo di non perdere d’occhio la normativa che regolamenta l’uso dell’OGM in Europa. Le due associazioni, con un comunicato congiunto, fanno sapere di ritenere la nuova norma sulla “ri-nazionalizzazione” dell’OGM una trappola per i paesi che dell’OGM non vogliono fare uso. «Il testo presentato dalla Grecia da poche garanzie di […]

  • Risolto il mistero del “mostro marino” che ingoiò il grande squalo bianco

    Risolto il mistero del “mostro marino” che ingoiò il grande squalo bianco

    Il 25 giugno andrà in onda un documentario dell’australiano Smithsonian Institute, che risolve un mistero nato 9 anni fa quando uno squalo bianco di 3 metri fu mangiato da qualcosa più grande di lui. Da allora fu facile parlare di “mostro marino” e il documentario si occupa proprio di risolvere questo mistero. Lo squalo bianco […]

  • Caccia, respinto alla Camera l’emendamento contro i richiami vivi

    Caccia, respinto alla Camera l’emendamento contro i richiami vivi

    Caccia: respinto alla Camera per poche decine di voti l’emendamento che abolisce i richiami vivi e sostenuto da decine di associazioni ambientaliste. Hanno votato a favore, secondo quanto riporta la LIPU, tutto il Movimento 5 Stelle, tutta SEL, Scelta civica, buona parte di Forza Italia, gran parte del Gruppo misto. Contro l’emendamento hanno votato la […]

  • Il ragno europeo che usa la “cintura di castità”

    Il ragno europeo che usa la “cintura di castità”

    Un minuscolo ragno che vive anche in Italia usa una sorta di “cintura di castità” per assicurarsi la paternità sulla compagna che ha appena fecondato. Un gruppo di ricercatori ha approfondito il fenomeno per capire quali sono le caratteristiche che assicurano il successo al maschio del ragno. Oedothorax retusus, è un piccolo ragno che usa […]

  • Piano del Parco in Abruzzo: le Regione in netto ritardo sull’approvazione

    Il Parco Nazionale d’Abruzzo, con un comunicato ha fatto sapere che “la settimana passata, con nota inviata ai Presidenti e agli Assessori delle tre regioni del Parco (Abruzzo, Lazio e Molise), e per conoscenza al Ministero dell’Ambiente, l’Ente ha sollecitato l’adozione del Piano del Parco, inviato il 15 marzo 2011, dopo aver ottenuto il parere […]

  • Mercurio nella nebbia su coste della California proviene dall’oceano

     In California sono stati trovati livelli di mercurio più alti che in precedenza nella nebbia. Ora i ricercatori si domandano quale sia il ciclo che ha portato a questo aumento, che per il momento, non sembra essere dannoso per la salute. Una delle ipotesi suggerisce che il mercurio arrivi dalle profondità degli oceani alle acque superficiali disperdendosi poi in atmosfera. Il mercurio in questione proverrebbe da decine di anni di inquinamento pregresso e accumulatosi nelle profondità dell’oceano

  • 90 anni di educazione ambientale al Parco del Gran Paradiso

    Per i 90 anni del Parco del Gran Paradiso e i 20 anni dell’AIGAE, l’associazione delle guide ambientali, si svolgerà a Ceresole Reale, dall’8 all’11 novembre, nel Parco del Gran Paradiso, un convegno sul futuro dell’educazione ambientale

  • Cento specie in pericolo, ma nessuno le salverà

    Per la prima volta, più di 8.000 scienziati si sono riuniti a Seoul, in Sud Corea, per identificare 100 delle specie più minacciate del pianeta, tra animali, piante e funghi. Ma i ricercatori temono che questi esseri viventi verranno lasciati morire, in quanto nessuna di queste specie fornisce agli umani evidenti o immediati benefici
    Orso marsicano fuori pericolo?
    Le tigri imparano a fare il ‘turno di notte’