Gaianews

Spazio

  • Mercurio, come la Terra, ha il nucleo più interno allo stato solido

    Mercurio, come la Terra, ha il nucleo più interno allo stato solido

    Gli scienziati sanno da tempo che Terra e Mercurio hanno nuclei metallici ma, fino ad oggi, supponevano che, come la Terra, il nucleo di Mercurio si suddividesse in un nucleo esterno di metallo liquido e un nucleo più interno che, analogamente a quello terrestre, fosse allo stato solido. Questo – come detto – era finora […]

  • Scoperto su Marte un sistema di acque sotterranee

    Scoperto su Marte un sistema di acque sotterranee

    Secondo una nuova ricerca dell’Università della California del Sud (USC), su Marte esiste una concreta possibilità della presenza di acque sotterranee profonde che, in alcune aree equatoriali, verrebbero alla luce in forma di correnti superficiali. Le tracce della loro azione erosiva sarebbero testimoniate dalle incisioni osservabili sulle pareti dei numerosi crateri da impatto meteoritico presenti […]

  • Ippocampo, la piccola luna di Nettuno. Perchè si trova lì?

    Ippocampo, la piccola luna di Nettuno. Perchè si trova lì?

    Dopo diversi anni di osservazioni, un team di scienziati statunitensi ha fornito una spiegazione riguardo la presenza di una misteriosa piccola luna, scoperta solo nel 2013, che orbita attorno a Nettuno. Gli astronomi, fino ad oggi, l’avevano definita ‘la luna che non dovrebbe essere lì‘. Chiamato Ippocampo, il nuovo corpo celeste del nostro Sistema solare, […]

  • Plutone dovrebbe essere riclassificato come pianeta

    Plutone dovrebbe essere riclassificato come pianeta

    Per 76 anni, i pianeti del sistema solare sono stati nove. Questo riportavano i libri di scuola; questo era stato certificato dalla Comunità scientifica ed era condiviso dagli astronomi di tutto il mondo; da quando, nel 1930, Plutone era stato scoperto dall’astronomo statunitense Clyde Tombaugh. L’esistenza del ‘nono pianeta’ era stata ipotizzata fin dai primi […]

  • La scoperta tutta italiana del grande lago salato su Marte

    La scoperta tutta italiana del grande lago salato su Marte

      Sotto i ghiacci del Polo Sud di Marte c’è una vasta distesa di acqua salata. Non è soltanto un’ipotesi basata su deduzioni o calcoli matematici, nè il frutto della fantasia di uno scrittore di fantascienza. Questo ‘mare’ esiste realmente ed a scoprirlo e verificarne le caratteristiche è stato un team di ricercatori italiani provenienti […]

  • Diamanti residui di un pianeta perduto

    Diamanti residui di un pianeta perduto

    Utilizzando la microscopia elettronica a trasmissione, gli scienziati dell’ Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL) hanno esaminato una porzione di un meteorite contenente grandi diamanti formatisi ad alta pressione. Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati su Nature Communications, dimostra che il corpo da cui proveniva il meteorite era un ’embrione planetario’ di dimensioni […]

  • Una simulazione svela l’origine delle prime molecole biologiche 

    Una simulazione svela l’origine delle prime molecole biologiche 

    Ricercatori dell’Istituto per i processi chimico-fisici del Cnr di Messina hanno riprodotto, mediante avanzate tecniche numeriche, il processo chimico che potrebbe aver determinato la sintesi primordiale dell’eritrosio, precursore del ribosio, lo zucchero che compone l’RNA, facendo così luce sull’origine delle prime molecole biologiche e quindi sull’inizio della vita sulla Terra. I risultati sono stati pubblicati su Chemical […]

  • Ipotesi diverse per i disturbi agli occhi degli astronauti

      A iniziare dalle prime missioni spaziali degli anni ’60 e ’70 è risaputo che la formazione degli astronauti richiede organismi sani, indenni da malattie, perfettamente funzionanti. La preparazione ai viaggi nello spazio prevede intensi esercizi di allenamento, sia fisico che psichico, per sostenere gli sforzi inconsueti da compiere in assenza di gravità. Le immagini […]

  • Il rientro della stazione spaziale cinese Tiangong-1, risposte del Cnr

    Il rientro della stazione spaziale cinese Tiangong-1, risposte del Cnr

    A cura di Luciano Anselmo & Carmen Pardini dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione ‘A. Faedo’ del Cnr. Tiangong-1 è stata la prima stazione spaziale cinese, lanciata il 29 settembre 2011 su un’orbita approssimativamente circolare, a circa 350 km di altezza e inclinata di poco meno di 43 gradi rispetto all’equatore terrestre. Nel novembre dello […]

  • Nuova teoria sulla formazione della Luna

    Nuova teoria sulla formazione della Luna

    Di recente è stata formulata una nuova spiegazione sull’origine della Luna. Non se ne sentiva di certo il bisogno, dal momento che di teorie sull’argomento ne sono state avanzate un buon numero. Ma tant’è! Dal momento che la ricerca porta continuamente nuovi dati e nuove scoperte, vediamo di esporre questa nuova teoria. Il nuovo modello […]

  • Quale ruolo ebbe l’acqua nella formazione della Luna?

    Quale ruolo ebbe l’acqua nella formazione della Luna?

    La Luna si è formata tra circa 4,4 e 4,5 miliardi di anni fa, quando un oggetto celeste entrò in collisione con la proto-Terra mentre questa era ancora in formazione. Questo impatto generò un disco di materiale caldo, parzialmente vaporizzato, che prese a ruotare attorno al pianeta appena formato, raffreddandosi gradualmente e crescendo come Luna. […]

  • Acqua sulla Luna: diffusa e in quantità maggiore del previsto

    Acqua sulla Luna: diffusa e in quantità maggiore del previsto

    Una nuova analisi dei dati raccolti da due missioni lunari proverebbe che l’acqua sulla Luna è   ben distribuita su tutta la superficie, non già relegata in una particolare regione o tipologia di terreno. L’acqua, per quanto risulti difficilmente accessibile, non solo sembra essere presente, ma anche non suscettibile di subìre oscillazioni tra il giorno e […]

  • Forse un tempo ci fu vita su Marte: ma solo sotto la superficie

    Forse un tempo ci fu vita su Marte: ma solo sotto la superficie

    E’ ormai da molto tempo che il pianeta Marte è oggetto di interesse – non solo per il mondo della scienza, ma anche per il grande pubblico – circa l’eventualità che, in passato, possa aver ospitato qualche forma di vita, diversa da quella terrestre ma che magari potrebbe aver lasciato tracce della sua presenza, dal […]

  • Il primo asteroide proveniente dallo ‘spazio esterno’

    Il primo asteroide proveniente dallo ‘spazio esterno’

    Ne avevamo già parlato in un articolo dello scorso novembre, sottolineando i dubbi degli scienziati sulla natura dell’oggetto celeste che il telescopio Pan-STARRS 1 delle Hawaii aveva individuato nel mese di ottobre 2017. Avevano sorpreso sia l’improvvisa comparsa del corpo, mai osservato prima di allora, che le caratteristiche fisiche, una forma affusolata che ricordava quella […]

  • Marte non è poi così arido come sembra

    Marte non è poi così arido come sembra

    Nella ricerca di vita extraterrestre su altri mondi, gli scienziati cercano innanzitutto l’elemento chiave per la presenza della vita: l’acqua. Sebbene la superficie di Marte sia attualmente asciutta,sterile e del tutto inospitale, una serie di prove indicano che in un’epoca lontana il pianeta doveva essere sicuramente più caldo e umido; e l’acqua fosse presente in […]

  • Piccolo asteroide in visita, forse da oltre il sistema solare

    Piccolo asteroide in visita, forse da oltre il sistema solare

    E’ stato osservato dagli astronomi un piccolo asteroide (o forse una cometa) che, dalla sua strana orbita, sembrerebbe aver avuto origine al di fuori del nostro sistema solare, proveniente forse da qualche altra parte della nostra galassia. Se così fosse, si tratterebbe del primo ‘oggetto interstellare’ ad essere giunto alla portata dei telescopi terrestri. L’oggetto […]

  • Alieni cercasi. E se loro osservassero noi?

    Alieni cercasi. E se loro osservassero noi?

    Un gruppo di scienziati della Queen’s University di Belfast, in collaborazione con l’Istituto Max Planck per la Ricerca sul Sistema solare, in Germania, hanno avuto l’idea di ribaltare la ‘caccia all’esopianeta’che si è scatenata nel mondo scientifico; la ricerca sempre più assidua di altri mondi su cui poter trovare qualche traccia di un’eventuale forma di […]

  • Una roccia ‘rugginosa’ rivela un probabile interno ‘secco’ della Luna

    Una roccia ‘rugginosa’ rivela un probabile interno ‘secco’ della Luna

    La Luna ha, con ogni probabilità, un interno asciutto, secondo il nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Istituto Scripps di Oceanografia presso l’Università della California, S. Diego. I risultati dell’indagine sono stati pubblicati solo pochi giorni fa negli Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. La notizia giunge, sorprendentemente, neanche un mese dopo che un altro autorevole studio […]

  • Sostanze tossiche e raggi UV: mix micidiale per i batteri su Marte

    Sostanze tossiche e raggi UV: mix micidiale per i batteri su Marte

    La superficie del Pianeta Rosso non pare proprio adatta alla sopravvivenza dei microrganismi. I raggi ultravioletti, infatti, reagiscono con i perclorati presenti nel suolo marziano trasformandosi in potenti battericidi, i quali – come non bastasse – a loro volta vanno ad interferire con altre sostanze, dando luogo ad un cocktail micidiale. A questa conclusione sono […]

  • Più satelliti per il Gps Europeo Galileo

    Più satelliti per il Gps Europeo Galileo

    Cresce il numero dei satelliti operativi del Gps europeo Galileo che da 16 diventano 18, visto che due dei quattro satelliti del sistema europeo di navigazione, lanciati nel 2016, precisamente il 17 novembre, hanno superato la fase dei test. I due satelliti che si sono aggiunti alla costellazione operativa sono il 15 e il 16. […]