Gaianews

Spazio

  • Una roccia ‘rugginosa’ rivela un probabile interno ‘secco’ della Luna

    Una roccia ‘rugginosa’ rivela un probabile interno ‘secco’ della Luna

    La Luna ha, con ogni probabilità, un interno asciutto, secondo il nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Istituto Scripps di Oceanografia presso l’Università della California, S. Diego. I risultati dell’indagine sono stati pubblicati solo pochi giorni fa negli Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. La notizia giunge, sorprendentemente, neanche un mese dopo che un altro autorevole studio […]

  • Sostanze tossiche e raggi UV: mix micidiale per i batteri su Marte

    Sostanze tossiche e raggi UV: mix micidiale per i batteri su Marte

    La superficie del Pianeta Rosso non pare proprio adatta alla sopravvivenza dei microrganismi. I raggi ultravioletti, infatti, reagiscono con i perclorati presenti nel suolo marziano trasformandosi in potenti battericidi, i quali – come non bastasse – a loro volta vanno ad interferire con altre sostanze, dando luogo ad un cocktail micidiale. A questa conclusione sono […]

  • Più satelliti per il Gps Europeo Galileo

    Più satelliti per il Gps Europeo Galileo

    Cresce il numero dei satelliti operativi del Gps europeo Galileo che da 16 diventano 18, visto che due dei quattro satelliti del sistema europeo di navigazione, lanciati nel 2016, precisamente il 17 novembre, hanno superato la fase dei test. I due satelliti che si sono aggiunti alla costellazione operativa sono il 15 e il 16. […]

  • Il rover Curiosity rileva la stratificazione di un lago su Marte

    Il rover Curiosity rileva la stratificazione di un lago su Marte

    Secondo i dati forniti nei primi tre anni e mezzo di missione dal rover Curiosity della NASA, un gigantesco lago che si estendeva su Marte in epoche remote ha mantenuto condizioni ambientali stabili, che mostrano tuttavia significative differenze tra una parte e l’altra del lago. Mentre il lavoro precedente aveva rivelato la presenza di un […]

  • Sole: NASA invierà una sonda nel 2018

    Sole: NASA invierà una sonda nel 2018

    E’ prevista per il 2018 una nuova missione che la Nasa che come intento quello di portare una sonda a 6 milioni di chilometri dal Sole, per svelare i segreti che si celano dietro la stella che ci illumina ogni giorno. Collocato all’interno del Braccio di Orione, il Sole orbita attorno al centro della Via […]

  • Il paesaggio di Titano è più marziano che terrestre

    Il paesaggio di Titano è più marziano che terrestre

    L’ambiente su Titano, la luna più grande di Saturno, potrebbe sembrare sorprendentemente familiare: nuvole che si condensano, trasformandosi in piogge scroscianti sulla superficie e alimentando fiumi che scorrono verso laghi e oceani. Unico altro corpo planetario del Sistema solare dove i fiumi hanno un ruolo attivo. Soltanto, che il fluido che si condensa, precipita e […]

  • L’impatto di Marte sul microbiota intestinale

    L’impatto di Marte sul microbiota intestinale

    Grazie a una missione simulata sul Pianeta rosso di 520 giorni (Mars500), l’Itb-Cnr e le Università di Bologna e Viterbo hanno valutato per la prima volta l’impatto di prolungate condizioni di confinamento sul microbiota intestinale umano. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Microbiome. Nel contesto di una collaborazione internazionale che coinvolge, tra gli altri, […]

  • Individuato un sistema solare simile al nostro. Chissà se avremo dei ‘vicini’!

    Il telescopio spaziale Spitzer della NASA ha rivelato un sistema solare mai osservato finora, formato da sette pianeti simili alla Terra in orbita attorno ad una sola stella. Tre di questi pianeti sono situati in una fascia abitabile, un’area attorno alla stella madre in cui un pianeta roccioso ha più probabilità di disporre di acqua […]

  • La Luna è più antica di quanto finora ritenuto

    La Luna è più antica di quanto finora ritenuto

    Un team di ricerca dell’Università della California, Los Angeles (UCLA), ha calcolato che l’età della Luna è di almeno 4,51 miliardi di anni; vale a dire da 40 a 140 milioni di anni più vecchia di quanto gli scienziati avessero finora ritenuto. I risultati – sulla base dell’analisi dei minerali chiamati zirconi, contenuti nelle rocce […]

  • Marte: Possibili tracce di microbi nelle rocce fotografate da rover NASA

    Marte: Possibili tracce di microbi nelle rocce fotografate da rover NASA

    In uno studio dell’Isafom-Cnr pubblicato sulla rivista scientifica International Journal of Astrobiology vengono evidenziate affinità strutturali tra le microbialiti terrestri – rocce di origine batterica – e i sedimenti marziani non solo sul piano microscopico, ma anche macroscopico e mesoscopico. Nicola Cantasano e Vincenzo Rizzo dell’Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo del […]

  • Una galassia alquanto particolare

    Una galassia alquanto particolare

    La prima novità in campo astronomico del nuovo anno arriva dall’Università del Minnesota Duluth che, in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali del Nord Carolina, riferisce di una particolare caratteristica scoperta in una lontana galassia. A circa 359 milioni di anni luce di distanza dalla Terra è stata infatti osservata una ‘curiosa’ conformazione della […]

  • Un asteroide piccolo piccolo

    Un asteroide piccolo piccolo

    Gli astronomi sono riusciti ad osservare nei dettagli forse il più piccolo asteroide che sia mai  stato avvistato prima d’ora. E questo asteroide è davvero piccolo! Con un diametro di appena due metri, ad una persona basterebbero meno di due passi per spostarsi da un margine all’altro. L’asteroide, siglato 2015 TC25, è anche uno dei […]

  • Risolto il mistero dell’origine degli anelli di Saturno

    Risolto il mistero dell’origine degli anelli di Saturno

    Un team di ricercatori ha presentato un nuovo modello che spiegherebbe l’origine degli anelli di Saturno, in base ai risultati delle simulazioni condotte al computer; risultati applicabili anche agli anelli degli altri pianeti giganti e che potrebbero inoltre chiarire le differenze tra gli anelli di Saturno e gli anelli di Urano. Lo studio è stato […]

  • Scoperta interazione chimica tra crosta e atmosfera nel passato di Marte

    Scoperta interazione chimica tra crosta e atmosfera nel passato di Marte

    ‘Curiosity’, il rover della NASA, ha scoperto che i processi chimici subiti dal materiale di cui è formata la crosta superficiale di Marte hanno influito, nel corso del tempo, in maniera dinamica sulla composizione dell’atmosfera del pianeta. Un altro tassello viene così ad aggiungersi per poter considerare che la storia dell’atmosfera del Pianeta Rosso è […]

  • Scoperto pianeta abitabile simile alla Terra

    Scoperto pianeta abitabile simile alla Terra

      Recentemente è stato scoperto un pianeta abitabile che orbita attorno a Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra. Proxima Centauri è la stella nana rossa che fu scoperta da Robert Innes, il direttore dell’Union Observatory in Sudafrica, nel 1915. Essa è la stella più vicina al Sole e fa parte del sistema di […]

  • Misteri dello spazio: Cos’è Niku?

    Misteri dello spazio: Cos’è Niku?

    Niku (una parola cinese che si traduce con “ribelle”) che sembrerebbe essere il nome di un super-eroe protagonista dell’ultimo film della Pixar, in realtà non lo è. Niku è un piccolo corpo celeste, alquanto misterioso, con un’orbita molto strana e che è stato scoperto nel Sistema Solare Esterno. L‘oggetto transnettuniano che si trova vicino al […]

  • Meerkat scopre 1300 nuove galassie

    Meerkat scopre 1300 nuove galassie

    Il radiotelescopio sudafricano Meerkat è riuscito a scoprire circa 1300 nuove galassie in una piccola porzione di Universo in cui finora se ne trovavano soltanto una settantina. Grazie alle sue antenne, di cui al momento ne funzionano solo 16 delle 64 previste (il cui funzionamento totale è previsto per il 2017), Meerkat è stato in […]

  • Il rover Curiosity è in safe mode

    Il rover Curiosity è in safe mode

    Il rover della Nasa Curiosity ha avuto un problema, per questo motivo, infatti, è in modalità safe mode. Il rover ha dovuto così ridurre le sue “funzioni vitali” visto che il computer di bordo ha rilevato un anomalia ed ogni attività di ricerca, per ora, è stata sospesa. Curiosity, lanciato il 26 novembre 2011 ed […]

  • Sonda Juno della NASA entra nell’orbita di Giove

    Sonda Juno della NASA entra nell’orbita di Giove

    La notizia di qualche giorno fa è davvero sensazionale. La sonda spaziale della Nasa Juno è finalmente arrivata nell’orbita del gigante gassoso Giove, precisamente alle ore 5:53 (ora italiana). La sonda, alimentata da pannelli solari, ha così raggiunto, dopo ben cinque anni di viaggio interstellare, il suo traguardo, infatti, lanciata il 5 agosto 2011 a […]

  • Kepler-1647 b, il più grande pianeta extrasolare

    Kepler-1647 b, il più grande pianeta extrasolare

        Si chiama Kepler-1647 b, il gigante gassoso extrasolare, che è il più grande pianeta circumbinario. Si definisce pianeta circumbinario un pianeta che orbita attorno ad entrambe le componenti di un sistema binario piuttosto che intorno ad una sola. Il primo sistema planetario circumbinario è stato scoperto in orbita attorno al sistema di PSR […]