Gaianews

ANIE e GIFI sul V conto energia

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 30.07.2012

Pannelli solariPer il V conto energia le associazioni GIFI e ANIE si stanno organizzando. Il primo passo è consistito nel condurre un’inchiesta presso le aziende associate per raccogliere domande e problemi sul V conto energie. Le aziende hanno risposto con oesservazioni di carattere generale e con questioni più specifiche.

ANIE e GIFI hanno prodotto perciò un documento che risponde a tutte le richieste delle aziende. Il documento non intende sostituirsi alla normativa e non ha carattere ufficiale, ma vuole essere un ausilio per le aziende associate nella transizione dal IV al V conto energia.

Gli argomenti trattati sono:

  • il transitorio dal 4 al 5 Conto Energia;
  • le varie disposizioni di salvaguardia al raggiungimento dei 6,7 mld€/anno;
  • le modalità per il riconoscimento del premio del Made in EU;
  • aspetti generali per l’accesso al registro;
  • detrazioni fiscali e regimi speciali.

Valerio Natalizia , presidente GIFI ha dichiarato che “il V conto energia ha di nuovo stravolto le regole e inserito forti cambiamenti; questo crea incertezza e confusione e necessità di adeguarsi alle nuove regole. Cambiando spesso il sistema di finanzamento si  perde  la possibilità di pianificare a lungo termine”.

Natalizia ricorda inoltre che “non ci può essere una guerra fra le diverse fonti di energia, riferendosi alle rinnovabili termiche. E’ necessaria una pianificazione e una strategia nazionale.  Bisogna cercare insieme un mix ottimale delle fonti. Siamo di fronte a un cambiamento epocale. Nel mese di maggio si è coperto l’8% del fabbisogno nazionale grazie alle rinnovabili. Per raggiungere la competitività è necessaria una maggiore semplificazione perchè i costi aministrativi non garantiscono al settore la competitività a livello internazionale.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA