Gaianews

Yemen, verso l’immunità a Saleh. Proteste in strada

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 09.01.2012
Il governo ad interim dello Yemen ha accettato di concedere l’immunità al presidente Ali Abdullah Saleh e alla sua amministrazione, aprendo la strada per la sua uscita di scena, in linea con un accordo precedentemente sottoscritto da Saleh grazie alla mediazione dei paesi del Golfo.

Il governo domenica ha approvato la legge che concede l’immunità a Saleh da “procedimenti giuridici e giudiziari” per qualsiasi presunto crimine commesso durante i suoi 33 anni di governo. Il parlamento dello Yemen deve ancora approvare l’accordo.

Nel mese di novembre, Saleh ha firmato un accordo mediato dai paesi del Golfo che mira a porre fine alla crisi politica nel paese.

In base a tale accordo, ha consegnato il potere al vice presidente Abed Rabbo Mansur Hadi, in vista delle elezioni presidenziali del febbraio in cui Hadi è il candidato unico, col consenso dei maggiori partiti.

Gli attivisti pro-democrazia hanno continuato a manifestare contro Saleh nella capitale, Sana’a, e altrove.

I manifestanti non vogliono l’accordo di transizione che dà l’immunità dai procedimenti giudiziari al presidente-dittatore. Inoltre chiedono che Saleh e i suoi parenti – che hanno guidato con lui il paese – vengano processati per le violenze di questi mesi contro i manifestanti pacifici.
Centinaia di persone sono state uccise dall’inizio delle proteste.
© RIPRODUZIONE RISERVATA