Gaianews

Il nemico

Scritto da Maria Rosa Pantè il 25.07.2011

Il nemico è interno. Il nemico più pericoloso è quello che sta dentro un corpo, una famiglia, un sistema, un paese. C’è anche il nemico che sta fuori. C’è il nemico, sì.
Il nemico che sta fuori puoi anche aspettartelo e stare in guardia.
Il nemico che sta dentro invece ti coglie di sorpresa.
Il nemico che sta fuori è altro puoi studiarlo dall’esterno, puoi vederlo crescere e attaccarti, puoi difenderti, contrattaccare.
Il nemico che sta dentro non lo vedi, non lo riconosci perché sei tu o uno come te. Non è altro e non lo vedi. È un organo del tuo corpo, un familiare nella tua famiglia, uno sbaglio in un sistema, un uomo nel tuo paese.
La vita ha nemici interni ed esterni. Ogni forma di vita. Forse il nemico è indispensabile. Di certo lo è a quanto pare per l’evoluzione della specie.
Il nemico interno è però il più pericoloso.
La malattia che ti corrompe un organo.
Il punto debole d’un sistema sofisticato.
Il marito che ammazza la moglie.
Il fondamentalista cristiano (non è un ossimoro né un’accoppiata originale, i cristiani sono tra i più tremendi fondamentalisti) che fa strage nel suo paese.
E tutti a dare la colpa al nemico esterno.
È colpa del vicino che ha starnutito proprio di fronte al mio naso.
È colpa del serial killer che uccide e violenta le “nostre” donne (magari è straniero).
È colpa della natura che impazza e la centrale nucleare scoppia.
È colpa degli islamici, degli altri, degli ebrei, degli zingari… di quelli “strani”.

Ancora una volta da apprendista cristiana non fondamentalista cito il Vangelo, secondo Marco (cap. 7) “Ascoltatemi tutti e intendete bene:  non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo” (…) «Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».

Ciascuno troverà nella sua spiritualità qualcuno saggio che avrà detto più o meno la stessa cosa. Quel qualcuno è un amico!

© RIPRODUZIONE RISERVATA