Gaianews

Egitto: si vota per il referendum costituzionale
Uccise 8 persone

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 14.01.2014

Si vota in Egitto in queste ore e per due giorni per la nuova costituzione.
Il referendum potrebbe portare a nuove elezioni.

La votazione attuale vorrebbe tornare indietro rispetto a quanto attuato dal ex presidente Mohammed Morsi, se si voterà sì, così come voluta dall’esercito, questo significherebbe la caduta completa di Morsi.

Votazioni in Egitto

Il reporter di BBC James Reynolds mostra un seggio in Egitto

Il Governo ha dispiegato l’esercito perchè i votanti siano liberi di raggiungere i seggi: infatti i Fratelli Musulmani, oggi definiti come un gruppo terroristico, stanno boicottando il voto. Sono già diversi gli scontri accaduti e secondo alcune fonti, già 8 le perdite. L’ordine è di sparare contro chiunque aggredisca gli elettori.

Una persona è stata uccisa durante una protesta anti- referendum a Bani Suef, secondo quanto riporta la BBC, tre persone sono rimaste uccise in scontri con le forze di sicurezza nella città di Sohag, mentre un ulteriore morte è stata riportata a Nahia, nel quartiere di Giza del Cairo.

Poco prima dell’inizio della votazione, una esplosione ha avuto luogo nei pressi di un palazzo di giustizia nel quartiere Imbaba del Cairo, anche se non sono stati segnalati feriti.

160.000 soldati e più di 200.000 poliziotti sono stati dispiegati per rendere sicura a votazione.

Secondo quanto riporta BBC l’afflusso al voto stamane era piuttosto numeroso, ma con il procedere della giornata è diminuito.

Si parla nei media egiziani di “cerimonia democratica”, ma la BBC riporta che coloro che volevano affiggere manifesti per il “NO” sono stati arrestati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA