Gaianews

ISPRA

  • Pesticidi: il 13,2% delle acque italiane inquinate sopra i limiti

    Pesticidi: il 13,2% delle acque italiane inquinate sopra i limiti

    L’ISPRA ( Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha reso noto il Rapporto Nazionale Pesticidi nelle Acque 2013. Secondo l’istituto le acque italiane sono inquinate dai pesticidi sopra ai livelli consentiti e, a causa di limiti ancora intrinseci al monitoraggio, potrebbe essere che il fenomeno si sottostimato. Sono saliti a 166 i […]

  • Un futuro per l’orso marsicano? Intervista a Renato Grimaldi, Ministero dell’Ambiente

    Un futuro per l’orso marsicano? Intervista a Renato Grimaldi, Ministero dell’Ambiente

    Dopo i gravissimi episodi di bracconaggio avvenuti nel Parco Nazionale d’Abruzzo, l’allarme lanciato dal professor Luigi Boitani e le dichiarazioni del dottor Piero Genovesi dell’ISPRA sulle gravi condizioni dell’orso marsicano, abbiamo intervistato il dottor Renato Grimaldi, Direttore generale per la protezione della natura e del mare presso il Ministero dell’Ambiente. Il dottor Grimaldi ha convenuto […]

  • Lupo, lince, orso, cetacei, quanto facciamo davvero per proteggerli?

    Lupo, lince, orso, cetacei, quanto facciamo davvero per proteggerli?

    Quanto è efficace la conservazione delle fauna selvatica in Italia? L’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, in collaborazione con altre istituzioni, avvia un progetto per verificare quanto si fa nel nostro Paese per proteggere le specie in pericolo. E’ la normativa europea ad obbligare l’Italia a tutelare alcuni ecosistemi e specie. […]

  • Dissesto idrogeologico: 13% dell’Italia a rischio, necessari 7 miliardi in 10 anni

    Dissesto idrogeologico: 13% dell’Italia a rischio, necessari 7 miliardi in 10 anni

    Sono state presentate oggi  le linee guida per la valutazione del dissesto idrogeologico nelle quali si trovano gli interventi per mitigarlo. Secondo il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, AGEA, ISPRA e Rete Rurale Nazionale che hanno contribuito ciascuno con le proprie […]

  • Grave la situazione dell’orso marsicano per Piero Genovesi, ISPRA: “Necessario sforzo maggiore”

    Grave la situazione dell’orso marsicano per Piero Genovesi, ISPRA: “Necessario sforzo maggiore”

    L’abbattimento dell’orso M13, pur mettendo in evidenza la questione della convivenza fra orso e uomo sulle Alpi, ha fatto emergere una realtà, quella della popolazione dell’orso bruno sulle Alpi che è in continuo aumento e che ha fatto meritare al progetto l’apprezzamento della comunità scientifica internazionale. Lo stesso certamente non può dirsi per l’orso marsicano […]

  • Dissesto idrogeologico e consumo del suolo: ISPRA e WWF rilanciano l’allarme sulla gestione del territorio

    Dissesto idrogeologico e consumo del suolo: ISPRA e WWF rilanciano l’allarme sulla gestione del territorio

    Cambiamenti climatici, rischio idrogeologico e consumo del suolo. Sono due i convegni che si sono svolti a Roma sulla gestione del territorio. Uno organizzato ieri da ISPRA e l’altro organizzato oggi da WWF e da un cordata di associazioni. Mentre la prima denuncia un consumo del suolo inarrestabile dagli anni ’50 ad oggi, con una […]

  • Ibrido Fortorino: le analisi dell’ISPRA e le informazioni genetiche, intervista a Ettore Randi

    Ibrido Fortorino: le analisi dell’ISPRA e le informazioni genetiche, intervista a Ettore Randi

    Recentemente ci siamo occupati del caso di Fortorino, un ibrido fra cane e lupo, che è attualmente tenuto in custodia da un privato a Parma, ma che, secondo le associazioni ambientaliste, dovrebbe essere spostato al più presto presso un centro di recupero della fauna selvatica. Abbiamo intervistato sull’argomento il dottor Ettore Randi dell’ISPRA, che si occupa […]

  • Santuario dei Cetacei: avvistamenti in aumento

    Santuario dei Cetacei: avvistamenti in aumento

    Sono in aumento gli avvistamenti di cetacei nei nostri mari, e nel Santuario dei cetacei sono addirittura raddoppiati. Sembrano sfidare i disastri ambientali i cetacei del Santuario che quest’anno fanno registrare il doppio degli avvistamenti dalle navi di Sardinia Ferries. I ricercatori hanno infatti registrato che  il tasso d’incontro degli esemplari è costantemente cresciuto

  • Aumentano le balenottere nel Tirreno

    Aumentano le balenottere nel Tirreno

    Uno studio condotto per l’Ispra (l’Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale del Ministero dell’Ambiente) sui cetacei, pubblicato recentemente sulla rivista Marine Ecology, mette in rilievo un aumento delle balenottere nel Tirreno. Lo studio dimostra infatti che la presenza dei cetacei in questione è cambiata nel Tirreno Centrale da vent’anni a questa parte, quasi triplicandosi. L’aumento di balenottere nella zona non è però necessariamente indicatore di un aumento delle balene nel Mediterraneo

  • ISPRA: VIII rapporto sulla qualità ambientale urbana

    ISPRA: VIII rapporto sulla qualità ambientale urbana

    L’ISPRA (Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione dell’Ambiente) ha presentato l’VIII Rapporto Qualità dell’Ambiente Urbano.
    Le città italiane consumano meno acqua, ma continuano ad avere problemi di consumo del suolo e troppi sono i siti sensibili dal punto di vista dell’inquinamento.
    I dati presentati nel Rapporto consentono una lettura delle città anche in termini di resilienza, intesa come capacità del “sistema urbano” di assorbire e compensare le pressioni antropiche e naturali.

  • Via libera per la disattivazione della centrale nucleare di Trino

    La centrale nucleare di Trino, in provincia di Vercelli, fu la prima centrale nucleare ad essere attivata in Italia. Come tutte le altre, la sua attività fu sospesa dopo l’incidente di Chernobil e deve essere ora disattivata. L’ISPRA, con un comunicato, ha reso noto il proprio via libera alle procedure. Questo della centrale di Trino […]

  • Rapporto rifiuti ISPRA: aumenta la produzione dei rifiuti e la differenziata

     L’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha pubblicato il suo rapporto sui rifiuti urbani. In Italia, in controtendenza con l’Europa, è aumentata nel 2010 la produzione di rifiuti.Con questa è aumentata anche la quantità di rifiuti che vengono differenziati. L’Emilia Romagna è la regione che produce più rifiuti in assoluto, […]