Gaianews

retina

  • Un caffè al giorno per ridurre il rischio di danni alla vista

    Un caffè al giorno per ridurre il rischio di danni alla vista

    Secondo una nuova ricerca, che farà felici gli amanti del caffè, bere una tazza di caffè al giorno potrebbe aiutare a ridurre il rischio di cecità da degenerazione retinica a causa di glaucoma, invecchiamento e diabete. Il caffè contiene infatti un potente antiossidante, l’acido clorogenico,, in percentuali che vanno dal  7 al 9 per cento. […]

  • Ragazzo perde occhio destro a causa di un laser da bancarella

    Ragazzo perde occhio destro a causa di un laser da bancarella

    LUCCA – Gioca con una penna laser e ora rischia di perdere un occhio. E’ successo ad un bambino toscano che aveva comprato una penna laser in una bancarella durante la gita con la classe e ci stava giocando. Purtroppo, ad un certo punto il ragazzo ha puntato il raggio laser, evidentemente molto potente, verso un occhio, […]

  • Maculopatia: un aiuto arriva dall’attività fisica

    Maculopatia: un aiuto arriva dall’attività fisica

    La maculopatia è una patologia di cui soffrono soprattutto gli anziani. Una ricerca per ora condotta su modelli murini, suggerirebbe che un aiuto per combattere questa patologia potrebbe arrivare dall’attività fisica. La ricerca è stata pubblicata su Journal of Neuroscience. L’attività fisica preverrebbe la degenarazione della retina mantenendone le funzionalità. Questi i risultati della ricerca. […]

  • Retina artificiale: passi avanti dalla ricerca italiana

    Retina artificiale: passi avanti dalla ricerca italiana

    La ricerca realizzata grazie alla collaborazione di diversi istituti, l’Istituto italiano di tecnologia (Iit), in particolare del Dipartimento di neuroscience and brain bechnologies (Nbt) a Genova e del Center for nano science and technology (Cnst) presso il politecnico di Milano, in collaborazione con le universita’ dell’Aquila, di Genova e l’Uo Oculistica dell’ospedale S.Cuore – Don […]

  • La prima retina artificiale biocompatibile è italiana

    La prima retina artificiale biocompatibile è italiana

    LA nuova retina artificiale realizzata presso i laboratori dell’Istituto Italiano di Tecnologia funziona come una microcella solare: è infatti la prima retina artificiale creata con materiali organici e biocompatibili. Il nuovo dispositivo è stato messo a punto dal gruppo di ricerca di Fabio Benfenati e viene è descritta sulla rivista Nature Photonics. In futuro retine artificiali come questa potrebbero ridare la vista a persone affetta da patologie della retina

  • Ricercatori proiettano caratteri Braille nell’occhio di un non vedente

    Ricercatori proiettano caratteri Braille nell’occhio di un non vedente

    Grazie a un dispositivo oculare neuroprotesico, per la prima volta i ricercatori hanno trasferito caratteri Braille direttamente nella retina di un paziente cieco, permettendogli di leggere parole di quattro lettere con buona precisione e rapidità. Il dispositivo impiegato, chiamato Argus II, è costituito da una piccola telecamera montata su un paio di occhiali, un processore portatile che traduce il segnale dalla fotocamera in stimolazione elettrica, e un microchip con elettrodi impiantati direttamente sulla retina

  • Una retina artificiale per leggere il Braille

    Una retina artificiale per leggere il Braille

    Attraverso segnali wireless che vengono raccolti da un ricevitore impiantato nell’occhio, i pazienti non vedenti potranno leggere direttamente il Braille grazie alla presenza di una matrice di elettrodi applicati alla superficie della sua retina a cui  sarà trasmesso il codice

  • Cellule staminali, nuova speranza per migliorare le funzioni visive nei topi ciechi

    Cellule staminali, nuova speranza per migliorare le funzioni visive nei topi ciechi

    Un gruppo di ricercatori dell’Università di Columbia a New York ha sviluppato una cura sperimentale per la cecità dalle cellule della pelle di un paziente, migliorando la funzione visiva nei topi ciechi.
    Questo studio suggerisce che le cellule staminali pluripotenti indotte (iPS) potrebbero essere utilizzate per ristabilire la capacità visiva nei pazienti con degenerazione maculare e altre malattie che colpiscono la retina dell’occhio

  • Retina artificiale alimentata con celle fotovoltaiche

    Dopo le cornee artificiali che hanno restituito la vista a due inglesi qualche settimana fa, ora dei ricercatori americani hanno annunciato di essere riusciti a costruire piccole celle solari che potranno alimentare le cornee artificiali senza il bisogno di cavi di alimentazione I piccoli “pannelli solari” potrebbero un giorno restituire la vista a milioni di […]

  • Tornano a vedere con retina elettronica

    Per la prima volta in assoluto i ricercatori hanno dimostrato che è possibile far tornare a vedere persone totalmente non vedenti, grazie ad una retina elettronica. Chris James e Robin Millar – i due pazienti che si sono sottoposti al rivoluzionario intervento – sono stati entrambi in grado di rilevare la luce subito dopo il […]

  • Dimostrato effetto nocivo di antibiotici sulla retina

    Gli antibiotici possono avere degli effetti collaterali. I ricercatori del Child and Family Research Institute of British Columbia di Vancouver si sono interrogati sugli effetti collaterali dei fluorochinoloni, un tipo di antibiotici. In special modo i ricercatori si sono chiesti circa la relazione con il distacco della retina. Lo studio si è svolto dal gennaio […]