Gaianews

Kenya, il paese che cambia il cuore degli uomini

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 09.03.2012

Decidere di intraprendere un viaggio può significare essere disponibili a mettere da parte gli schemi e le rigidità della nostra civiltà occidentale ed europea per lasciare che si scardinino tutte le costruzioni che ci tengono lontani dalle profondità del nostro essere umani.

Questo è ciò che potrebbe accadervi se partite in viaggio per il Kenya con Joseph, guida turistica kenyota specializzata nei safari, con uno dei viaggi responsabili organizzati da Planet.

Il viaggio vi condurrà da Nairobi alla riserva naturale del Masai Mara per conoscere luoghi, paesaggi e cultura dei Masai e dei Kenyoti. La riserva nazionale del Masai Mara, situata nel territorio dei Masai è tra le famose riserve del Kenya. Offre, in un’area sufficientemente contenuta, savane, praterie, verdi colline e fitte foreste. Animali selvaggi in abbondanza, fra cui tutti i big five (elefante, rinoceronte, bufalo, leone e leopardo). L’ottava meraviglia del mondo, la migrazione degli gnu, avviene tra Serengeti e Masai Mara.

Il viaggio parte con la visita al parco nazionale del Lago Nakuru, “Il più bello spettacolo ornitologico del mondo”. Giganteschi stormi di fenicotteri danno vita a uno spettacolo di una bellezza indescrivibile, famoso anche per i rarissimi rinoceronti bianchi. Un paradiso per gli amanti del bird-watching, e al calar del sole si potranno ammirare gli irresistibili colori della savana. Poi si visiterà il lago Naivasha, il regno degli ippopotami.

Nella riserva è prevista anche un’escursione a piedi con due guide Masai: saranno loro a insegnarvi le regole per attraversare la savana e apprezzarne rumori e silenzi che ne costituiscono la vita. Ma non solo questo: alla fine dell’escursione visiterete un villaggio Masai e ascolterete le storie di questo popolo.

Planet, viaggi responsabili, nel proprio lavoro di tour operator si propone di attuare la definizione di Turismo Responsabile adottata da Aitr, Associazione Italiana Turismo Responsabile, di cui è socio: “Il turismo responsabile è il turismo attuato secondo i principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Il turismo responsabile riconosce la centralità della comunità locale ospitante e il suo diritto ad essere protagonista nello sviluppo turistico sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio. Opera favorendo la positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori”.

Per questo il viaggio ha lo scopo di rilanciare realmente l’economia locale:”lavoriamo insieme in un’ottica paritaria di collaborazione, conoscenza ed equità economica con le persone coinvolte nella realizzazione di questo viaggio che sono tutte keniote.”
Durante il viaggio sarà possibile visitare l’associazione David Shieldrick Wildlife Trust che si occupa di recupero della fauna selvatica e soprattutto di piccoli elefanti: anche questo un modo sicuro per aiutare l’economia, infatti nell’associazione è occupata la popolazione locale.

Più info qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA