Gaianews

Parchi e Aree protette

  • Da dove bisogna ripartire per i parchi

    Da dove bisogna ripartire per i parchi

    L’11 dicembre a Roma il Gruppo di San Rossore presenterà come richiestoci dal ministro Orlando le sue proposte sul futuro delle nostre aree protette raccolte in un Quaderno già discusso in una serie di incontri in varie parti d’Italia. Ciò avverrà in un gruppo di lavoro alla Sapienza dove un’altra nostra delegazione parteciperà a quello […]

  • Cosa proporremo al ministro Orlando

    Cosa proporremo al ministro Orlando

    L’incontro alla Scuola Sant’Anna di Pisa per  discutere  le proposte del Gruppo di San Rossore sui parchi e le aree protette ha confermato –come ha detto il ministro Orlando nella sua lettera – la sua utilità ‘per continuare a produrre contributi sul tema da riassumere all’attenzione della politica e delle istituzioni tutte’. Il ministro per […]

  • La memoria perduta della storia dei parchi

    La memoria perduta della storia dei parchi

    Il Ministero dell’Ambiente in vista dell’incontro nazionale dell’11 e 12 dicembre a Roma sui temi della biodiversità e il ruolo dei parchi e delle aree protette ha pubblicato sul suo sito alcuni materiali che si riferiscono a due appuntamenti preparatori di quello romano. Mi pare meriti qualche riflessione- da cui vorrei partire- la relazione del […]

  • Piove anche sulle istituzioni

    Piove anche sulle istituzioni

    Che i disastri ambientali ormai quasi sempre annunciati rimettano ogni  volta sul banco degli imputati le istituzioni nessuna esclusa è sotto gli occhi di tutti non soltanto per il dramma della Sardegna. E ogni volta riparte -spesso spudoratamente- lo scaricabarile tra stato, regioni, enti locali sulle responsabilità. E non mancano neppure le sortite più sfacciate […]

  • I libri servono anche all’ambiente

    I libri servono anche all’ambiente

    Stefano Rodotà in un articolo dedicato alla strategia del bene comune e alle difficoltà che ne hanno ritardato e ne ritardano tutt’ora anche in parlamento misure e interventi indispensabili, ricorda alcuni studi e contributi di autori importanti che in una serie di libri hanno saputo fornire materiali e idee di cui i nostri parlamentari avrebbero […]

  • Non solo la Toscana al bivio tra tutela e blocco

    Non solo la Toscana al bivio tra tutela e blocco

    Nel suo viaggio nelle regioni Il Sole 24 Ore ha fatto sosta in Toscana che  secondo il giornale è alla ricerca di un equilibrio tra tutela e sviluppo. Il modello Toscana   infatti dopo quindici anni di gestione del territorio si muove tra successi e rischi specie sulle infrastrutture. Proprio in questi giorni una serie […]

  • Parchi, vecchie mancanze e nuovi problemi

    Parchi, vecchie mancanze e nuovi problemi

    Del Quaderno del Gruppo di San Rossore sulla situazione dei nostri parchi discuteremo il 28 novembre alla Scuola Sant’Anna a Pisa in un incontro nazionale e se ne  sta discutendo anche in altre parti d’Italia.  Se ci affidiamo alle cronache e soprattutto alle polemiche in corso che  ruotano soprattutto intorno ai Disegni di legge in […]

  • Anche l’Unità finalmente parla dei parchi

    Anche l’Unità finalmente parla dei parchi

    Parto da qui perché da tempo avevo criticamente sollecitato il giornale a farsi vivo sulla vicenda dei parchi specialmente in riferimento alla discussione in corso  al Senato. Finalmente un intervento del Sen Massimo Caleo del Pd presentatore del disegno di legge del partito di modifica della legge 394. Premesso che non si tratta di un […]

  • Le strane cure per i nostri parchi

    Le strane cure per i nostri parchi

    L’articolo del Sen. Franco Mirabelli del Pd su Greenreport su cosa urge migliorare della legge sui parchi l’ho trovato per più versi sorprendente e sconcertante. Dopo aver correttamente ribadito che la legge 394 ha dato importanti risultati e quindi è una buona legge mette al primo posto l’esigenza di  ridurre i costi  dei comitati direttivi. […]

  • Le competenze nella gestione dei parchi e dell’ambiente

    Le competenze nella gestione dei parchi e dell’ambiente

    Vittorio Emiliani ha ricordato in un recente articolo che il Ministero dell’ Ambiente ha nominati al ribasso, ex sindaci, ex assessori, magari ex dirigenti locali di associazioni venatorie, e persino, nel caso di Matteoli di agenti immobiliari. Bondi al Ministero dei beni culturali era ricorso addirittura ad un esperto della Mac Donald. Senza nulla togliere […]

  • Il silenzio sull’ambiente del congresso del Pd

    Il silenzio sull’ambiente del congresso del Pd

    Già dopo le elezioni ultime e la mancata vittoria fu largamente riconosciuto che tra le molte cause vi era senz’altro anche quella di avere snobbato clamorosamente la questione ambientale. E ciò nonostante la sua drammaticità di cui anche noi toscani stavamo pagando un conto piuttosto salato. Ma la lezione non sembra essere servita granchè, per […]

  • Parchi, ultima chiamata

    Parchi, ultima chiamata

    A Palermo si è discusso con il ministro Orlando, Federparchi e Legambiente del ruolo dei parchi in rapporto soprattutto alla biodiversità, ma anche alla economia verde o ecosostenibile. Cogliati Dezza di Legambiente ha detto che ce n’era bisogno per sgombrare il campo da tentazioni ideologiche – quali?-essendo chiaro ormai anche quali sono le modifiche di […]

  • Chi difende veramente i parchi?

    Chi difende veramente i parchi?

    Se lo chiede Legambiente dopo la presa di posizione di Repubblica che ha criticato insieme a molte associazioni ambientaliste il voto del Senato sulle modifiche alla legge 394.  In queste proteste Legambiente vi scorge  addirittura ricerca di ‘scoop’, di vecchie posizioni ideologiche e grida scomposte dei soliti noti e persino delle caste a cui on […]

  • Il voto del Senato sui parchi

    Il voto del Senato sui parchi

    ‘La Repubblica’ ha intitolato la pagina dedicata al voto del Senato sulla legge dei parchi; ‘Doppiette e trivelle l’ultimo assalto all’oro verde d’Italia’.-Due leggi per sfruttare i parchi, ambientalisti in rivolta– A protestare sono il CTS, FAI, Italia Nostra ,Lipu, Mountain Wilderness, Pronatura, Touring club italiano e WWF Italia e pure Enpa e Lav. A […]

  • I tagli al ministero dell’ambiente

    I tagli al ministero dell’ambiente

    140 associazioni hanno preso ferma posizione  contro i tagli al ministero dell’Ambiente che seguono a quelli già pesanti degli anni scorsi. Il ministero già mal ridotto  rischia  in pratica di sparire.   La denuncia fa giustamente riferimento a situazioni ambientali disastrose come quelle del suolo e dell’assetto idrogeologico che più di tante parole confermano la […]

  • Piccole isole e grandi problemi

    Piccole isole e grandi problemi

    I deputati di Sel hanno riproposto il problema delle piccole isole che all’Elba trovò in tempi ormai piuttosto  lontani attivi sostenitori e promotori di iniziative da parte delle amministrazioni locali, di Legambiente e anche di Federparchi. Ricordo alcuni di questi interessanti incontri in aree protette marine liguri. L’iniziativa dei deputati del Sel coincide sia con […]

  • Quale discussione politica per l’ambiente?

    Quale discussione politica per l’ambiente?

    Le polemiche che da tempo accompagnano le politiche ambientali e  del governo del territorio nel loro complesso  con particolare riguardo al paesaggio, al regime del suolo e alla sua insicurezza, alla natura a terra come a mare, investono il sistema istituzionale dallo stato alle regioni fino agli enti locali. Qui non c’è scarica barile che […]

  • Aree naturali protette: il futuro che vogliamo

    Aree naturali protette: il futuro che vogliamo

    Nella relazione ‘Aree naturali protette-Il futuro che vogliamo’ di imminente pubblicazione abbiamo raccolto una serie di qualificati contributi sulla situazione del nostro paese. Taluni di questi interventi sono dedicati naturalmente ai testi di legge attualmente in discussione al Senato sulle modifiche alla legge quadro 394 con particolare riferimento alle aree protette marine. Soprattutto su questo […]

  • I parchi in Toscana e in Italia

    I parchi in Toscana e in Italia

    La perdita di ruolo istituzionale dei nostri parchi anche in Toscana è dovuta ad una crescente assenza politica che determina anche da noi le sempre maggiori difficoltà dei parchi e delle aree protette ad assolvere come sistema alla loro funzione di tutela attiva dell’ambiente. Ciò riguarda la nostra regione ma anche  regioni a noi contigue […]