Gaianews

Parchi e Aree protette

  • Le modifiche della legge quadro sulle aree protette alla prova della ragionevolezza

    Le modifiche della legge quadro sulle aree protette alla prova della ragionevolezza

    Giovedì 6 marzo in Commissione ambiente del Senato è stato presentato un testo elaborato sulla base del confronto dei  tre disegni di legge che contengono modifiche alla legge quadro sulle aree protette (l. 394 del 1991):  n. 119 D’Alì (NCD),  n. 1004 De Petris (SEL), n. 1034 Caleo (PD). Ricordo in sintesi le tappe precedenti. […]

  • Problemi e impegni per il rilancio dei parchi

    Problemi e impegni per il rilancio dei parchi

    Il ministro Orlando pochi giorni prima di lasciare il ministero dell’ambiente in una bella lezione alla Scuola Sant’Anna di Pisa affermò che era giunto il momento di collegare sempre più il ruolo dei parchi e delle aree protette al rilancio delle politiche ambientali ed economico-sociali per evitare che esso risultasse un intervento a posteriori da […]

  • Bullismo ambientale o miopia politica e istituzionale?

    Bullismo ambientale o miopia politica e istituzionale?

    Le associazioni ambientaliste che hanno criticato il testo in discussione al senato che modifica la 394 sono state accusate di eccesso polemico. Insomma di bullismo istituzionale. Che la critica venga dal senatore che ne porta la maggiore responsabilità passi. Ma torna a metterci un carico anche Federparchi con il solito fervorino che il testo contiene […]

  • I Parchi nel tritacarne del Senato

    I Parchi nel tritacarne del Senato

    Le tre proposte di legge in discussione da tempo al Senato di modifica della legge 394 erano già state fortemente contestate da quasi tutte le più importanti associazioni ambientaliste e più recentemente dalla Conferenza delle Regioni in un ampio documento. Regioni che non erano neanche state consultate mentre lo erano state varie associazioni che con […]

  • La politica per l’ambiente oggi

    La politica per l’ambiente oggi

    L’ambiente è stato spesso negli ultimi anni al centro di vivaci polemiche e controversie politiche a livello nazionale e comunitario e sempre più anche nelle realtà regionali e locali. Se in talune stagioni i contrasti hanno riguardato principalmente il merito delle questioni, sempre di più però essi hanno investito il ruolo controverso delle istituzioni. L’approdo […]

  • Il nuovo governo: con l’ambiente brutta partenza

    Si sperava dopo la sostituzione di Orlando che il governo rimediasse in qualche modo per evitare che l’ambiente finisse di nuovo in cantera di fondo. Anche gli ecodem, ossia gli ambientalisti del Pd, erano tornati a farsi sentire allarmati. Certo è che dopo il discorso di Renzi al Senato il timore risulta, e non poco, […]

  • Il futuro del delle cave e del Parco delle Apuane

    Il futuro del delle cave e del Parco delle Apuane

    Non passa giorno in Toscana che le cronache non ci richiamino  ai più vari e drammatici problemi ambientali. E nonostante questo può capitare di leggere che secondo il nuovo segretario regionale del Pd al primo posto dovremo mettere la sanità! Per carità la salute è importante ci mancherebbe. Ma evidentemente stando anche al suo documento […]

  • Le aree protette marine sotto la lente

    Le aree protette marine sotto la lente

    Un recente studio sulle aree protette marine europee e internazionali  pubblicato sulla rivista Nature ha fornito anche alcuni dati e riflessioni critiche sulla condizione di quelle italiane che confermano vecchi e nuovi problemi sui quali sarebbe  bene soffermarci un po’ meno sbrigativamente di come è accaduto anche con le tre proposte di legge in discussione […]

  • Toscana e aree vaste: manca il bandolo della matassa

    Toscana e aree vaste: manca il bandolo della matassa

    I comuni chiamati anche in Toscana al voto, in parecchi casi devono vedersela con la controversa esigenza di unificarsi con territori contigui non sempre bene accetti dagli interessati. Ma bisogna risparmiare, questo è il mantra. Anche le province d’altronde  sono state liquidate non discutendone il ruolo, ma i conti. E dopo? Dopo avremo l’area vasta […]

  • Cosa serve ora ai parchi

    Cosa serve ora ai parchi

    Dopo una interminabile fase di vera e propria paralisi politica, istituzionale e operativa anche i parchi e le aree protette hanno ripreso a muoversi sul piano nazionale. Lo ha riconosciuto anche l’ex ministro Clini dando atto al ministro Orlando di fare cose che anche lui aveva messo in programma, ma che il governo Monti gli […]

  • Maremma e i lupi mannari

    Maremma e i lupi mannari

    La toscana -maremma in testa- poco onorevolmente è salita alla ribalta delle cronache per una serie ripetuta di episodi di brutale violenza contro i lupi e altri animali. Si è cercato con scarso successo di giustificarli per i danni che la loro presenza crescente arreca alla pastorizia etc. D’altronde il lupo più presente oggi in […]

  • Contro il maltempo serve una buona politica

    Contro il maltempo serve una buona politica

    Puntuali dopo i nuovi disastri e non soltanto in Toscana sono arrivate le denunce, la rabbia e un po’ meno gli impegni. Torna naturalmente la richiesta di finanziamenti per l’emergenza ma soprattutto quella per la prevenzione senza la quale saremo sempre punto e da capo. Qui però continua a mancare qualcosa sulle cause ed anche […]

  • L’incontro con il ministro Andrea Orlando

    L’incontro con il ministro Andrea Orlando

    A fine giugno quando incontrammo il ministro Orlando ci eravamo impegnati come Gruppo di San Rossore a presentare un Quaderno sulla situazione dei parchi in vista degli appuntamenti a cui stava mettendo mano finalmente il nuovo ministro. Quel quaderno in cui abbiamo raccolto una ventina di contributi dei maggiori esperti sull’argomento lo abbiamo consegnato ufficialmente […]

  • I nuovi possibili ruoli del Ministero dell’Ambiente

    I nuovi possibili ruoli del Ministero dell’Ambiente

    Con l’articolo di Alfredo De Girolamo sul ruolo del ministero dell’ambiente, l’Unità conferma -dopo i troppi silenzi della politica sui temi ambientali- una sua presenza attenta e puntuale di cui c’era e c’è bisogno. Il titolo ‘L’ambiente non è più solo tutela e protezione’ risulterebbe forse più chiaro se diciamo che la tutela e la […]

  • Le nomine nei parchi: problemi e rischi

    Le nomine nei parchi: problemi e rischi

    Le nomine dei presidenti nei parchi nazionali e pure regionali sono state non raramente e da sempre motivo di controversie, polemiche seguite da rinvii e spesso da prolungati e penalizzanti commissariamenti. Le cronache anche recenti e non soltanto per una serie di parchi nazionali del sud sono lì a ricordarcelo qualora lo avessimo dimenticato. Otto […]

  • Governo del territorio e Titolo V

    Governo del territorio e Titolo V

    Sulla nuova politica del governo del territorio in Toscana a cui sta puntando Enrico Rossi non soltanto con  la legge Marson, si sono già avuti apprezzamenti e riconoscimenti autorevoli e significativi anche sul piano nazionale. Rossi lo ha definito un piano ‘ciclopico’ perché stabilisce regole più precise per tutelare il nostro territorio e garantire il […]

  • Regioni e Province autonome sulla legge sui Parchi

    Regioni e Province autonome sulla legge sui Parchi

    La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato un documento di osservazioni sulle proposte di legge in materia di parchi e aree protette all’esame del Senato. Se era strano che dalla passata legislatura il Senato stesse discutendo delle modifiche alla legge 394 senza di fatto avere coinvolto le regioni non lo era di […]

  • I 40 anni del Parco del Ticino

    I 40 anni del Parco del Ticino

    Se gli anniversari sono quasi sempre una buona occasione per trarre qualche utile insegnamento dalle esperienze specie se di lungo periodo, lo sono in particolare in casi come questo. Il parco del Ticino è stato infatti il primo parco regionale istituito in Italia sulla base di un petizione che raccolse migliaia di firme e il […]

  • Il ruolo dei parchi dopo la Conferenza di Roma

    Il ruolo dei parchi dopo la Conferenza di Roma

    C’era attesa fiduciosa sull’esito della Conferenza di dicembre a Roma sul futuro dei parchi. Dopo i tagli finanziari, le confuse manovre per cambiare la legge 394, le accuse di essere poltronifici e carrozzoni che era bene  abrogare e nell’attesa  commissariare ci si aspettava finalmente e comprensibilmente una rassicurazione da parte del ministro Orlando che si […]

  • Più nodi da sciogliere per la programmazione regionale in Toscana

    Gli appuntamenti regionali per mettere a regime nuove norme per il governo del territorio incrociano il dibattito politico del Congresso regionale e della Conferenza programmatica del Pd. Questo implica e richiede che le questioni spesso aperte da fin troppo tempo siano ricondotte ad un progetto politico regionale in grado di ricollocare la Toscana in un […]