Gaianews

Libri contro bombe!

Scritto da Maria Rosa Pantè il 21.05.2012

LibriSabato 19 maggio una bomba, piazzata davanti a una scuola, ha ucciso una ragazza di 16 anni e ferito gravemente la sua amica. Potrebbe essere un atto terroristico o mafioso o chissà che altro. Qualunque sia la matrice io vorrei rispondere nel mio piccolo con una speranza e la nostra unica speranza è proprio la scuola, luogo di formazione e cultura. E così sono orgogliosa di avere contribuito col mio operato a riaprire una biblioteca nella scuola in cui lavoro. E sono ancor più orgogliosa di quanto ha scritto sull’evento un giovane, Federico Borsoi, che frequenta la IV Liceo Linguistico D’Adda di Varallo.

Ecco l’articolo di Federico.

Una galleria di voci accoglie i presenti all’inaugurazione della nuova biblioteca dell’Istituto d’Adda di Varallo. Studenti provenienti da tutti e quattro gli indirizzi si aggirano per i corridoi riempiendoli di letture di ogni genere, eseguite in un tripudio di espressività, ricreando quell’atmosfera sognante che solo la letteratura con le sue mille sfaccettature può regalare. Urlate con rabbia, sussurrate a bassa voce, pronunciate come lo scorrere di un fiume, le parole dei grandi artisti risuonano come in un sogno ad occhi aperti. Ed è in questa atmosfera che la biblioteca d’Istituto riapre i battenti, sia per gli studenti che per gli esterni. Chiunque potrà gustarsi i grandi capolavori della letteratura di tutto il mondo, divorare romanzi o consultare volumi durante lo studio (…).

All’inaugurazione, a seguito dell’accurata presentazione della professoressa Maria Rosa Pantè, bibliotecaria dell’Istituto e organizzatrice dell’evento, ai visitatori è stato offerto un rapido ma delizioso rinfresco, durante il quale è stato possibile dare un’occhiata ai volumi offerti dalla scuola, acquistare o scambiare alcuni dei romanzi della biblioteca, una scelta di prima qualità. L’offerta non è limitata esclusivamente alla manifestazione di apertura: la vendita e lo scambio di libri saranno, infatti, disponibili fino ad esaurimento scorte. Per tutti gli amanti della lettura, l’invito è quello di affrettarsi e non lasciarsi scappare l’occasione di tuffarsi in un buon libro e di godersi il piacere della lettura, contribuendo nel contempo allo sviluppo e all’aggiornamento della biblioteca d’Adda!

© RIPRODUZIONE RISERVATA