Gaianews

Aspirina contro il cancro al colon-retto solo in presenza di un gene

Uno studio ha rivelato che l'aspirina può ridurre il rischio di tumore al colon - retto, ma solo in coloro in cui è presente un certo gene

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 26.04.2014

Uno studio ha rivelato che l’aspirina può ridurre il rischio di tumore al colon-retto, ma solo in coloro in cui è presente un certo gene. La ricerca pertanto fa luce su precedenti ricerche che avevano rilevato una relazione fra aspirina e rischio di cancro al colon-retto, ma non era chiaro per quale motivo il farmaco non fosse efficace in tutti i casi.

Aspirina e tumore al colon - retto

La ricerca è stata condotta da un team multi-istituzionale che ha analizzato i dati e altro materiale provenienti da due studi a lungo termine che coinvolgono circa 128.000 partecipanti. I ricercatori hanno scoperto che gli individui con alti livelli di 15 – PGDH  riducono drasticamente, della metà,  la loro probabilità di sviluppare il cancro del colon-retto assumendo aspirina. Al contrario  il farmaco non fornisce alcun beneficio per le persone con bassi livelli di 15 – PGDH .

I risultati sono stati pubblicati su Science Translational Medicine. Studi precedenti e studi prospettici avevano già indicato che l’aspirina potesse ridurre il rischio di cancro del colon-retto , questo studio retrospettivo fornisce la prima prova che contribuisce a spiegare perché l’aspirina porta benefici per alcune persone, ma non per altre.

“Prevenzione, diagnosi precoce e trattamenti efficaci sono la chiave per sconfiggere il cancro“, ha detto la ricercatrice Katie Couric che da dieci anni si occupa di cancro al colon – retto. “La scoperta che l’aspirina può prevenire il cancro al colon in alcuni individui è un’arma facile e conveniente che si aggiunge al nostro arsenale nella lotta contro il secondo leader killer fra i tipi di cancro.”

Secondo l’American Cancer Society , il cancro del colon-retto è la seconda causa di decessi per cancro negli Stati Uniti. Il tasso di mortalità per cancro del colon-retto è diminuito negli ultimi 20 anni.

Il team ha esaminato i tessuti di 270 pazienti affetti da cancro del colon  di 127.865 partecipanti seguiti per oltre tre decenni . Ricerche precedenti avevano indicato che i partecipanti a questi studi che assumevano regolarmente l’aspirina avevano un minor rischio di cancro del colon-retto. In precedenti ricerche inoltre si era appurato che  la presenza di 15 – PGDH  migliorava la capacità del celecoxib , un farmaco anti -infiammatorio comunemente noto come Celebrex , di prevenire i tumori del colon nei topi e nell’uomo. Ma quando 15 – PGDH era basso o non presente, il celecoxib non ha impedito la formazione di tumori del colon nei topi e nell’uomo.

In questo recente studio, i ricercatori si sono chiesti se i livelli di 15 – PGDH potevano  essere associati all’uso dell’aspirina nella prevenzione dei tumore del colon. I risultati potranno essere utili per personalizzare le cure a seconda delle caratteristiche genetiche dei pazienti.

Ora i ricercatori sono impegnati a realizzare un test efficace e poco costoso per l’analisi della presenza  di  15 – PGDH.

© RIPRODUZIONE RISERVATA