Gaianews

GOCE sta rientrando in atmosfera, ora si trova a circa 120 km di altitudine

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 10.11.2013

Il satellite GOCE dell’ESA sta per rientrare nell’atmosfera terrestre. Con un ritmo di diversi chilometri ogni ora, la sua orbita diventa sempre più bassa e presto l’attrito brucerà il satellite distruggendolo in molti frammenti, da 24 a 44, stimano dall’Agenzia Spaziale Europea.

goce

Gli ultimi dati aggiornati alle 20.15 ora italiana danno il satellite a 126 chilometri di altitudine, perdendo in circa un’ora circa 4 km di quota.

Intanto il satellite continua ad inviare regolarmente i dati di bordo al controllo missione, che ha comunicato come la temperatura del comture centrale sia ora salita a 50 gradi centigradi, il segno che l’attrito con l’aria inizia a farsi sempre più grande. 

Il comando della missiose ha detto di aver avvistato il satellite intorno a Kiruna alle 19.56 e si aspetta un contatto con la Stazione KSAT Troll in Antartide alle 20.50.

Diverse decine di frammenti per un totale di circa 200 kg, o circa il peso del motore di un’automobile, potrebbero secondo le prime stime sopravvivere al contatto con l’atmosfera e ricadere a terra, anceh se l’ESA pensa che ci sia un’alta probabilità che essi ricadano nell’oceano.

GOCE è un satellite che è stato messo in orbita nel 2009 per monitorare le variazioni del livello del mare e la gravità. L’elegante satellite ha finito il suo carburante lo scorso 21 ottobre, lasciandolo inerme contro l’attrito delle molecole di aria ancora presenti nell’orbita bassa a 260 km in cui era stato posto. L’attrito è la forza che sta facendo perdere quota al satellite sempre più velocemente.

La missione, costata 350 milioni di euro è durata in ogni caso il doppio del tempo che ci si aspettava. I calcoli iniziali erano di una vita stimata dii 20 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA