Gaianews

Inquinamento

  • AIDAP lancia l’allarme: “Troppi tagli, i Parchi marini vicini al default”

    Mentre si svolge a Roma la tavola rotonda sul futuro dei parchi in Italia riceviamo e pubblichiamo il comunicato di AIDAP sulle aree marine protette. In 10 anni ridotti i fondi di oltre il 70%. I Direttori delle aree marine protette: “Ormai siamo ben al di sotto della soglia di sopravvivenza”. Le aree marine protette […]

  • Taranto: nave sversa in mare 20 tonnellate di carburante

    Una nave panamense ha sversato oggi circa 20 tonnellate di carburante in mare nel porto di Taranto. La nave “East Castle” era ormeggiata al terzo sporgente del porto. Probabilmente a causa di una falla il carburante si è riversato in mare creando una chiazza di circa 800 metri quadrati. La capitaneria di porto, i tecnici […]

  • Ozono troposferico: nel 2011 la soglia più bassa dal 1997

    L’ozono troposferico provoca problemi di salute, riduce i raccolti e danneggia l’ambiente. Dichiara Jacqueline McGlade, direttore AEA, Agenzia Europea dell’Ambiente. “Nell’estate del 2011, i superamenti dei livelli massimi consentiti di ozono nell’atmosfera sono stati inferiori alla media. Ma resta ancora uno degli agenti inquinanti atmosferici più pericolosi in Europa. L’inquinamento atmosferico incide sulla qualità della […]

  • Disastro BP: il petrolio nella catena alimentare

    Il 20 aprile del 2010 il pozzo della piattoforma di perforazione della BP Deepwater Horizon è eslposo. Il pozzo è stato chiuso il 15 luglio dello stesso anno e per tutti quei mesi il petrolio ha continuato a riverarsi in mare. Gli scienziati da subito hanno cominciato ad effettuare studi per valutare l’impatto ambientale di […]

  • 27 città italiane già fuori legge per l’inquinamento dell’aria

    E’ partito il 6 marzo il convoglio ambientalista di Legambiente: farà tappa in 8 città per raccontare e spiegare ai cittadini come le nostre città possono diventare più vivibili attraverso azioni che vadano nella direzione della sostenibilità. Secondo Legambiente l’accento va messo sulla sostenibilità dei trasporti: quelli pubblici sono ancora pocco sviluppati e molto spesso […]

  • Riduzione dei ghiacciai nell’Artico aumenta inquinamento atmosferico

    WASHINGTON – Secondo uno studio appena condotto dalla NASA, la riduzione drastica dei ghiacci nel Mare Artico durante gli ultimi dieci anni potrebbe intensificare il rilascio chimico di bromo nell’atmosfera, dando luogo a una riduzione radicale del livello di ozono e al deposito di mercurio tossico nell’Artico. La connessione tra i mutamenti dei ghiacciai dell’Oceano […]

  • Inquinamento e malattie respiratorie: un convegno al Caldarelli di Napoli

    A causa dell’ inquinamento, dei cambiamenti climatici  e dello stile di vita le malattie respiratorie in Italia sono in netto aumento. Per questo oggi a domani all’Ospedale Cardarelli di Napoli, il direttore del Dipartimento dlle Malattie Respiratorie, dottor Gennaro D’Amato coordinerà un congresso sull’argomento. C’e’ un allarme su queste patologie – spiega D’Amato – sono […]

  • Rapporto Mal’aria di Legambiente: le città sono un rischio per la salute dei cittadini

    Secondo un rapporto di Legambiente l’aria delle città italiane è sempre più inquinata e questo mette a serio rischio la salute dei cittadini. Infatti si è registrato un lieve miglioramento per i livelli di ozono, ma sono peggiorati i livelli di PM10 e del biossido di azoto. Più nello specifico, per ciò che riguarda le […]

  • 787 Dreamliner anche in Europa

    Dal 21 gennaio è possibile viaggiare anche dall’Europa sul il nuovo Boeing 787 Dreamliner, il primo aereo commerciale con la parte strutturale completamente in fibra di carbonio. Meta di destinazione è il Giappone, e la compagnia aerea è la giapponese ANA, che è stata la prima ad ottenere il Dreamliner pochi mesi fa dalla Boeing, in […]

  • Così il mercurio immesso in atmosfera entra nella catena alimentare

    Gli esseri umani disperdono  nell’atmosfera migliaia di tonnellate di mercurio sotto forma di vapore ogni anno: la sostanza può rimanere in sospensione per lunghi periodi prima di essere trasformata in una forma che può essere facilmente rimossa dall’atmosfera. Una nuova ricerca mostra che la troposfera e la bassa stratosfera lavorano per trasformare il mercurio elementare […]

  • Laghi incontaminati inquinati dall’azoto che viaggia nell’atmosfera

    E’ risaputo che gli effetti dell’inquinamento sono globali e non possono essere considerati come relativi a piccole zone del mondo. Un’ affermazione così però ha poca forza e resta solo teorica. Può colpirici di più scoprire che laghi  che dovrebbero essere incontaminati, in realtà risultano inquinati dalll’azoto che viaggia nell’atmosfera per chilometri grazie al vento […]

  • Un erbicida causa il cambio del sesso in molti animali

    Un team internazionale di ricercatori ha esaminato le prove che collegano l’esposizione di atrazina – un erbicida largamente utilizzato negli Stati Uniti e in più di 60 altre nazioni – a problemi riproduttivi negli animali. I ricercatori hanno trovato modelli coerenti di disfunzioni riproduttive degli anfibi, pesci, rettili e mammiferi esposti alla sostanza chimica. L’atrazina […]

  • Coste della Galizia ancora inquinate 5 anni dall’incidente alla petroliera Prestige

    I risultati di un recente studio condotto dall’Università di Santiago di Compostela sulle uova del fratino eurasiatico, un uccello che vive sulle coste della Galizia, ha dimostrato che c’è stato un aumento inaspettato dei livelli di idrocarburi lungo la costa  a cinque anni dall’incidente della petroliera Prestige. Scesi negli anni precedenti grazie ad opere per rimuovere […]

  • Esposizione a solventi comuni fra le cause del Morbo di Parkinson

    Secondo uno studio pubblicato online il 14 novembre in Annals of Neurology l’esposizione a certi solventi chimici potrebbe essere legata all’insorgere del Morbo di Parkinson. Samuel M. Goldman dell’Parkinson’s Institute in Sunnyvale, in California, e colleghi hanno esaminato se l’esposizione a solventi specifici (n-esano, xilene, toluene, tricloroetilene [TCE], percloroetilene tetracloruro [PERC], e di carbonio [CCl4]) […]

  • Esposizione prenatale ad inquinanti ambientali determina peso e dimensioni alla nascita

    I ricercatori dell’Università di Granada hanno dimostrato che i bambini nati da donne che vivono in grandi città hanno più probabilità di pesare di più alla nascita rispetto a quelli nati da madri che vivono in aree rurali. Ciò è probabilmente dovuto ad una maggiore esposizione a xenoestrogeni, un tipo di inquinanti ambientali che agiscono […]

  • Fukushima, giornalisti per la prima volta dentro la centrale

    I giornalisti sono stati ammessi all’interno della centrale nucleare di Fukushima, in Giappone, per la prima volta da quando è stata colpita dal terremoto e dal conseguente tsunami nello scorso marzo. I giornalisti hanno visitato l’impianto indossando indumenti protettivi. Un giornalista della Associated Press ha detto di aver visto “camion contorti e rovesciati, edifici fatiscenti […]

  • Londra, 4000 morti l’anno causate da inquinamento. A Milano se ne stimano 1200

    L’UE ha concesso alla città di Londra una proroga di 6 anni per adeguare i livelli di inquinamento dell’aria ai minimi consentiti dalla normativa europea. La notizia è stata appresa con stupore in quanto in un rapporto della Greater London Authority (GLA) si afferma che  4,267 morti premature nel 2008 sono state attribuite all’esposizione prolungata […]

  • Scoperto per errore metodo che trova i biocarburanti più sicuri senza inquinare

    Sostituire benzina e diesel con biocarburanti di origine vegetale è fondamentale per frenare gli effetti del cambiamento climatico. Ma ci sono diversi modi per trasformare le colture in carburante, e alcuni possono risultare anche molto nocivi per la salute e la natura. Ora uno studio dell’Università di Copenhagen dimostra che è possibile prevedere quanto sarebbe […]

  • Disastro BP: dov’è il petrolio fuoriuscito?

    Durante il disastro petrolifero del Golfo del Messico per la prima volta gli scienziati hanno potuto osservare petrolio e gas mentre uscivano direttamente da un pozzo nelle profondità dell’oceano, quello della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon. Ciò che hanno potuto osservare permette una migliore comprensione di come l’inquinamento è partizionato e trasportato nelle profondità del Golfo […]

  • Anche le email inquinano: 19 grammi di CO2 per ogni email inviata

    Anche l’invio di una email produce anidirde carbonica, un gas a effetto serra. Uno studio francese dell’Agence de l’environnement et la maîtrise de l’énergie (Ademe) e del Bio Intelligence Services e publicato su Le Parisien, ha calcolato infatti l’emissione di CO2 per ogni email inviata. Pare che ogni email inviata produca ben 19 grammi di […]