Gaianews

Aree protette

  • Il disagio dei parchi

    Basta scorrere la Rassegna stampa di Federparchi per avere un’idea per quanto sommaria del diffuso disagio dei nostri parchi nazionali e regionali, di terra e di mare. E non solo perché con risorse sempre più risicate devono arrabattarsi anche per le funzioni  più banali dalla bolletta del telefono alla benzina per le macchine di servizio […]

  • Cosa non funziona nel governo del territorio regionale e nazionale?

    La magistratura indagherà sulle  responsabilità degli amministratori per i disastri con vittime che hanno colpito la Liguria e la Toscana. Chi amministra a partire dalle regioni colpite e dalle forze politiche con maggiori responsabilità di governo deve invece ‘indagare’ seriamente su cosa non va e perché, nella gestione del territorio e che non dipende solo […]

  • Gruppo di San Rossore, per il rilancio dei parchi il 7 Novembre a Pisa

    Il dibattito sui parchi e non solo in Toscana è vivace e lo sarà ancor di più nei prossimi mesi per la ricorrenza del ventennale della  legge quadro 394 che prevede già numerosi appuntamenti e iniziative non soltanto nazionali. Sarà una occasione importante per i parchi innanzitutto, ma più in generale per le istituzioni, l’associazionismo, […]

  • Risposta a Federparchi

    Ho letto la risposta di Federparchi ad alcune mie osservazioni critiche su come l’associazione  sta svolgendo il suo ruolo in questa fase estremamente critica per i parchi ma più in generale per le nostre istituzioni. Gli amici di Federparchi sanno bene –Sammuri in testa- che per essere critico e comunque a dire la mia molto […]

  • Parchi regionali emiliani: ancora interrogativi sulla nuova ipotesi di gestione

    La Regione Emilia-Romagna sta lavorando alacremente per modificare il proprio approccio alla gestione delle aree naturali protette e dei SIC e ZPS. E’ intervenuta Federparchi, è intervenuta AIDAP, si sentono forti “rumor” dal mondo agricolo e da quello delle comunità locali… Con la proposta di riforma, sostanzialmente sparirebbe l’autonomia di tutte le aree protette regionali con la chiusura dei […]

  • La gestione ‘attiva’ dell’ambiente in Toscana

    Più volte ho avuto modo, discutendo delle politiche ambientali della nostra regione di rilevare criticamente una presenza  inadeguata del Pd. Presente naturalmente nelle varie vicende ‘locali’ specie le più chiacchierate, ma poco sul piano regionale dove i tanti focolai dovrebbero essere ricondotti – se vogliamo venirne a capo – e poter così svolgere e sul […]

  • Congo, i parchi dei ranger eroi

    La Riserva di Monterano, Lands ONLUS , Federparchi, Ubuzima e AIGAP hanno organizzato  il 5 ottobre scorso presso il Parco Regionale dell’Appia Antica un incontro con Jean Pierre Jobogo Mirindi, funzionario del Parco Nazionale di Virunga nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) L’incontro è stato organizzato nell’ambito del “Progetto Virunga”, che vuole promuovere la scolarizzazione […]

  • Aree protette marine a serio rischio

    Quelli di Greenpeace avevano  appena fatto in tempo a spogliarsi dopo aver manifestato  a Genova vestiti da balene in difesa del santuario dei cetacei santuario, che da Roma viene la notizia che le aree protette marine di fatto chiuderanno i battenti. Il taglio orizzontale  previsto per il Ministero dell’Ambiente infatti non consentirà, specie  dopo i  […]

  • Conservazione e legge quadro sui parchi: la necessità che nasca una scuola

    Questi giorni convulsi per la politica italiana corrono il rischio di far passare troppo sotto silenzio le proposte di modifica della legge sulle aree naturali protette, la 394/91 di cui il 6 dicembre prossimo ricorre il ventennale. Coloro che da sempre la hanno osteggiata, usano strumentalmente proprio questa scadenza per dire che “è vecchia”. Come […]

  • La crisi e il ruolo delle associazioni rappresentative dei soggetti istituzionali, parchi compresi

    Tra i molti  problemi  che l’attuale situazione politico-istituzionale pone vi è sicuramente anche quello del ruolo delle associazioni e strumenti rappresentativi delle istituzioni; regioni, province, comuni ed anche parchi. Le comunità montane sono confluite nell’ANCI dopo la decisione di abrogarle. Il primo problema da sempre – ma in maniera più acuta e difficile nei momenti […]

  • Perché i parchi sono in crisi

    Quando ci siamo costituiti come Gruppo di San Rossore l’abbiamo fatto perché non ci sembrava fossero chiare e avvertite in tutta la loro portata le cause della crisi dei parchi. Crisi, appunto, e non semplicemente difficoltà finanziarie e congiunturali -pur evidenti- destinate a sparire o comunque a ridimensionarsi superata la fase attuale. Che le cose […]

  • Modifica della legge quadro sui parchi: intervista al presidente dell’Associazione Nazionale Personale Aree Protette

    Nell’ambito della discussione in atto sulla modifica alla legge quadro sui parchi, legge che ha permesso lo sviluppo delle aree protette in Italia negli ultimi 20 anni, e che, secondo alcuni, necessita di essere modificata,  abbiamo intervistato Elio Tompetrini, presidente dell’Associazione 394, Associazione Nazionale del Personale delle Aree Protette. L’Associazione culturale 394, afferma Tompetrini “vuole […]

  • L’audizione di Federparchi al Senato

    Come preannunciato dopo un ampio dibattito negli organi dirigenti della associazione, Federparchi è stata ascoltata dalla Commissione ambiente del senato sul testo della legge attualmente in discussione che modifica la 394. In un ampio documento sono state raccolte le osservazioni e proposte riguardanti i vari emendamenti al testo. In premessa Federparchi auspica che si tenga […]

  • La campagna del FAI e i parchi: i pretesti del governo

    Il FAI sta conducendo una campagna per salvare la cultura dimenticata dai tagli del governo. Due euro con un sms per il recupero del patrimonio artistico e paesaggistico. Si tratta di una coincidenza ovviamente non casuale con il ritorno di fiamma dell’idea di svendere i nostri gioielli di famiglia per far cassa. Un’idea non nuova […]

  • Parchi regionali emiliani a rischio commissariamento: la regione non rilascia dichiarazioni

    Una spada di Damocle pende sui parchi regionali e le aree protette dell’Emilia Romagna. Infatti in base al decreto Milleproroghe dopo il 31 dicembre 2011 si avrà l’esclusione dei consorzi dalla gestione dei parchi naturali regionali e i parchi verranno commissariati. I parchi regionali dell’Emilia Romagna sono 15 e le riserve regionali 16. Da 20 […]

  • Dalla Francia una lezione per i parchi italiani e il nostro Ministero dell’Ambiente

    Abbiamo avuto modo più volte di ricordare le critiche francesi al nostro Ministero dell’Ambiente per come vanno –anzi non vanno- le cose nel Santuario dei Cetacei. Un tema di cui si discuterà a giorni per iniziativa della Regione Toscana  con la Liguria, la Sardegna e si spera anche il Ministero al prossimo Salone Nautico di […]

  • I campanelli d’allarme che, se riconosciuti, possono salvare una barriera corallina

    Secondo uno studio pubblicato dalla Wildlife Conservation Society, le barriere coralline che appaiono sane possono in realtà già mostrare segni nascosti di un rapido declino. Utilizzando dati provenienti dalle barriere coralline dell’Oceano Indiano occidentale, un team internazionale di ricercatori ha rilevato come la pesca eccessiva crei una serie di almeno otto grandi cambiamenti nelle barriere […]

  • La Sardegna e i parchi

    Nell’incontro sui parchi europei, a Palazzo Reale a Pisa, intervenne anche il presidente del parco della Maddalena Bonanno, che riferì sul suo impegno ed anche sulle difficoltà dovute ai rapporti politico-istituzionali non facili. Appena rientrato l’aveva accolto una buona notizia e cioè che dopo tanti rinvii era stato finalmente nominato il suo vicepresidente. Ma non […]

  • Brutti tempi per i beni comuni

    I risultati del referendum hanno avuto il merito di rimettere a fuoco problemi e aspetti sui quali era calata la tela. Non su tutti e neppure sempre in maniera sufficientemente chiara come nel caso dell’acqua e la sua gestione. Ora si assiste infatti a chiari tentativi di rimettere sostanzialmente in discussione quel voto con pasticci […]

  • Un limite per l’utilizzo dei sentieri nei parchi

    Una ricerca ha identificato le soglie delle attività umane sui sentieri nei parchi nazionali oltre le quali si disturba la vita della fauna selvatica creando cambiamenti ecologici. Un nuovo studio sull’impatto umano sulla fauna selvatica in alcuni dei più importanti Parchi Nazionali del Canada ha individuato dei limiti nell’uso dei sentieri per evitare che si […]