Gaianews

DNA

  • Scoperta malattia rara grazie ai social network

    Scoperta malattia rara grazie ai social network

    Grazie all’uso del web e dei social network i ricercatori dell’Università di Stanford, in California, hanno potuto definire le caratteristiche di una nuova malattia rara. La ricerca è stata pubblicata su Genetics in Medicine. Tutto è cominciato quando Grace Wilsey, una bambina di 3 anni, ha cominciato a manifestare sintomi che non rispondevano a nessuna […]

  • Il microRNA ci difende dai ‘bachi’ nel genoma

    Il microRNA ci difende dai ‘bachi’ nel genoma

    A differenza di quanto accade negli animali, le piante sono in grado di generare cellule riproduttive adulte mature e, solo in seguito, “riprogrammarne” alcune per produrre uova o sperma. La riprogrammazione avviene cancellando un codice, il marcatore epigenetico, una serie di etichette allegate al DNA in tutto il genoma. I marcatori epigenetici distinguono i geni […]

  • Fumo di terza mano danneggia DNA ed è cancerogeno

    Fumo di terza mano danneggia DNA ed è cancerogeno

    Secondo una ricerca presentata al 247esimo Meeting Nazionale della American Chemical Society (ACS) il fumo di terza mano, quello che si deposita su oggetti e pareti di un luogo in cui si è fumato, modifica il DNA e può essere cancerogeno. Evitare di fumare in presenza dei bambini è una regola di civiltà per preservare […]

  • La cultura scientifica e il senso comune: la sfida della complessità

    La cultura scientifica e il senso comune: la sfida della complessità

    Molto spesso, i termini complicato e complesso sono confusi e utilizzati indistintamente, ma la differenza è sostanziale in quanto ciò che è complicato può essere analizzato, semplificato, risolto e ordinato. Il termine complesso, invece, la cui accezione più chiara è quella di essere tessuto insieme, presuppone relazioni e rapporti di interdipendenza che per essere compresi […]

  • L’eredità genetica dei Neanderthal che è dentro di noi

    L’eredità genetica dei Neanderthal che è dentro di noi

    E’ ormai accertato che le attuali popolazioni asiatiche ed europee (africane escluse) hanno ereditato una piccola parte di DNA dei Neanderthal. Questi geni influenzano, oltre alle caratteristiche della pelle e dei capelli, anche alcune malattie: diabete di tipo 2, malattia di Crohn, lupus, cirrosi biliare e perfino la tendenza al fumo. Di geni neanderthaliani sono […]

  • Svelata la sinfonia della vita: le proteine vibrano per comunicare

    Svelata la sinfonia della vita: le proteine vibrano per comunicare

    Le cellule del nostro corpo vibrano a lungo, come farebbe il suono di una campana, e attraverso questa vibrazione comunicano fra di loro. Grazie ad una nuova tecnica di imaging i icercatori del  Hauptman – Woodward Medical Research Institute ( HWI ) della University of Buffalo hanno catturato le vibrazioni delle proteine, minuscoli movimenti fondamentali per la vita […]

  • Domande: educare alle emozioni

    Domande: educare alle emozioni

    Cominciamo il 2014 con un bel dubbio. Una domanda che credo non avrà risposta: almeno per ora. Cos’è quella cosa per cui, se qualcuno mi fa uno sgarbo o se qualcuno fa qualcosa ch’io ritenga ingiusto, la mia prima reazione è: ora mi vendico. Ma poi subito o quasi subito subentra la remora.  Attenzione non […]

  • Analisi Sindrome di Down senza amniocentesi grazie a brevetto italiano

    Analisi Sindrome di Down senza amniocentesi grazie a brevetto italiano

    Sarà molto semplice sapere se un bambino ancora in embrione abbia o meno delle anomalie genetiche, con una certezza quasi assoluta. Grazie ad una scoperta italiana basterà un semplice prelievo di sangue della futura mamma per scoprirlo

  • Scoperto un secondo linguaggio nascosto all’interno del DNA

    Scoperto un secondo linguaggio nascosto all’interno del DNA

    Un team di scienziati negli Stati Uniti ha scoperto un secondo codice nascosto all’interno del DNA. Questo codice contiene informazioni che potrebbero cambiare il modo in cui gli scienziati leggono le istruzioni contenute nel DNA e interpretano le mutazioni per dare un senso alla salute e alla malattia

  • I gemelli omozogoti non sono identici: lo dimostra la genetica

    I gemelli omozogoti non sono identici: lo dimostra la genetica

    L’Eurofin Scientific (EUFI.PA), uno dei leader europei nella nel campo della genomica, dalla medicina legale ai test di paternità, ha appena annunciato una notizia che può essere considerata una pietra miliare nella ricerca genetica e nella genetica forense. Proprio presso i laboratori della società con sede ad Ebserg, un team di scienziati ha infatti completato […]

  • DNA moderno racconta la storia dei primi esseri umani in America

    DNA moderno racconta la storia dei primi esseri umani in America

    Ripan Mahli, antropologo dell’Università dell’Illinois sta studiando il DNA per ricostruire l’arrivo dei primi esseri umani sul continente americano e approfondire così la loro storia. Malhi, ricercatore affiliato all’Istituto di Biologia genomica dell’Università dell’Illinois, descrive il suo approccio all’argomento, ricorrendo alla collaborazione dei nativi americani moderni. Insieme ad un gruppo di Indiani Tsimshian, che risiedono […]

  • DNA artificiale, il materiale del futuro

    DNA artificiale, il materiale del futuro

    Sono stati i ricercatori dell’Università La Sapienza insieme con l’Università di Milano, a realizzare nanomolecole non esistenti in natura a partire da filamenti di DNA assemblati artificialmente. La ricerca ha dimostrato la possibilità di controllare l’aggregazione delle nanomolecole per la costruzioni di materiali diversi che possono anche esulare dagli scopi strettamente biomedici. Oggi sono sempre […]

  • Bambini su misura grazie a brevetto USA, critiche dagli scienziati

    Bambini su misura grazie a brevetto USA, critiche dagli scienziati

    Le autorità degli Stati Uniti hanno rilasciato un brevetto per un dispositivo in grado di “calcolare i tratti ereditari familiari”, che può prevedere da un campione di saliva alcuni tratti che un bambino eredita dai genitori e soprattutto il rischio di alcune malattie

  • Nel DNA spazzatura le cause di alcuni tumori

    Nel DNA spazzatura le cause di alcuni tumori

    Il DNA non codificante, chiamato anche “DNA spazzatura”, costituisce il 98% del genoma umano, ma le sue funzioni restano per lo più un mistero, tanto che è stato nominato, appunto, spazzatura. Ma uno nuova ricerca pubblicata sulla rivista Science, firmata da una ricercatrice del CNR di Napoli, ha scoperto che alcune mutazioni che avvengono in […]

  • Invecchiamento, sport e dieta sana allungano i telomeri

    Invecchiamento, sport e dieta sana allungano i telomeri

    Diversi studi suggeriscono che le persone con telomeri più corti sono maggiormente a rischio di contrarre molte malattie, tra cui diversi tipi di cancro. Mentre è noto che la lunghezza dei nostri telomeri è in parte attribuibile al patrimonio genetico, il ruolo svolto dai fattori ambientali è decisamente meno chiaro. Un nuovo studio ora sembra indicare una correlazione tra le modifiche dello stile di vita e la lunghezza dei telomeri in uomini basso rischio di cancro alla prostata

  • Creato un gene che allungherebbe la vita di 16 anni

    Creato un gene che allungherebbe la vita di 16 anni

    Ricercatori americani modificando un solo gene sono riusciti ad allungare la vita media dei topi di laboratorio del 20%. Se la scoperta fosse applicata agli umani significherebbe aalungare la vita media di un umano di circa 16 anni. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Cell Reports. I ricercatori hanno creato un gene chiamato “mTOR”, […]

  • Il DNA delle nostre madri influisce sul modo in cui invecchiamo

    Il DNA delle nostre madri influisce sul modo in cui invecchiamo

    Secondo uno studio, pubblicato nel più recente numero della rivista scientifica Nature, il processo di invecchiamento di una persona può essere influenzato non solo da un danno al suo DNA mitocondriale, ma anche dal DNA danneggiato ereditato dalla propria madre

     

  • Le origini dell’uomo Europeo nel DNA dei Sardi

    Le origini dell’uomo Europeo nel DNA dei Sardi

    Pubblicata sulla rivista Science una ricerca dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) di Monserrato (Cagliari), del Centro di sequenziamento e supercalcolo del Crs4 e dell’Università degli Studi di Sassari, che studiando il genoma di un gruppo di sardi, conferma la comparsa dell’Homo Sapiens a circa 200.000 anni fa. Inoltre […]

  • Ricercatori scoprono come la mutazione del BRCA1  provoca tumori ovarici e al seno

    Ricercatori scoprono come la mutazione del BRCA1 provoca tumori ovarici e al seno

    Un gruppo di scienziati guidati da Mona Gauthier e Tak Mak del Campbell Family Institute for Breast Cancer Research del Princess Margaret Cancer Centre, hanno risolto un pezzo fondamentale del puzzle su come le mutazioni del gene BRCA1 predispongano le donne al tumore al seno e alle ovaie. La risposta, dice il dott. Mak nella […]

  • SLA provocata da un difetto genetico, ora cure più vicine

    SLA provocata da un difetto genetico, ora cure più vicine

    E se fosse un difetto genetico a causare la SLA? Un nuovo studio di ricercatori dell’università Cattolica sugerisce che la Sclerosi Laterale Amiotrofica o Morbo di Lou Gherig potrebbe essere causato da un difetto nel patrimonio genetico. Il team ha individuato una mutazione che causa la produzione di una proteina, la Fus, che induce la neuro-degenerazione alla base della malattia