Gaianews

Conservazione

  • Una vera cronaca nera per i parchi

    Scelgo a caso la rassegna stampa  quotidiana di Federparchi di un  giorno qualsiasi. Rassegna che non comprende peraltro i numerosi siti on-line come Greenreport, Elbareport, Gaianews etc che ai parchi e alle aree protette dedicano assai più spazio della stampa cartacea. E’ un vero e proprio bollettino di guerra; si va dalle dimissioni di un […]

  • Fare pace con le montagne: una lettera al presidente Napolitano

    Per domenica prossima Mountain Wilderness insieme con LIPU, ALTURA FEDERTRECK, il CAI e numerose altre associazioni ambientaliste organizzano la manifestazione “Facciamo la pace con le montagne” per portare l’attenzione sui gravi rischi che corrono le nostre montagne, una grande patrimonio che non possiamo rischiare di perdere. Per questo le associazioni hanno scritto anche una lettera […]

  • Ambiente: il pensiero della morte aiuta le scelte in favore del futuro

    Il problema della conservazione dell’ambiente, dello sfruttamento delle risorse e della sovrappopolazione secondo molti non si risolverà, (se si risolverà) solo con una trovata intelligente. E’ ormai chiaro a molti, ed è questa la grande difficoltà, che sarebbe necessario un ridimensionamento, una limitazione, nei nostri consumi e più in generale nelle nostre possibilità. Si tratta […]

  • Allarme tubercolosi al Parco d’Abruzzo: pericolo per l’orso marsicano

    Pescasseroli – Il Parco Nazionale d’Abruzzo, dopo aver rilevato che una mandria di mucche che pascolavano a Gioia dei Marsi è affetta da tubercolosi bovina ha chiesto l’immediato ricovero di tutti i capi di bovini nelle stalle e il controllo sanitario su tutte le mandrie che pascolano nel territorio di Gioia dei Marsi. Secondo il […]

  • Clima, grave la perdita dei grandi carnivori

    Molte sono le ricerche degli effetti dei cambiamenti climatici sulle diverse specie animali. Sull’ultimo numero di Science è stata pubblicata una ricerca che mette l’attenzione sull’importanza dei grandi carnivori e sulle implicazioni della loro scomparsa sul resto degli ecosistemi, tenuto conto che le previsioni precedenti non prendevano in considerazione le interrelazioni fra gli animali. “Attualmente, […]

  • L’orso marsicano non soffre il caldo: il vero pericolo è l’estinzione

    E’ di oggi un’intervista del presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo Giuseppe Rossi all’Adnkronos in cui dichiara che l’orso marsicano non soffre il caldo, ma il vero rischio è l’estinzione: l’orso marsicano è una specie unica al mondo e una volta scomparso sarebbe una perdita irreparabile. Per questo l’orso ha un valore inestimabile, più di un […]

  • I Pinguini imperatore rischiano di scomparire

    Con la riduzione della superificie dei ghiacci in Antartico a causa dei cambiamenti climatici i Pinguini imperatore sono destinati a diventare sempre meno. Lo dicono i ricercatori del Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) e del National Center for Atmospheric Research (NCAR) che hanno osservato i Pinguini imperatore in Terre d’Adelia in Antartide. Secondo la ricerca, […]

  • Orso marsicano: catturata la prima orsa confidente

    E’ stato catturato ieri sera il primo dei due  orsi marsicani ritenuti confidenti dagli esperti del Parco Nazionale d’Abruzzo. L’orso, di sesso femminile, era solito alimentarsi ai carotai per i cavalli di un allevatore di Gioia dei Marsi. Per essere catturata l’orsa è stata anestetizzata con la tecnica dell’appostamento a “tiro libero” senza utilizzare trappole. […]

  • Salvare l’orso marsicano è anche compito della Regione Abruzzo

    Ieri a Pescara presso la sede della Regione Abruzzo Maurizio Acerbo, consigliere regionale di Rifondazione Comunista, e le associazioni ambientaliste LIPU e ALTURA hanno lanciato nuovamente l’allarme sul lassismo delle istituzioni riguardo alla grave situazione in cui versa l’orso bruno marsicano. Spiegano infatti Acerbo e le associazioni nel comunicato: “L’orso bruno marsicano è una sottospecie presente […]

  • La cicogna bianca torna a volare in Calabria

    La cicogna bianca torna a nidificare in Calabria. E la provincia di Cosenza si conferma leader in regione: quest’anno la specie nidifica per la prima volta a Rende e Bisignano e, dopo 16 anni di assenza, nella Piana di Tarsia, facendo così lievitare a 11 le coppie nidificanti nella regione. Lo annuncia la LIPU-BirdLife Italia. […]

  • Il convegno di Federparchi del 29 al 2 giugno: “Parchi, beni e risorse per l’Italia”

    Dal 29 maggio al 2 giugno al Parco Regionale della Maremma si svolgerà il Congresso Nazionale di Federparchi. Il programma è ricco di interventi:il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Corrado Clini, Thomas Hanson, presidente di Europarc Federation, il prefetto Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione Civile e Cesare Patrone, capo […]

  • I parchi italiani vanno a congresso

    Tra pochi giorni i parchi italiani vanno a congresso. Presso il parco regionale della Maremma, infatti, è convocato il congresso di Federparchi. L’associazione che rappresenta parchi nazionali e regionali, riserve e aree marine protette, ma organizza anche altre amministrazioni o associazioni che gestiscono aree naturali protette, si riunisce a Granaio Lorenese, in località Spergolaia di […]

  • Molti mammiferi non si spostano abbastanza velocemente per sfuggire ai cambiamenti climatici

    Gli studiosi prevedono che i cambiamenti climatici saranno repentini e a causa di questo molti animali e piante non avranno la possibilità di muoversi in tempo per spostarsi in habitat più ospitali. Secondo uno studio sarebbero il 9 per cento dei mammiferi dell’emisfero occidentale quelli che si troverebbero in grandi difficoltà, e in alcune zone […]

  • Riperimetrazione anche per le aree marine protette

    Alle Isole Egadi si deve procedere alla riperimetrazione dell’area marina protetta come in tante altre situazioni  non solo siciliane. E come nella novella dello stento le riperimetrazioni a mare durano da tantissimo tempo e non finiscono mai. Ma ogni volta il ministero torna a ribadire alla partenza-come se non l’avessimo ancora capito- che la cosa […]

  • Mante osservate dal satellite minacciate da pesca e catture accidentali

    Uno dei giganti che abitano l’oceano, la manta, è stata studiata grazie ad un’innovativa tecnologia di localizzazione satellitare. La manta, che può arrivare a misurare 25 metri di lunghezza è considerata dalla IUCN come “vulnerabile”, ma allo studio risulta sempre più minacciata dalla pesca e dalla cattura accidentale. Lo studio è stato condotto dalla Wildlife […]

  • L’assenza di elefanti e rinoceronti riduce la biodiversità nelle foreste tropicali

    Uno nuovo studio rivela che l’assenza di rinoceronti e elefanti nelle foreste tropicali riduce la biodiversità delle piante. Il motivo è che questi animali digeriscono ciò che mangiano in maniera del tutto particolare e non sono perciò sostibuibili da altri animali come dispersori di semi. Il progressivo diminuire del numero di elefanti e rinoceronti nel […]

  • Fototrappola cattura immagini di tre orsi marsicani ad Anversa degli Abruzzi

    Il WWF ha diffuso oggi due video che ritraggono tre orsi, una mamma con due cuccioli, catturati da una fototrappola nell’Oasi WWF delle Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi nell’aquilano. I video son stati girati il 27 e il 28 aprile scorsi. Il 20 maggio le oasi del WWF saranno aperte gratuitamente in tutta […]

  • Tiger Quoll: avvistato un individuo di una specie data per estinta

    Più volte abbiamo scritto si specie che vengono scoperte quando sono già estinte. A volte succede qualcosa di simile, ma al contrario: specie che diamo già per estinte vengono avvistate riaprendo le speranze, che ormai erano andate perdute, sulla possibilità della loro conservazione. Uno di questi piccoli miracoli è successo in Australia nel Parco Nazionale […]

  • Cernie: il 25% delle specie sono a rischio di estinzione

    Un quarto delle specie di cernie che vengono pescate sono in via di estinzione. Un team internazionale di scienziati ha fatto una valutazione globale delle minacce e dei rischi di estinzione causati dal multi-miliardario mercato della pesca delle cernie. Le cernie, una famiglia di pesci che spesso si trovano nelle barriere coralline e sono apprezzate […]

  • Il gorilla più raro del mondo ripreso da una video trappola

    Il gorilla più raro del mondo è stato ripreso da un video trappola in Camerun. I gorilla di Cross River sono i più rari al mondo, ne restano circa 250. Sono estremamente elusivi tanto che può succedere che anche i ricercatori possono studiarli per anni senza mai vederne uno. In questo video girato grazie ad […]