Gaianews

diabete

  • Mayo studio: farmaco per il diabete comune può curare il cancro ovarico

    Mayo studio: farmaco per il diabete comune può curare il cancro ovarico

    Le pazienti diabetiche con cancro ovarico che hanno assunto un farmaco a base di metformina normalmente utilizzato contro  il diabete hanno avuto un tasso di sopravvivenza migliore rispetto ai pazienti che non lo assumevano, secondo uno studio guidato dalla Mayo Clinic

  • Cochrane Review: nessun beneficio dai controlli sanitari di routine

    Cochrane Review: nessun beneficio dai controlli sanitari di routine

    Effettuare controlli sanitari generali non riduce la mortalità generale o da malattie gravi come il cancro e le malattie cardiache, secondo i ricercatori Cochrane. I ricercatori, che hanno condotto una revisione sistematica sul tema, mettono in guardia dallo sviluppare controlli sanitari generali come parte di un programma di sanità pubblica

  • Perdere peso favorisce il buon sonno

    Perdere peso favorisce il buon sonno

    Molte sono state le ricerche che hanno dimostrato come ci sia una relazione fra sonno e grasso: è stato più volte dimostrato che dormire poco può alterare il metabolismo e favorire l’aumento di peso. Oggi una ricerca della John Hopkins University dimostra che perdere peso aiuta a dormire meglio, sia che perdiamo peso attraverso una dieta, sia che questo succeda attraverso una dieta e l’attività fisica combinate

  • Scoperta relazione fra tè nero e diabete di tipo 2

    Scoperta relazione fra tè nero e diabete di tipo 2

    Secondo uno studio pubblicato su British Medical Journal On line  nei paesi che consumano più tè nero c’è una minore prevalenza di diabete di tipo 2. Lo studio ha analizzato dati provenienti da 50 paesi438 milioni è il numero di persone che entro il 2030 saranno affette dal diabete di tipo 2. La malattia negli ultimi decenni è aumentata di sei volte

  • Diabete in Italia: necessario potenziare la prevenzione

    Diabete in Italia: necessario potenziare la prevenzione

    Crescerà del 23% entro il 2030 il numero de malati diabete in Italia. E’ uno dei dati emersi alla presentazione dell’Italian Barometer Diabetes Observatory stamane al Senato. I diabetici italiani risiedono soprattutto al sud. Nonostante la rete assistenziale ai malti sia efficiente la malattia ha un costo notevole sule casse dello Stato che potrebbe essere ridotto grazie ad una corretta prevenzione

  • Stare seduti per lungo tempo aumenta il rischio di diabete e malattie cardiache

    Stare seduti per lungo tempo aumenta il rischio di diabete e malattie cardiache

    Stare seduti diverse ore al giorno comprometterebbe la salute delle persone, indipendentemente dal fatto che si svolga una attività fisica regolare e quotidiana, così come indicano le linee guida internazionali. Un nuovo studio ha scoperto che passare molto tempo seduti – come accade alla maggior parte degli impiegati – aumenta il rischio di malattie cardiache, diabete e morte, e che compensare le ore di sedentarietà con un’attività fisica lieve o moderata non basta

  • Olio d’oliva toccasana per diabetici, riduce grassi epatici in 8 settimane

    Olio d’oliva toccasana per diabetici, riduce grassi epatici in 8 settimane

    Otto settimane di una dieta ricca di acidi grassi monoinsaturi riducono l’accumulo di grasso epatico che spesso si accompagna al diabete: lo studio, condotto da ricercatori della Società Italiana di Diabetologia (SID) dell’Università Federico II di Napoli, sarà presentato in occasione del congresso dell’European Association for the Study of Diabetes (EASD), che si terrà a Berlino dall’1 al 5 ottobre

  • Diabete, identificato un nuovo marcatore di rischio per il cuore

    Diabete, identificato un nuovo marcatore di rischio per il cuore

    E’ stato identificato dai ricercatori della Società Italia di Diabetologia (SID) dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo un nuovo marcatore del rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete, si chiama resistina

  • Carne rossa fa male al fisico e all’ambiente

    Carne rossa fa male al fisico e all’ambiente

    Mangiare meno carne può far bene sia all’organismo che all’ambiente. Lo dice uno studio della Cambridge University che ha stimato che riducendo l’assunzione di carne si riduce l’incidenza di malattie croniche  e anche la produzione di gas a effetto serra. I dati degli scienziati hanno dimostrato che una riduzione dell’assunzione giornaliera di carne da 53 […]

  • Il grasso in eccesso non è sempre un male

    Il grasso in eccesso non è sempre un male

    Due studi pubblicati il 5 settembre 2012 sulla rivista della Società europea di cardiologia, European Heart Journal, suggeriscono (1) che non sempre il tessuto adiposo in eccesso si associa a una funzione metabolica anormale e che fino a un certo grado l’obesità può avere un ruolo protettivo per la salute in pazienti affetti da malattie […]

  • Diabete di tipo 2: pesi e aerobica riducono il rischio del 59%

    Gli uomini che fanno allenamento con i pesi regolarmente, ad esempio, per 30 minuti al giorno, cinque giorni alla settimana possono ridurre il rischio di diabete di tipo 2 fino al 34%, secondo un nuovo studio condotto dalla Harvard School of Public Health ( HSPH). E se si combinano allenamento con i pesi e attività […]

  • Curcumina utile contro l’insorgenza del diabete?

    Il curry potrebbe aiutare le persone che hanno un serio rischio di sviluppare il diabete. Lo dice uno studio pubblicato su Diabets Care. I ricercatori dell’ Università di Srinakharinwirot hanno scoperto che assumere per oltre nove mesi, una dose giornaliera di curcumina ( contenuta nel curry) sembra prevenire nuovi casi di diabete tra le persone che […]

  • Ciò che accade nel grembo materno influenzerà la nostra salute

    L’ambiente in cui trascorriamo i nostri mesi di vita prima della nascita potrebbero influenzare la nostra salute più che non i nostri geni. Lo dice una ricerca pubblicata su Genome Research. I ricercatori hanno infatti dimostrato, attraverso lo studio dei gemelli, che l’ambiente del grembo materno definisce il profilo epigenetico dei neonati, con implicazioni sul […]

  • Diabete, camminare 2,6 chilometri al giorno riduce il rischio del 29%

    Tra le persone ad alto rischio di diabete, chi riesce a camminare di più durante il giorno è meno a rischio di sviluppare la malattia, secondo uno studio americano.Studi precedenti hanno dimostrato che camminare è legato ad un minor rischio di diabete, ma pochi studi avevano esaminato precisamente quant’era la quantità di attività fisica necessaria […]

  • Primo pancreas artificiale sperimentato su diabetici

    Al 72esimo Annual American Diabetes Association Meeting, sono stati presentati i risultati positivi dei primi testi clinici sull’uomo di un pancreas artificiale: questi risultati potranno essere significativi per milioni di persone che soffrono di diabete di tipo 1. Il sistema, che è stato sviluppato in collaborazione da Animas eJDRF  rileva correttamente alti e bassi e […]

  • Diabete, glicemia si misurerà senza puntura

    Un’innovazione in vista per la misura della glicemia parla italiano. Una società lombarda ha infatti brevettato un dispositivo che utilizza un laser al posto della puntura sul polpastrello, l’unico modo oggi per rilevare il valore della glicemia nei diabetici. La richiesta di brevetto risale al 2007, ma oggi il Diabetes Research Center dell’Istituto San Raffaele […]

  • Cambio colore delle lenti a contatto aiuta a monitorare il diabete

    I pazienti diabetici spesso controllano il loro glucosio utilizzando una goccia di sangue presa dal dito, dalla coscia o dalle altre parti del corpo. Questo è uno degli aspetti che posono rendere anora più spiacevole la malattia, ma quando i valori di insulina dei pazienti oscillano, i livelli di glucosio non solo si elevano nel […]

  • Il 50% dei giovani è a rischio di attacchi cardiaci

    La metà degli adolescenti in sovrappeso soffrono di problemi legati alla  pressione del sangue e hanno livelli alti di colesterolo o di zucchero nel sangue. Tutte problematiche che li portano ad essere a rischio di attacchi cardiaci futuri e a soffrire di ulteriori problemi cardiaci. Questo l’esito di una nuova ricerca federale di Atalanta.  Le […]

  • Diabete di tipo 2 nei ragazzi: difficile curarlo

    L’obesità infantile negli USA è un fenomeno sempre più preoccupante e i bambini che si ammalano di diabete di tipo 2 sono sempre di più. Una ricerca dimostra che è anche difficle curarli. I ricercatori della George Washington University di Washington hanno condotto una ricerca sul trattamento del diabete di tipo 2 nei ragazzi dai […]

  • Ftalati associati al diabete negli anziani

    C’è una connessione tra gli ftalati che si trovano nei prodotti cosmetici e nelle materie plastiche e il rischio di sviluppare il diabete tra gli anziani. Anche a fronte di un modesto aumento del livello di ftalati a cui vengono sottoposti, negli anziani il rischio di diabete è raddoppiato. E’ questa la conclusione a cui […]