Gaianews

Cervello

  • Medulloblastoma: in arrivo una nuova cura

    Medulloblastoma: in arrivo una nuova cura

    A individuarla, un gruppo di ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Cnr. Lo studio, pubblicato su Frontiers in Pharmacology, evidenzia la capacità della chemokina Cxcl3 di bloccare questo tumore, frequente nell’infanzia, senza ricorrere a sostanze tossiche. Si sta studiando l’applicabilità nell’uomo del trattamento, brevettato dal Cnr. Il medulloblastoma è il più diffuso tumore […]

  • Cervello e intestino forse non sono organi così lontani

    Cervello e intestino forse non sono organi così lontani

    Mens sana in corpore sano. Già presso gli antichi Romani si parlava di correlazione tra mente e corpo, anche se riguardavano aspetti particolari, come poteva essere la prestanza fisica. I nostri avi avevano avuto comunque già delle intuizioni, applicate ovviamente solo a livelli empirici, osservando la fenomenologia della natura e assegnando importanza e ruoli ad […]

  • Scoperta una nuova funzione del gene Otx2 nelle cellule staminali embrionali

    Scoperta una nuova funzione del gene Otx2 nelle cellule staminali embrionali

    Una ricerca dell’Igb-Cnr ha rilevato che il gene Otx2, già noto per essere essenziale allo sviluppo del cervello, svolge un ruolo primario anche nel controllo dello stato delle cellule staminali embrionali pluripotenti. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cell Reports. La ‘pluripotenza’ è la capacità delle cellule staminali embrionali di generare tutti i tipi […]

  • Identificate 74 varianti genetiche associate al livello di istruzione

    Identificate 74 varianti genetiche associate al livello di istruzione

    Uno studio condotto su quasi 300.000 individui e pubblicato su Nature, a cui ha partecipato anche il Cnr (Igm di Pavia, Irgb di Sassari e di Cagliari), dimostra che i caratteri genetici coinvolti nel livello di istruzione sono correlati anche con prestazioni cognitive, volume intracranico, disturbo bipolare, Alzheimer e nevrosi. I risultati associano più chiaramente […]

  • Il nostro corpo è una macchina del tempo

    Il nostro corpo è una macchina del tempo

    Uno studio condotto dall’Università di Milano-Bicocca mette in evidenza come il corpo traduce in movimento i concetti temporali di passato e futuro. La ricerca ha conquistato la copertina del prossimo numero della rivista Cortex. Camminare è come viaggiare sulla nostra linea del tempo, in cui il passato è rappresentato dietro di noi e il futuro […]

  • Sotto la minaccia di un pericolo, il ‘sesto senso’ dà l’allarme

    Sotto la minaccia di un pericolo, il ‘sesto senso’ dà l’allarme

    Quello che comunemente viene chiamato ‘sesto senso’ sembra esista davvero! Quante volte ci accade di sentirci osservati da qualcuno o avere l’impressione che stia accadendoci qualcosa di sgradevole? Bene, ora sappiamo che non si tratta solo di ‘impressioni’ o di percezioni sbagliate della realtà. Questo è quanto viene affermato da uno studio francese in materia. […]

  • Rivoluzione nell’anatomia, scoperto sistema linfatico nel cervello

    Rivoluzione nell’anatomia, scoperto sistema linfatico nel cervello

    Gli scienziati hanno scoperto un legame finora sconosciuto tra il cervello e il sistema immunitario che potrebbe aiutare a spiegare i legami tra i due sistemi in disturbi di salute fisica del cervello, tra cui il morbo di Alzheimer e la depressione. La scoperta di vasi linfatici situati appena sotto il cranio contraddice libri di […]

  • Quando la dislessia è dovuta ai geni

    Quando la dislessia è dovuta ai geni

    E stato chiarito il ruolo di un gene mutato che si associa a specifici deficit visivi. Lo studio, pubblicato su The Journal of Neuroscience, è stato condotto da ricercatori dell’Università di Pisa e del Cnr, in collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffele di Milano. Questa scoperta potrebbe presto portare all’utilizzo di questo gene come marcatore per […]

  • Riconosciamo un animale prima ancora di esserne coscienti

    Riconosciamo un animale prima ancora di esserne coscienti

    Uno studio condotto da ricercatori dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolari del Cnr di Milano e da Alice Mado Proverbio dell’Università Milano Bicocca, coordinati da Alberto Zani del Cnr, ha dimostrato che il cervello umano distingue gli esseri viventi dagli oggetti in modo rapidissimo e automatico, indipendentemente dalla nostra volontà. La ricerca è stata pubblicata […]

  • Il cervello delle api è asimmetrico

    Il cervello delle api è asimmetrico

    Ecco una novità che riguarda il cervello delle api. Il cervello delle note Api mellifere che tutti conosciamo funziona in modo asimmetrico. In che senso? E’ stato osservato per la prima volta il funzionamento dei neuroni del cervello di questi meravigliosi insetti e si è scoperto che il loro cervello, o meglio, i loro neuroni […]

  • CNR: un farmaco diuretico aiuta la plasticità del cervello

    CNR: un farmaco diuretico aiuta la plasticità del cervello

    Ricercatori di Iit, In-Cnr e Cibio hanno dimostrato che un farmaco originariamente usato come diuretico potrebbe prolungare la fase in cui il cervello si sviluppa in modo plastico, agendo su un neurotrasmettitore, il GABA. Il risultato è pubblicato su Nature Neuroscience e potrebbe aprire nuove strade a terapie per il sistema nervoso e per alcune deficienze del sistema visivo. La ridotta plasticità […]

  • Vitamina E: aiuta sviluppo del cervello e riduce rischio di demenza senile

    Vitamina E: aiuta sviluppo del cervello e riduce rischio di demenza senile

    Una nuova ricerca ha dimostrato che la vitamina E è un micronutriente essenziale per i giovani, gli anziani e le donne in gravidanza poichè ha un impatto positivo sul sistema nervoso, sullo sviluppo del cervello e sulla resistenza generale alle infezioni. Lo studio è stato condotto da Maret Traber insieme ad un  team di ricercatori […]

  • Cervello cyborg per combatter il Parkinson

    Cervello cyborg per combatter il Parkinson

    Al 248 ° Meeting della American Chemical Society (ACS) è stata presentata una ricerca che ipotizza di fondere assieme particelle nanoelettriche con i neuroni del cervello. Questo potrebbe portare a scoprire la cura contro le malattie neurodegenerative come il Parkinson. Secondo quanto riportato da Charles M. Lieber, autore dello studio, “focalizzando l’attenzione sulle connessioni nanoelettroniche […]

  • Cervello cyborg: l’ultima frontiera per curare il Parkinson

    Cervello cyborg: l’ultima frontiera per curare il Parkinson

    Una nuova frontiera a metà fra studio del cervello e la ricerca sui cyborg promette di poter trovare una cura alle malattie del cervello che minacciano una grande percentuale degli abitanti del pianeta, come il Parkinson. La ricerca, presentata al  248 ° Meeting della American Chemical Society (ACS) ad una soluzione che porti in continuità le […]

  • Tumori al cervello più frequenti negli uomini

    Tumori al cervello più frequenti negli uomini

    Secondo una ricerca della Washington University sarebbe una specifica proteina a rendere i tumori al cervello più comuni negli uomini, piuttosto che nelle donne. I glioblastomi, i più comuni tumori cerebrali maligni, sono diagnosticati due volte più spesso negli uomini che nelle donne. I ricercatori hanno scoperto che la proteina retinoblastoma (RB), una proteina nota […]

  • Mappata l’area del cervello che sente i suoni

    Mappata l’area del cervello che sente i suoni

    I ricercatori della Johns Hopkins University hanno mappato, grazie ad una nuova tecnica di imaging, la parte del cervello di modelli murini che si attiva quando questi animali sentono un suono. I risultati potranno essere utilizzati nel trattamento di disturbi uditivi e sono stati pubblicati sulla rivista Neuron. Finora i ricercatori avevano condotto questo tipo […]

  • Obesità: individuato interruttore della sazietà

    Obesità: individuato interruttore della sazietà

    L’obesità viene definita ormai in maniera conclamata una pandemia. Per curarla, alcuni scienziati stanno cercando di individuare i processi legati alla fame e alla sazietà. E’ in quest’ambito che i ricercatori italiani della Sapienza e del CNR di Firenze hanno condotto uno studio pubblicato sui PNAS. Lo studio ha individuato il meccanismo grazie al quale […]

  • Poco sonno fa invecchiare il cervello

    Poco sonno fa invecchiare il cervello

    Coloro che dormono poco di notte hanno più probabilità che il loro cervello invecchi prima del tempo. I ricercatori della Duke-NUS Graduate Medical School di Singapore (Duke-NUS) hanno trovato la prova che negli adulti più anziani che dormono meno, il cervello invecchia più velocemente. Questi risultati, pubblicati sulla rivista Sleep, aprono la strada per futuri […]

  • Con un chip nel cervello torna a muovere la mano paralizzata coi pensieri

    Con un chip nel cervello torna a muovere la mano paralizzata coi pensieri

    Per la prima volta un ragazzo paralizzato è riuscito a muovere la mano paralizzata con l’uso dei pensieri. Ian Burkhart ha 23 anni, ed è diventato tetraplegico a causa di un incidente. Grazie ad un’invenzione frutto della collaborazione fra Wexner Medical Center della Ohio State University e Battelle l’uomo è riuscito a muovere la mano […]

  • Inquinamento atmosferico: danneggia il cervello e favorisce il declino cognitivo

    Inquinamento atmosferico: danneggia il cervello e favorisce il declino cognitivo

    Secondo una ricerca pubblicata su The Journals of Gerontology: Series B l’inquinamento atmosferico, soprattutto quello causato da PM2,5 e da particolato di dimensione minore, favorirebbe il declino cognitivo negli anziani. Come già reso noto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inquinamento atmosferico, è fra le principali cause di tumori e problemi respiratori. Le due ricercatrici Jennifer Ailshire […]