Gaianews

obesità

  • Frutta e verdura a scuola contro l’obesità, intanto i bambini ingrassano

    E’ stato presentato dall’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia il programma “Frutta nelle scuole, anno scolastico 2010-2011”, iniziativa sostenuta dall’Unione Europea e dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, in collaborazione con il Ministero della Salute, il Ministero dell’Istruzione e la Regione Lombardia, per promuovere e diffondere fra i bambini delle scuole primarie un adeguato […]

  • Obesità può iniziare in bambini di appena nove mesi

    Un nuovo studio ha rivelato che l’obesità può iniziare in bambini di appena nove mesi. “Con l’evidenza consistente che la percentuale dei bambini in sovrappeso è in costante aumento negli ultimi dieci anni, non siamo stati sorpresi dai tassi di prevalenza che abbiamo trovato nel nostro studio, ma siamo stati sorpresi che la tendenza sia […]

  • Troppi zuccheri fanno male ai bambini, attenzione alle feste natalizie

    Che il consumo di zuccheri sia eccessivo nelle nostre diete non era un mistero. Ora a raccomandare un uso non eccessivo sull’alimentazione dei più piccoli è il numero invernale del magazine Valore Alimentare, curato da diversi specialisti del settore. La prima regola è di evitare o ridurre al minimo, gli zuccheri raffinati, come lo zucchero […]

  • Tabacco, alcol e obesità i pericoli per la salute in Europa nel rapporto 2010 OCSE

    E’ stato pubblicato il rapporto ‘Health at a Glance Europe 2010’ (Sguardo sulla sanità in Europa 2010) elaborato dalla Commissione europea e dall’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE). Tre le minacce ancora presenti tra la popolazione, tabacco, alcol e obesità, anche se ci sono miglioramenti – anche in Italia. Fumo. Molti paesi […]

  • Obesità infantile legata a problemi cardiovascolari e metabolici da adulti

    Brutte notizie per quanto riguard l’obesità infantile, un problema sempre più diffuso nei paesi ricchi e in forte espansione anche in Italia. Ci sono crescenti evidenze che legano l’obesità infantile ad un maggiore rischio di obesità, problemi di cuore, diabete di tipo 2 e altri problemi circolatori e metabolici nell’età adulta. Questa scoperta è stata […]

  • Studio inglese, pressione alta non monitorata aumenta le morti per infarti. Fumo, diabete ma anche povertà i cofattori di rischio

    Non controllare la pressione sanguigna può essere una semplice trascuratezza, oppure può derivare da condizioni sociali di degrado. In ogni caso, se la pressione alta è associata ad abitudini poco salutari come il fumo oppure al diabete – e per giunta si è bianchi-, aumentano i rischi di malattie coronariche e il pericolo di attacchi […]

  • Alla radice dell’obesità c’è un meccanismo vecchio mezzo miliardo di anni

    I moscerini della frutta, incredibile ma vero, possono diventare obesi con una dieta a base di grassi, e potrebbero portare a comprendere i meccanismi fondamentali dell’obesità, secondo una ricerca comparsa sulla rivista specializzata Cell Metabolism. La scoperta chiarisce anche alle origini biologiche dell’obesità, che affonda le radici agli albori della vita complessa sulla Terra. Il […]

  • Obesità infantile legata a irrigidimento dell’aorta. Gravi rischi di malattie cardiache

    I vasi sanguigni dei bambini obesi hanno la rigidità normalmente osservata in persone molto più anziane con malattie cardiovascolari, con gravi rischi di problemi cardiovascolari in età matura

  • Le diete ad alto contenuto di proteine animali aumentano il rischio di mortalità e cancro

    Se state pensando di iniziare una dieta a basso contenuto di carboidrati, cercate almeno di inserire la maggior parte di proteine vegetali possibili. Infatti, un recente studio ha stabilito che le diete ad alto contenuto proteico possono aumentare la mortalità e l’incidenza del cancro quando le proteine sono prevalentemente di origine animale. Non tutte le […]

  • 4 settimane di cibo spazzatura rimangono per anni

    Stavate pensando di passare una vacanza di un paio di settimane in un fast food come l’autore del celebre documentario Supersize me? Una ricerca svedese dovrebbe decisamente farvi cambiare idea. Un mese passato a rimpinzarsi di cibo spazzatura può rovinare il metabolismo (e la tanto sudata linea) per anni. Gli scienziati di una Università svedese […]

  • Obesità infantile: efficacia interventi varia in base all'età

    Si è parlato di strategie per prevenire l’obesità infantile al Congresso sull’Obesità si Stoccolma, Svezia, grazie ad una ricerca che conferma l’importanza di un’educazione alimentare sana nei bambini sin dai primi anni di vita. Lo studio, infatti, ha dimostrato come la prevenzione dell’obesità basata sugli interventi di gruppo – come a scuola o negli asili […]

  • Bambini e TV: esposizione precoce ha un impatto negativo e di lungo termine

    CANADA – Volete figli più intelligenti e in salute? Teneteli lontani dalla televisione già in tenera età. Una scioccante ricerca di esperti pedagoghi dell’Università di Montreal, del Sainte-Justine University Hospital Research Center e dell’Università del Michigan, pubblicata in Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine, mostra come l’esposizione alla TV all’età di due anni porta a […]

  • La mancanza di esercizio chiave per sovrappeso e obesità nei bambini

    Secondo una nuova ricerca e contrariamente alle ipotesi largamente diffuse, gli zuccheri alimentari non sarebbero il fattore trainante nell’aumento di massa corporea (BMI) i livelli nei bambini in Gran Bretagna. Lo studio dal titolo “Tendenze nell’immagazzinamento di energia e zucchero e nell’indice di massa corporea nei bambini in Gran Bretagna tra il 1983 e il […]

  • Grasso addominale nella mezza età associato ad un più alto rischio di demenza senile

    Lo studio conferma che l’obesità è associata ad un volume del cervello minore USA  – I ricercatori della Boston University School of Medicine hanno stabilito che un eccesso di grasso addominale in pazienti sani di mezza età  è associato ad un rischio di demenza più avanti nella vita. I risultati preliminari suggeriscono una relazione tra […]