Gaianews

riscaldamento globale

  • Cattura e stoccaggio CO2: pregi e difetti in una relazione dell’AEA

    La cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica (CCS) e di altri gas inquinanti sono visti come una soluzione per mitigare l’effetto dei gas serra sul nostro clima. E’ però anche vero che questa è solo una soluzione temporanea: viene definita una “soluzione ponte”. Ciò a cui dovremmo mirare è un sistema che intrinsecamente limiti le […]

  • Himalaya perde meno ghiaccio del previsto

    I ghiacciai dell’Himalaya, le riserve di ghiaccio che forniscono l’acqua a più di un miliardo di persone in Asia, stanno perdendo massa fino a 10 volte meno velocemente rispetto a quanto previsto – e temuto – dai ricercatori. Lo segnala uno studio pubblicato giovedì su Nature. Sulla base di una migliore analisi dei dati satellitari dal […]

  • Ridurre subito metano e particolato per contrastare riscaldamento globale

    Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science il 13 gennaio individua 14 misure rapide per ridurre gli inquinanti atmosferici che potrebbero  fornire grandi benefici al clima, alla salute pubblica e all’agricoltura. Riducendo le emissioni di particolato e dell’ozono troposferico, secondo i ricercatori si ridurrebbe di 0,5° C di riscaldamento entro il 2050, la metà del riscaldamento altrimenti […]

  • Clima, Italia si scalda più del resto del mondo. 2011 anno record

    Il 2011 si classifica come il terzo anno più caldo dal 1994 ad oggi. Ma se si considera solo il centro nord, si tratta dell’anno più caldo, anche di più del 2003, l’anno tristemente famoso per le ondate di calore che provocarono la morte di molti anziani in tutta Europa. Il trend globale del riscaldamento […]

  • Inizia tra i dubbi la Conferenza sui Cambiamenti Climatici

    Durban, Sudafrica – Quasi 200 paesi stanno prendendo parte ad una conferenza sul clima delle Nazioni Unite in Sudafrica, ma c’è poco ottimismo che la conferenza si tradurrà in un piano globale per combattere il cambiamento climatico globale, mentre scienziati e organizzazioni ambientaliste chiedono a gran voce di accelerare sul controllo delle emissioni. La conferenza […]

  • Le foreste non tengono il passo del cambiamento climatico

    Alcuni ricercatori hanno stabilito che più della metà delle specie di alberi nella zona orientale degli Stati Uniti  non si stanno adattando ai cambiamenti climatici. “Molti modelli hanno in passato suggerito che gli alberi migreranno rapidamente alle alte latitudini e altitudini in risposta al cambiamento delle temperature dovute al riscaldamento globale, ma l’evidenza per una […]

  • Il riscaldamento globale esiste davvero

    Scienziati coordinati dalla Berkeley University e indipendenti da tutti i precedenti studi hanno stabilito per l’ennesima volta che il clima si sta scaldando globalmente. Sono state smentite per l’ennesima volta le voci di manipolazione dei dati ed è stato accertato che la temperatura globale è salita dal 1950 di un grado. Il riscaldamento globale, almeno […]

  • Ghiacci artici toccano nuovi minimi in settembre

    La coltre di ghiaccio che galleggia sull’Oceano Artico sembra aver raggiunto il suo minimo, che quest’anno tocca il secondo peggior dato da quando vengono effettuate le misurazioni. L’estensione del ghiaccio marino artico è sceso infatti a 4,33 milioni di km quadrati  lo scorso 9 settembre 2011. Il minimo di quest’anno si posiziona quindi al secondo […]

  • Lo scioglimento del ghiaccio polare innescherà un aumento dei gas serra in atmosfera

    Gli scienziati continuano a mettere in guardia dalle conseguenze del riscaldamento globale, che è già pesantemente in atto. Ora è il turno di Michael N. Gooseff, un idrologo della Penn State University, che ha detto che il ghiaccio e il terreno ghiacciato (permafrost) presso il Polo Nord e e il Polo Sud sono già affetti […]

  • Clima dell’Africa orientale sotto l’influenza di El Niño dall’ultima era glaciale

    Le inondazioni e la siccità in Africa orientale sono spesso scatenate da eventi lontani nel Pacifico tropicale, dalle correnti di acqua calda (El Niño) o fredda (La Niña) e dalle  fasi delle oscillazioni di El Niño nel sud del globo (ENSO). Una siccità catastrofica sta ora devastando vaste regioni del Kenya, dell’Etiopia, del Gibuti e […]

  • Gli incendi della tundra potrebbero accelerare il riscaldamento climatico

    Dopo un’assenza durata 10 mila anni, gli incendi sono tornati nella tundra Artica. Uno studio dell’Università della Florida mostra che il loro impatto potrebbe andare ben oltre gli effetti immediati degli incendi sulla flora e fauna locali. In uno studio pubblicato il 28 Luglio sulla rivista Nature, i biologi Michelle Mack e Ted Schuur dell’Università […]

  • Una specie di plancton torna dal Pacifico all’Atlantico dopo 800mila anni

    Circa 800.000 anni fa – più o meno quando i nostri antenati imparavano ad accendere il fuoco – una specie di plancton dalle dimensioni microscopiche, chiamata Neodenticula seminae, si estingueva nel Nord Atlantico. Oggi, questa pianta microscopica è tornata ad abitare l’oceano Atlantico, spostandosi dal Pacifico attraverso il Mare Artico a causa, secondo gli scienziati, […]

  • Piante e animali possono adattarsi al cambiamento climatico?

    Animali e le piante potrebbero non essere in grado di evolversi per trovare la loro via d’uscita dalla minaccia rappresentata dai cambiamenti climatici, secondo uno studio dell’Univeristà di California, Davis che prende l’esempio di un piccolo organismo marino. Il lavoro è stato pubblicato sul numero di giugno della rivista Proceedings of the Royal Society. Il […]

  • Estati torride saranno la norma entro 60 anni, ma riscaldamento globale è già in atto

    Vaste aree del pianeta rischiano di scaldarsi così velocemente che entro la metà di questo secolo, anche la più fresca estate sarà più calda delle estati più bollenti degli ultimi 50 anni. In particolare, i tropici e gran parte dell’emisfero settentrionale potranno andare incontro ad un aumento irreversibile delle temperature estive entro i prossimi 20 […]

  • Mega-incendi effetto e causa del riscaldamento globale, secondo rapporto ONU

    Il numero crescente di mega-incendi in tutto il mondo, oltre ad essere un effetto dell’aumento delle temperature, potrebbe contribuire al riscaldamento globale, secondo un nuovo rapporto delle Nazioni Unite che invita i governi a introdurre strategie globali per ridurre il rischio di tali fenomeni. Il rapporto della Food and Agriculture Organization (FAO), pubblicato il 10 […]

  • Un’arca per gli anfibi in pericolo

    In foreste, stagni, paludi  e  altri ecosistemi di tutto il mondo, gli anfibi stanno morendo a tassi mai osservati prima. Le ragioni sono molteplici: la distruzione degli habitat, l’inquinamento da pesticidi, i cambiamenti climatici, le specie invasive e la comparsa di una malattia fungina mortale e contagiosa. Più di 200 specie si sono estinte, mentre […]

  • Corrente oceanica nel Sud Africa potrebbe influire sul clima in Europa

      La corrente oceanica di Agulhas, che corre lungo la costa orientale dell’Africa, è meno conosciuta della sua controparte nell’Oceano Atlantico, la corrente del Golfo, ma i ricercatori che stanno iniziando ad osservala più da vicino dicono che le sue “perdite” dall’Oceano Indiano verso l’Oceano Atlantico potrebbero influenzare il clima in Europa e soprattutto nell’area […]

  • Piantagioni di canna da zucchero raffreddano il clima

    Il Brasile è il leader mondiale nell’uso dei biocarburanti che sostituiscono o integrano l’uso della benzina. Circa un quarto dei loro consumi di carburante per automobile, infatti, proviene dalla canna da zucchero, che riduce sensibilmente le emissioni di anidride carbonica che altrimenti sarebbero emesse usando combustibili fossili. Ora gli scienziati del dipartimento della Carnegie Institution […]

  • Le coste artiche si ritirano sempre più

    Le coste artiche si stanno sgretolando, ritirandosi ad un ritmo di due metri o più all’anno a causa degli effetti dei cambiamenti climatici, secondo un nuovo rapporto. In alcuni punti, la fuga all’indietro della costa ha toccato anche 30 metri all’anno. Il rapido tasso di erosione costiera costituisce una grave minaccia per le comunità locali […]

  • Il gas da roccie scistose potrebbe contribuire all’effetto serra più del carbone

    Tubature che servono a trasportare il gas naturale estratto dalle rocce scistose negli Stati Uniti I gas estratti dalle rocce scistose costituiscono oggi una delle maggiori riserve di combustibili fossili esistenti. Ma dopo i dubbi sull’inquinamento delle falde acquifere, ora gli scienziati temono che questo gas potrebbe contribuire alle emissioni di gas a effetto serra […]